Balla spaziale

di Annalisa Colzi

papa_francesco_primo_piano-594x3501Carissimi,

in queste ore stanno circolando in rete diversi articoli titolati

Papa Francesco chiama una divorziata: “Anche tu puoi fare la Comunione”

Io ritengo che sia una balla colossale. La notizia ha fatto il giro del web su basi inconsistenti, infatti tutto è partito da un post di Julio Sabetta su fb che dice:

Oggi ho ricevuto una delle cose più belle, dopo la nascita delle mie figlie, abbiamo ricevuto la telefonata di PAPA Francisco. E’ stata una grande emozione. Questa chiamata è stata originata dalla mia signora che gli ha inviato una lettera e lui ha preso il suo tempo per chiamarla e parlare con lei. Vi posso assicurare che è stato un colloquio pieno di pace.  Ringrazio Dio per questa benedizione!!!

Che cosa si siano detti fb non ce lo dice e mi piacerebbe sapere quale fonte hanno usato i giornalisti per riportare certi titoli e certi contenuti.

Sappiamo bene che per i giornali far dire al Papa ciò che conviene al mondo è un grande scoop, peccato però che scrivere un articolo sulla base del niente è molto rischioso.

Papa Francesco non può e, certamente, non vuole andare contro il Magistero.

Diamoci pace, una buona volta. Quando Papa Francesca dirà con la sua bocca ,e tutti noi lo sentiremo, cose slegate dal Magistero allora, e solo allora, parliamone.

P.s. Un divorziato può ricevere la Comunione se non ha alcun tipo di rapporti sessuali. Questo è Magistero. Poi ognuno in coscienza è libero di fare come vuole. Nessuno vuole giudicare ma nemmeno far dire al Papa menzogne.

Annunci

41 thoughts on “Balla spaziale

  1. Se:

    Non ha rapporti con un altra persona
    Se non è stato/a causa del divorzio.

    Se è stata causa del divorzio, una volta pentito/a, abbiamo provato, nel possibile, a ricominciare con il marito/moglie a riprendere il matrimonio.

  2. http://www.finanzaonline.com/forum/arena-politica/1557313-papa-telefona-una-divorziata-print.html
    ROMA – «Ciao Anna Rosa, sono papa Francesco»: ricevere una chiamata del Santo Padre, magari mentre si è in giro per la città, nel traffico e fra i mille impegni della giornata, è un’emozione forte, di quelle cose che può cambiare la vita. Specie se la destinataria della nuova telefonata del Pontefice è una divorziata che ha appena ricevuto dalla Sacra Rota l’annullamento delle nozze religiose. E sta pensando a sposarsi di nuovo.

    «Mi ha parlato con un’enorme dolcezza – racconta Anna Rosa Marino, 38 anni, impiegata postale abruzzese, ma trapiantata a Roma da anni – Mi ha detto che sono stata coraggiosa e forte e che ora avrei potuto risposarmi con l’uomo che amo. Mi ha anche chiesto di pregare per tutti i separati ed i divorziati che sono figli di Dio in attesa di ritrovare la Casa del Padre che per loro è e resterà sempre aperta». Poco più di due minuti al cellulare, commozione e felicità per Anna Rosa, che aveva scritto al Papa nello scorso maggio per raccontargli la sua storia e chiedergli conforto. Una storia, la sua, in fondo comune: a 30 anni, nel 2006 sposa in chiesa un uomo con cui stava da tre anni: «Ma in realtà ci conoscevamo poco, lui era spesso fuori per lavoro. Sono stata io a scegliere il rito religioso, la mia famiglia e io siamo cattolici praticanti da sempre, lui invece è ateo. Tanto che anche il corso prematrimoniale, viste anche le sue frequenti assenze, l’ho frequentato da sola. Però lo giustificavo, ho capito dopo che le nostre differenze erano troppe e ci avrebbero impedito di avere una serena vita matrimoniale. Ho deciso di sposarmi forse con troppa leggerezza, e dopo mi sono sentita in colpa per questo».
    Dopo le nozze le cose vanno sempre peggio, soprattutto quando il neosposo comunica alla moglie la sua decisione di non avere figli. «Stavo male, ci siamo separati dopo un anno, sono caduta in una profonda depressione che mi ha portato anche a allontanarmi dalla fede e dalla Chiesa», racconta Anna Rosa. È una psicoterapeuta a consigliarle di rivolgersi alla Sacra Rota per ottenere l’annullamento del matrimonio. Che è arrivata soltanto lo scorso marzo: «Ne sono stata felice, per me era molto importante».
    Qualche mese dopo Anna Rosa, che nel frattempo ha conosciuto un altro uomo, decide di scrivere a Papa Francesco: «Ma quando mi ha telefonato, venerdì scorso intorno alle quattro, all’inizio non avevo nemmeno capito – racconta – Ero per strada, c’era rumore intorno a me, ci ho messo un po’ per rendermi conto. Lui mi ha ripetuto che non bisogna mai perdere la speranza, che la Chiesa deve essere aperta e accogliere tutti, anche chi ora si sente lontano dalla fede, magari proprio per un legame matrimoniale fallito».
    A quel punto Anna Rosa prende coraggio e chiede addirittura al Santo Padre di celebrare le sue prossime nozze, peraltro non ancora fissate: «Lui però mi risposto che non era proprio possibile, ma che avrebbe pregato per me il giorno in cui avrei pronunciato il mio vero “sì”. Non so cosa altro mi riserverà la vita, ma credo che quella giornata non la dimenticherò mai e segnerà per sempre le mie scelte». Anna Rosa ha deciso di rendere pubblica la sua storia: «Sì, perché spero che possa essere testimonianza e dare fiducia e coraggio a tutti coloro che nella loro vita hanno commesso degli errori anche gravi. Nonostante il buio e la disperazione dietro l’angolo c’è sempre una speranza che può arrivare da un momento all’altro».

