Il risvolto satanico del Reiki

Testimonianza di Giovanni

reiki-300x211Ho pensato di raccontare un tratto della mia vita, per far capire che certe pratiche orientali non sono sempre positive, tutt’altro.

Mi chiamo Giovanni e sono un giovane che vive in provincia di Bologna. La mia esperienza risale all’anno 2005.

Stavo attraversando un brutto periodo in cui mi sentivo angosciato o meglio depresso. Mia madre, che adesso è in cielo, preoccupata mi portò da uno psicologo credente con cui iniziai delle sedute di psicoterapia. Quelle chiacchierate, in effetti, mi facevano stare meglio.

Un giorno mia mamma mi disse che aveva conosciuto una sua collega di scuola (lei era insegnante alle elementari), che praticava una disciplina orientale, chiamata Reiki. Non avevo mai sentito questa parola e tantomeno sapevo di cosa si trattava. So che mia mamma continuò dicendomi che le mani di questa sua collega emanavano calore e con l’imposizione delle stesse sarei guarito da certi miei dolori fisici.

Io mi fidai e le diedi una mia foto che fu messa insieme alle foto di altri miei fratelli. La collega di mia madre iniziò subito questa cura a distanza.

Poco tempo dopo la consegna delle foto, sprofondai in una crisi depressiva fortissima, tanto che il mio psicoterapeuta mi consigliò dei farmaci che purtroppo non mi diedero nessun sollievo. Provavo fortissime tentazioni di suicidio, omicidio, fu una discesa all’inferno. Non sapevo come spiegarlo allo psicoterapeuta, sembrava che ottenessi dei benefici tutte le volte che andavo da lui ma, poco dopo, ripiombavo nell’oscurità. Iniziarono a presentarsi alla mia mente delle voci ossessive che mi istigavano a bestemmiare e ad uccidermi, non so come sia riuscito a non farlo.Vedevo tutto nero e negativo, di ogni persona veniva fuori solo l’aspetto negativo. Come se non bastasse, di notte, avevo incubi terribili e presenze, oserei dire, fisiche, che mi opprimevano e che non riuscivo ad allontanare. Tutto questo era accompagnato da incomprensioni, disastri nel campo lavorativo, non riuscivo a trovare lavoro in nessun modo e affettivamente ero distrutto; non riuscirò mai ad esprimere lo stato d’animo in cui ero. Un’altra cosa che provavo era una rabbia disumana, quasi diabolica, nei confronti dei miei cari, di mia madre e di mio padre in particolare.
Tutto questo durò dal 2005 al 2012; ci furono altri incontri e altre sofferenze legate ad un mio contatto con un mago.

In mezzo a tutta questa sofferenza, incontrai, per Misericordia di Dio, una persona che mi portò da un sacerdote carismatico. Il sacerdote mi disse che tutto quello che stavo passando era dovuto a diverse cause in cui rientrava anche la pratica Reiki, fatta dalla collega di mia madre. Cominciò il mio percorso di liberazione fatto di preghiere e Sante Messe. Fui molto aiutato in questo da santi sacerdoti.

Mia madre si accorse del grande errore quando, andando a Medjugorje, sentì che il Reiki era una disciplina diabolica e che bisognava confessarsi per estirpare questo male.

In realtà la confessione non fu sufficiente, ho dovuto ricevere molte preghiere di liberazione e guarigione. Ci sono voluti anni e ancora adesso, dopo molte preghiere e una vita di grazia, c’è ancora del cammino da fare.

Consiglio, a chi ha subito tale pratica, di cominciare una vita di preghiera seria, corroborata dai sacramenti della confessione e della comunione Eucaristica. E se questo non basta, occorre andare da un bravo sacerdote esorcista e chiedere aiuto. Non vergognatevi mai di chiedere aiuto,csi possono evitare molte sofferenze.

Questa è la mia storia, ma come la mia ce ne sono molte altre e, se questa testimonianza può aiutare qualcuno, sono felice di farlo attraverso questo scritto.

Colzi 6 aprile

Annunci

27 thoughts on “Il risvolto satanico del Reiki

  1. Padre Amorth quando si sente rivolgere domande sul Reiki: “ALLA LARGA DA QUELLE PERSONE E DA QUELLA DISCIPLINA” Gazie Padre Amorth!; io quando incontro qualcuno che ne parla e lo incensa come fosse gran cosa, mi si arruffa il naso e me la do a gambe…
    Gesù, Giuseppe e Maria siate la salvezza dell’anima mia!

  2. GRAZIE ANCORA UNA VOLTA ANNALISA..LA COSA GRAVE E’ CHE QUESTE DISCIPLINE VENGONO CONSIGLIATE DA MEDICI E PRESSO STRUTTURE SANITARIE…A REGGIO EMILIA PERLOMENO E’ COSI’………

  3. E A VOLTE PURTROPPO ANCHE PRESSO CHIESE O RITROVI PARROCCHIALI..IN CERTI CASI PER PURA IGNORANZA E NON CONOSCENZA DEI FATTI…PURTROPPO

  4. Ave Maria! Grazie di tutto sig. Annalisa. Anche ad un mio collega di lavoro con la moglie ammalata di cancro, ora tornata al Padre, nell’ospedale stesso della mia città (Trieste) è stato consigliato da un infermiera di rivolgersi al “mago” . . . che avrebbe fatto meglio . . . . Consiglio molta prudenza . . . e preghiamo anche per loro. Sia lodato Gesù Cristo . . sempre sia lodato.

