Vittime di un sistema dorato

ARTICOLO TRATTO DAL DAILY MAIL E TRADOTTO DALLA NOSTRA AMICA ANGELA

article-2599517-1CEF8DE400000578-483_306x451Da Scientology al culto libertino “Ordo Templi Orientis ( OTO )” : come Peaches era ossessionata da studi occulti e spirituali.
– Peaches era devota al culto religioso guidato da Aleister Crowley
– Aveva l’acronimo della setta, OTO, tatuato dentro a un cuore sul braccio destro
– Tre settimane prima ha tweettato la foto di ripiani pieni delle opere di Crowley
– Crowley scrisse “The Life Of A Drug Fiend And Magick, Theory And Practice”
– La famiglia della venticinquenne era spaventata dal suo interesse per la misteriosa setta
Mentre sembrava che Peaches avesse sconfitto i suoi demoni della droga, subiva il fascino dell’occulto, in particolare di una misteriosa setta chiamata OTO, che preoccupava i suoi famigliari.
Appena tre settimane fa, Peaches, twittava la foto di scaffali pieni di opere di Aleister Crowley, il fondatore inglese di Ordo Templi Orientis (OTO).
Ha anche postato la foto che ritrae un libro di Crowley (The Life Of A Drug Fiend And Magick, Theory And Practice) lodandolo come “splendido scrittore e pensatore”.
Il suo interesse per OTO arrivava dopo precedenti suggestioni dal culto di Scientology, e del Giudaismo (religione di suo marito Thomas Cohen).
Crowley, che si è definito come “la Grande Bestia, 666” ed era stato soprannominato “l’uomo più perverso del Mondo”, si crogiolava in rituali sessuali sadomaso con uomini e donne e nell’uso di droghe pesanti tra cui oppio, cocaina, eroina e mescalina.
Peaches, che si era tatuata un cuore con dentro la scritta OTO sul braccio destro, si dice, cominciò ad interessarsi alle religioni occulte durante il suo breve matrimonio con il musicista Max Drummey, quando aveva 19 anni.
Allo stesso tempo, nutriva interesse per Scientology dopo averne parlato con l’attrice Katie Holmes (a quel tempo sposata con Tom Cruise).
Diceva di aver visitato i centri di Scientology a New York, prima di perdere interesse per il culto.
Recentemente, Peaches, il cui marito è ebreo, ha sviluppato interesse per l’ebraismo.
Mentre il matrimonio con Drummey fallì, l’interesse di Peaches per gli insegnamenti di Crowley persisteva, e incoraggiava coloro che la seguivano online a leggere i suoi libri “super-interessanti”, ciò preoccupava la sua famiglia.
Lo scorso anno la fidanzata di suo padre, l’attrice Jeanne Marine, a proposito dell’interesse di Peaches per il culto disse: “non si sa se è qualcosa di passeggero o se è qualcosa di duraturo. Il fatto è che i giovani cambiano idea facilmente”.
Ha detto che né lei né Bob Geldof sapevano nulla del culto, ma ha detto che il fatto che Peaches si fosse tatuata il nome della setta sulla sua pelle indicava che il suo interesse non era qualcosa di passeggero.
Si dice che OTO sia stato portato in Gran Bretagna dall’Europa nel ventesimo secolo da Crowley, un infame tossicodipendente, drogato occultista.
Crowley, si dice abbia mostrato zanne come denti, che bevesse sangue e inscenasse orge alimentate da droga, ed è stato ampiamente criticato per essere in “rivolta contro i valori morali e religiosi del suo tempo”.
Ha fondato la religione Thelema, che si basava sull’idea del libero arbitrio e organizzava gli insegnamenti dell’OTO intorno agli stessi principi.
Uno dei suoi libri, “The Diary Of A Drug Fiend”, era tra quelli nella foto dello scaffale di Peaches.article-2599517-1CEA64C600000578-832_306x423
I seguaci di Crowley, tuttavia, dicono fosse un pensatore e scrittore molto influente nel campo dell’esoterismo occidentale, nel 2002 la BBC lo ha classificato 73esimo nella loro lista dei più grandi britannici di tutti i tempi.
Il 16 Marzo, Peaches postò una foto del libro di Crowley con accanto lo slogan “fa ciò che vuoi”, principio centrale della legge filosofica di Thelema, su cui si basa OTO.
Quando uno dei suoi followers le chiese se Crowley, morto nel 1947, fosse un satanista, Peaches rispose dicendo: “no, non ha nulla a che fare con le idee cristiane come Satana o Gesù, per niente”.
E quando anche altri hanno fatto riferimenti poco carini, lei saltò a sua difesa dicendo: “tutto quel che dicono su di lui, che fosse un simpatizzante nazista e razzista, sono bugie create dalla stampa che lo odiava”.
“Ha anche detto cose controverse/polemiche solo per sovvertire le percezioni che la gente ha di lui a causa dei media”.
Se leggete i suoi lavori, lo mette abbondantemente in chiaro.
Il suo lavoro nell’OTO era a dir poco miracoloso ed era un grandissimo pensatore, scrittore, mago.
Altre celebrità legate all’OTO includono il rapper Jay-Z, che è stato visto indossare magliette con lo slogan “fa ciò che vuoi”, e il chitarrista dei Led Zeppelin, Jimmy Page.
Lo scorso anno il capo dell’OTO in Gran Bretagna, John Bonner, 63 anni, ha detto che i suoi seguaci sono migliaia.
Ha detto: “siamo abituati nell’essere fraintesi. Molte storie di Crowley, come quella di aver le zanne, sono sciocchezze”.
“Potreste chiamarci un culto del sesso in un certo senso, perché riconosciamo, accettiamo e adoriamo l’intero processo che rende tangibile l’intangibile”.
I devoti di OTO dicono che può richiedere anni di studio comprendere la religione, qualcosa che il Sig. Bonner che vive in Sussex, ha riconosciuto.
Dice: “non dovete supporre che basta solo saltarci dentro. Richiede tempo e studio, ma i nostri rituali non sono per un consumo pubblico. Bisogna unirsi a noi e passare attraverso il processo di iniziazione prima di poter iniziare a capire”.
“Secondo le nostre credenze non possiamo cacciare nessuno. Quindi se siete diciottenni, abbastanza sani/equilibrati e liberi di partecipare a iniziazioni, allora avete un innegabile diritto ad appartenervi”.
http://www.dailymail.co.uk/news/article-2599517/From-Scientology-libertine-cult-Ordo-Templi-Orientis-OTO-How-Peaches-obsessed-occult-spiritual-study.html

article-2599517-1CEA63C500000578-111_634x379

Annunci

5 thoughts on “Vittime di un sistema dorato

  1. Che tristezza!
    Ecco un esempio concreto ed evidente di azione demoniaca.
    Di come, desiderandolo a tutti i costi, ci si può dannare in eterno…
    Ne vale la pena?

  2. Se Dio può ancora fare qualcosa per quest’anima così infelice, ne abbia immensa compassione e Misericordia…

  3. Pace alla tua anima Peaches, spero che l’ultimo istante della tua vita tu abbia riconosciuto il tuo creatore.

  4. Così sia.
    Gloria Polo è la dimostrazione vivente di una Misericordia che, finalmente riconosciuta e accolta, può qualsiasi cosa.

I commenti sono chiusi.