    Tranquillo caro Salvatore
    il Papa è buono, ma non scemo. Divorziata alla Sacra Rota e desidera di nuovo sposarsi….e il Papa ha detto che pregherà per lei quando pronuncerà il VERO SI…bella batosta per i detrattore del matrimonio cristiano cattolico….
    Sempre per te LIRReverendo

  3. Non sono esperto in materia, ma mi sembra che quello che hai scritto sia corretto. Un saluto

  4. Non si perde occasione per mettere in bocca al Santo Padre Francesco le parole che servono alle persone che abbisognano di risolvere un problema personale . Difendiamo sempre la Santa Chiesa fondata da Cristo . Per tutto il resto cioè i peccati che da poveri uomini continuamo a commettere c’è la Misericordia di Dio che proprio Domenica 27 Aprile viene celebrata ed esaltata.

  5. “Non sono io la divorziata”, ha detto una delle protagoniste della storia. Lo ha fatto in un’intervista con la emittente La Red Am910 di Buenos Aires. Lisbona ha chiarito che il divorziato è suo marito, Julio Zabeta, ma lei non si è mai sposata in Chiesa. Entrambi sono uniti in matrimonio civile da diciannove anni e hanno due figlie.

    Qui’ e’ venuta fuori un’altra versione: http://vaticaninsider.lastampa.it/nel-mondo/dettaglio-articolo/articolo/francesco-francis-francisco-divorziati-divorced-divorciados-33653/

  6. Il papa ha detto che vuole smontare la chiesa, concedere l’aborto libero e civile, l’eutanasia di chiunque voglia morire, anche solo per prova, sterminare i bambini malati e disabili, favorire i pedofili, benedire massoni e satanisti.
    Ha detto inoltre che gli alieni esistono, bisogna fare spiritismo a piacere, incentivare le guerre ecc. ecc..
    Secondo i mass media, ovvio, perché sono gli strumenti del “papa” del piano di sotto.

  7. .”…e nemmeno le porte dei Sacramenti si dovrebbero chiudere per una ragione qualsiasi. Questo vale soprattutto quando si tratta di quel sacramento che è “la porta”, il Battesimo. L’Eucaristia, sebbene costituisca la pienezza della vita sacramentale, non è un premio per i perfetti ma un generoso rimedio e un alimento per i deboli. Queste convinzioni hanno anche conseguenze pastorali che siamo chiamati a considerare con prudenza e audacia”. (Evangelii Gaudium,47)
    La linea del papa è quella di aprire le porte, purtroppo, lo avevo già capito quando ho letto questa frase della EG.
    Per questo le telefonate citate credo che purtroppo siano attendibili… ma se ne discuterà a ottobre al sinodo. Speriamo che molti vescovi combattano con determinazione per rimanere fedeli al Vangelo.

  8. Tranquillo angelo, nel caso tu avessi ragione ti diranno che … una telefonata non è magistero!

  9. Cara Annalisa spero che la notizia sia infondata, ma tutti i giornali dicono la stessa cosa, e se fosse vero? In questo caso come ci regoliamo?