  5. Accudenti, che ignoranza crassa!
    Ci si mettono pure medici e infermiere a favorire il reiki e la magia?
    Lasciatemelo dire, sapevo dell’insipienza che infesta anche il settore sanitario, ma fino a questo punto proprio no… sembra di tornare ai tempi dei salassi e delle purghe, o forse peggio…

  6. ma, a pensarci bene, è sempre la mancanza di fede in Dio che conduce tutti fuori strada… allora, viva il reiki, new age, yoga, magia…
    certo che in ambito sanitario è particolarmente preoccupante

  7. Questo è successo nella mia città: Un parroco ha affittato la sala ad una persona per tenere corsi di questa disciplina. In altre parrocchie fanno corsi di Yoga. I nostri poveri sacerdoti e parroci non sono sufficientemente informati su queste discipline: a volte se qualcuno ricorda loro che queste informazioni le possono attingere da gente preparata sembra che si offendano. : Così magari noi laici che li mettiamo in guardia veniamo tacciati di integralismo, o addiritura qualche laico mi ha detto Muhjadjn cristiano. Ecco il cattocomunismo entrato con prepotenza in molte parrocchie per scacciare con l’accusa di integralismo chi vuole seguire la fede vera e mettere in guardia gli altri. Gli stessi maestri orientali dicono ( e basta informarsi ) che queste discipline non sono per noi : noi non ne riceviamo beneficio. Noi la guarigione la abbiamo tramite i sacramenti che ci ha lasciato gesù , e che vengono amministrati attraverso la Chiesa. Ribadisco che i Sacerdoti hanno un potere immenso nelle loro mani: potere di salvezza e guarigione che hanno ricevuto gratuitamente attraverso la loro consacrazione . Basterebbe applicarlo e non contestare qualche fedele che gli chiede una benedizione particolare , magari per l’acqua e olio e sale. A volte se qualcuno finisce dai maghi o cartomanti o a provare altri rituali è perchè viene scacciato , magari incosapevolmente dai nostri sacerdoti. un caro saluto in Cristo e Maria

  8. sono gabriella mi permetto di intervenire sull’argomento reiki. mi sa che si sta facendo molta confusione e mi dispiace. io sono credente, recito il rosario tutti i giorni e vado ad incontri di preghiera con un grande carismatico tutti i mesi e prego tutti i giorni.sono un secondo livello reiki. niente di satanico in me tutt’altro. qualsiasi cosa si faccia se fatta con amore incondizionato non porta a incontri con il maligno. il reiki non porta a guarigioni miracolose e ne tantomeno io non sono un santone ne una maga. dipende sempre da chi fornisce certe notizie e da cosa praticano certe persone. prima legge dell’operatore reiki è questa: amore verso il prossimo, mai arrabbiarsi e fare del bene. c’è qualcosa di malvagio in tutto questo?io non credo….e continuerò a pregare, a frequentare la chiesa e i sacramenti. e a credere in Gesù alla Madonna e a Dio

  9. Credo sia opportuno fermarti e “pulire” tramite rinuncia con una Santa Confessione, sei a rischio.
    Se vai da un grande carismatico chiedigli cosa ne pensa del reiki. Se è un carismatico…
    Non puoi ancora percepire gli “effetti collaterali” di tali pratiche esoteriche, sei ancora “piccola” e devi invischiarti e aprire più canali. Poi quando arrivano gli spiriti guida sei a posto, e rischi di aver bisogno di un esorcista. Non desidero spaventarti, ma data l’esperienza acquisita ti invito a sciogliere tutte le relazioni con questa dimensione. Poi libera di non credere e non trasformare. Più avanti, se continui a praticare, adesso euforia poi la depressione, il non senso, ecc salirà dal profondo….allora fermati subito. Se sei “forte” si può riversare sui più “deboli” e ne sarai strumento anche inconscio.
    Se necessiti scrivimi a prontosoccorsospirituale@yahoo.it
    Sono con te, LIRReverendo

  10. cara Gabriella ,sono Giovanna , sono convinta che tu lo faccia in buona fede è purtroppo la trappola nella quale fa cadere il maligno .Faccio parte di un gruppo di preghiera che sostiene un sacerdote nel suo ministero di esorcista. Ti assicuro il reiki è demoniaco ! e visto che mi sembri una persona molto garbata prima di cadere nella trappola consulta un esorcista o puoi anche andare sul sito http://www.gris-imola.it , purtroppo abbiamo assistito a tante testimonianze che rivelano l’esatto opposto di quello che tu hai scritto.
    scusa se mi sono permessa ma è il reiki è veramente pericoloso !!!
    ciao

    .