    Date: Wed, 23 Apr 2014 14:56:03 +0000 To: sabaf2a@hotmail.it

  10. Avrei molto da dire a riguardo…x il momento mi astengo….a ognuno il suo pastore…un abbraccio in Cristo a voi

  11. fratelli, guardate che è tutto vero. la sala stampa Vaticana ha detto che non può smentire ne confermare in quanto trattasi di comunicazione privata.. ergo una conferma indiretta

  12. bisogna prendere atto che viviamo in una nuova chiesa umanitaria dove l uomo ha preso il posto di Dio…

  13. Mi scusi suor Lucia, ma Gesù non ha detto “prendete e mangiatene TUTTI”? In base a cosa lei pensa che Gesù sarebbe contro ad esempio a far comunicare una divorziata? Pensa che nostro Signore le negherebbe questa possibilità respingendola o la ricolmerebbe del suo amore?
    Alessandro

  14. “Perciò chiunque mangia il pane o beve al calice del Signore in modo indegno, sarà colpevole verso il corpo e il sangue del Signore” (1 Cor 11, 27).
    Caro Alessandro, il divorzio non esiste per il Signore, quindi chi è risposato vive in stato di concubinaggio e di adulterio. La Chiesa non può approvare un sacrilegio ammettendo chi vive in uno stato di peccato. Lo ha sempre detto, il suo magistero su questo punto è costante da 2000 anni e nemmeno il papa può annullare la Parola di Dio!

  15. La notizia però è riportata addirittura da Vatican Insider non da Repubblica o da altri che tendono a fare disinformazione sul Papa!

    La cosa più preoccupante è questa: “Intanto, la Santa Sede non ha voluto fare alcun commento sulla autenticità della telefonata di Bergoglio a Jakelina Lisbona. Non ha neanche smentito la notizia. Ma per la Sala Stampa vaticana si tratta di una comunicazione privata del Pontefice e, pertanto, non ci sono commenti al riguardo. ”

    Se fosse rimasta privata ok, ma dal momento che la comunicazione è diventata pubblica è bene che la Santa Sede chiarisca!

  16. Cara Signora Annalisa, mi permetto di intervenire in quanto deduco dalle Sue accorate parole… e dal coinvolgimento di persone autorevoli come Padre Amorth (in quanto materia di demonio può bem dire la sua!), che Lei volutamente o non volutamente GIUDICA!
    Come sappiamo il Giudizio, per i Veri seguaci di Cristo, appartiene solo a Dio tant’è nel messaggi di Gesù per tramite del settimo profeta, MDM, Gesù stesso invita tutti quelli che sono Suoi a perdonare, a NON giudicare, a NON maltrattare chi la pensa diversamente cioè atei appartenenti ad altre religioni e via dicendo. Infatti il MESSAGGIO DI GESU’ E’ MOLTO CHIARO…. AMATEVI GLI UNI GLI ALTRI … CHI MALTRATTA UN SUO FRATELLO NON VIENE DA ME! il giudizio e il maltrattamento (inteso anche a parole) nonchè la scortesia sono atti di ANTICARITA’.
    Non si metta al pari dei Farisei che dicevano le stesse cose del Figlio del Falegname, quel Gesù detto il Nazzareno che ritenevano NON fosse l’atteso Messia perchè NON conforme alle loro aspettative! Povero, operaio e senza adeguata istruzione (anche se noi sappiamo che la Sapienza viene da Dio e non dalle scuole umane!). Lo hanno CROCIFISSO IN NOME DI DIO… si può uccide secondo Lei in nome di Dio? NO, eppure lo hanno fatto! E la stessa crocifissione la stanno facendo adesso che Gesù ha annunciato la Sua Seconda Venuta, e questa crocifissione viene ad opera di persone che si dicono cristiani ma poi offendono e maltrattano i propri fratelli… Gesù è stato CHIARISSIMO, chi NON ama il prossimo compresi i propri più malvagi nemici NON E’ DEI SUOI! Il perdono dei Suoi aguzzini da parte di Gesù sulla Croce è per noi tutti un monito, cioè noi dobbiamo fare altrattanto, CROCIFIGGERE IL NOSTRO IO VECCHIO, quello con il paccato originale, e santificati a Cristo acquisire un’anima e uno spirito nuovo! Solo attraverso di Lui che ci ha curati con il Suo amore potremo perdonare o nostri più malvagi nemici e cominciare a vedere già i frutti del Regno di io,a cui siamo tutti destinati, amando di Vero amore anche chi prima detestavamo. Mi creda signora Annalisa agli occhi di Dio siamo tutti uguali anche il peggior peccatore della terra è amato dall’Onnipotente Dio come è amata Lei ed io… è solo il libero arbitrio che fa la differenza e la scelta è tra Gesù e satana… Come fu al tempo di Gesù i veri seguaci di Gesù Cristo verranno perseguitati da persone che come Lei si sentono depositarie della verità attraverso i ragionamenti e non con la Purezza del Cuore.
    INVITO TUTTI AD ABBANDONARE L’ORGOGLIO in quanto basta una sola briciola nel ns cuore affinchè il Dono dello Spirito Santo Paraclito non possa essere ricevuto. In buona sostanza Gesù è CHIARO nei Suoi Messaggi, dati per tramite di MDM, non solo vuole aiutarci a comprendere i ns tempi travagliatissimi ma, ci invita a pregare, pregare, pregare soprattutto per le persone che ci fanno del male e ci perseguitano… è forse è quello che chiede satana ai suoi seguaci?

  17. Perche’ giudichi l’operato di Anna? Cioe’ fammi capire perche’ sono tardo di comprendonio. Anna non puo’ giudicare (come scrivi tu), invece lei puo’ giudicare quello che fa Anna.

  18. Benissimo, grazie.
    Tengo la nuova BQ come riferimento, altrimenti non si capisce più niente tra realtà e invenzioni mediatiche.

  19. Si, Annalisa, le telefonate del papa non sono magistero, ma ne aprono la strada. Quando la cosa diverrà prassi poi nessuno se ne frega del Magistero. Non succede già così in tantissime parrocchie? l’approvazione del papa anche se scaltramente non ufficiale non fa che incoraggiare questa tendenza. Il papa, se non smentisce, corre un grave pericolo per la su anima, perché incoraggia la gente al peccato e al sacrilegio, e nella sua posizione di Capo supremo della Chiesa…il danno è massimo!

  20. Tra telefonate del papa che non sono magistero, interviste che non sono magistero, dichiarazioni al limite delle eresie che sicuramente non sono magistero, ci si chiede cosa rimane di magistero in questo papa?

  21. Cari fratelli e sorelle, al di la di ciò che si sente in giro, il Signore a noi chiede di aver Fede, solo questo ci è dato…aver Fede e pregare, pregare e chiedere a Gesù di darci il dono del discernimento e farci capire ciò che è bene e ciò che è male. Lui ci darà la risposta…affidiamoci con tutto il cuore e non cediamo alla tentazione del maligno di farci giudicare, e sbagliate nei confronti di un altro fratello e nei confronti di Dio. Ciò che dobbiamo seguire è il Vangelo e la Bibbia. Li ci sono tutti gli insegnamenti che il Signore ci ha lasciato da seguire. Solo la Sua Parola è VIA, VERITÀ E VITA.
    PACE E BENE A TUTTI NEL SIGNORE.

  22. PAROLE SANTE…SORELLA HIRY…CHE IL SANTO SPIRITO CONTINUI A DIMORARE PRESSO DI TE…AMEN

  23. Chiedo umilmente scusa e perdono a chi si fosse sentito direttamente e indirettamente offeso, non c’è questa intenzione nel mio cuore…tutt’altro
    solo volevo mettere in guardia chi si schiera contro questi messaggi:

    13 aprile 2014 – Mentre il Venerdì Santo si avvicina, quelli che Mi tormentano e cercano di cancellare tutte le Mie tracce, soffriranno molto in quel giorno
    Inviato da Messaggi da Gesu Cristo ⋅ aprile 18, 2014
    Archiviato in Chiesa rimanente, Crocifissione, Verità

    Mia amata figlia prediletta, è Mio desiderio che quelli che Mi amano veramente, facciano ammenda attraverso il Dono della Riconciliazione, durante la Settimana Santa. Se Mi dimostrate sincero rimorso per i vostri peccati, Io riverserò su di voi un Dono speciale di Accettazione, in accordo con la Mia Santa Volontà. Vi esorto, in questo momento della storia, ad avere fiducia in Me come mai prima, perché, se ascoltate con attenzione, potrò far sentire la Mia Parola a tutti, compresi quelli che non Mi conoscono.

    Quando …. ect ect ect [modificato dal blogger]

  24. Abbiamo già affrontato il problema dei messaggi MDM, o come si chiamano, e sono stati trovati falsi e tendono ad instillare una separazione con la Chiesa Cattolica

  25. Sono veri…..ma ognuno ha il suo tempo di reazione….diciamo così…..nel dubbio sempre meglio nn schierarsi….

  26. portare altre persone a credere che sono MENZOGNE SATANICHE è ancora più grave…Salvatore…almeno tu…pensaci…un abbraccio in Cristo.

  27. Sono veri? Io ho letto, e potrei riportarti, messaggi dove si parla di papa nero, di non eseguire la Chiesa e che non c’e’ bisogno di confessarsi.

    Questo basta e avanza per dire che sono FALSI

  28. i messaggi li conosco bene…quello che tu dici nn è esatto…a parte il Falso Profeta di cui parla…cmq ne riparleremo più avanti….vediamo cosa succede questo anno…x il momento…un abbraccio in Cristo

  29. Quindi dici che non e’ vero, pero’ non smentisci ne del Falso Profeta, ne delle non confessioni (perche’ solamente leggere questi messaggi vi esulano dal sacramento, rendendo di fatto dannoso far la comunione se vi sono peccati gravi)

  30. se iniziamo a controbattere nn finiamo più….x adesso la pensiamo diversamente….su questo argomento…speriamo che quando sarà…saremo entrambi dalla parte giusta…un abbraccio in Cristo…Salvatore…

I commenti sono chiusi.