  11. Cara Maria Gabriella , se non ti chiedo troppo . posso sapere chi è il grande carismatico che frequenti tutti i mesi? è un sacerdote? Così giusto per capire. Poi ti dico un’altra cosa: se tu come dici preghi e continui a pregare con fede non vado oltre, perchè se la preghiera è sincera ti staccherai da sola dal praticare anche questa disciplina. Sono in attesa e nel frattempo un caro saluto in Cristo e Maria

  12. grazie a tutti per le risposte. sono tanti anni che ho il secondo livello reiki. non sono molto praticante però mi confesso sempre e vado in chiesa. iguarderò il sito indicato e appena riesco vi comunicherò cosa ne penso. il carismatico è marco cicoletti amici di gesù. sono più di 2 anni che vado a questi incontri e anche ad altri incontri di preghiera. posso permettermi di dire una cosa? ho visto persone che vanno in chiesa tutte le domeniche e anche tutti i giorni, sono praticanti professsano la parola di Gesù….ma sono di una cattiveria unica. perchè succede questo? io non sono assidua alla Messa tutte le domeniche però mi reputo una persona buona. che aiuta il prossimo. mi tolgo del mio per darlo a chi ne ha bisogno. nonostante il reiki. sono anni che mi chiedo questo e penso che è l’intenzione che conta. se uno non ha intenzioni buone attira e procura male.aspetto le vostre risposte . un abbraccio a tutti

  13. Il reiki agisce a prescindere dalle buone intenzioni. Gli esorcisti stanno valutando se agisce direttamente o il problema risiede nel maestro.
    Una master di reiki è stata aiutata con la consacrazione al cuore immacolato di Maria, ancora oggi gli spiriti guida le parlano, ma lei combatte ed è tornata serena e cammina nel Signore.
    LIRReverendo

  14. ciao bruno in un mess precedente ti ho scritto il nome del carismatico.lo conosci? sei andato a visitare il sito degli amici di Gesù?

  15. leggendo tutto questo mi sono ricordata di una cosa…..premetto prima di tutto questo….io non pratico reiki sebbene abbia un secondo livello. ci avevo provato ma non so come mai, non ho continuato. però pensandoci conosco una persona master reiki che mi diceva che in casa gli succedevano cose strane. che sentiva presenze….è x quello motivo allora?

  16. Ciao Maria Gabriella , vedo che piano piano ti viene alla mente qualcosa . Queste presenze ti dico succedono anche a chi ha praticato il gioco del bicchiere o altre forme per evocare i defunti , insieme a tanti altri disturbi più gravi in base al grado di pratica di queste cose. Ho letto il nome del carismatico che hai scritto ma non lo conosco . Ho visto il sito amici di Gesù , ed anche qualche carismatico da loro invitato ( la suora americana Briege Mac Kenna che il 1 e 2 giugno sarà allo stadio olimpico a Roma con il rinnovamento dello spirito e con il Santo Padre, però aggiungo che un laico se è un carismatico ( e questo va bene) deve mettersi sotto la guida di un sacerdote della Santa Chiesa (Ricordarsi sempre questo) altrimenti il dono non porta frutto , ma diventa occasione di superbia , non devono girare soldi e tutto deve essere fatto per la gloria del Signore e la salute spirituale dei fratelli che chiedono preghiere. Dal video che ho visto sul sito , noto molti incontri di preghiera, quindi io non posso giudicare. Hai chiesto a lui cosa dice del reiki??? Intanto un caro saluto in Cristo e Maria ed una Santa Pasqua

  17. ciao bruno abbiamo l’incontro con marco e la suora il 27 di questo mese in provincia di brescia dove marco fa gli incontri di preghiera. lui non predica per soldi e ha senmpre sacerdoti vicono a lui. io da quando ho incontrato lui sono stata bene. Gesù mi ha portato la serenità che mi mancava. ma è una storia lunga. ha raccontato come ha avuto l’incontro con Gesù e da allora predica la parola di Nostro Signore.Ha portato guarigione anche a ragazzi che conosco che avevano praticato il rito del piattino e da allora avevano iniziato a star male. sono venuti da lui diverse volte. marco gli aveva detto di andare anche a confessarsi e di parlare con un esorcista e di ritornare. ora stanno bene e sono cambiati.
    Gesù e Maria compiono grandi miracoli. un caro saluto a te

  18. Detto questo alla fine possiamo aggiungere che con tutti questi incontri di preghiera così forte come dici tu, il reiki proprio non ti serve a niente ; perchè questo era il tema del blog. Vedi ti sei risposta da sola : hai detto Gesù mi ha portato la serenità. Un caro saluto a te Maria Gabriella e buon proseguimento nel duro cammino di ogni vero cristiano verso la verità e la santità .

  19. Ciao Lirreverendo , non è molto chiaro però mi sembra che prenda qualcuno e lo distenda a terra come nel riposo dello Spirito; questo a mio avviso non va bene. Tu che dici?

  20. Effetti speciali su modelli americani non cattolici. Pericolosi direi, specialmente non in presenza di un Consacrato.
    Il consiglio è cambiare strada…
    per te LIRReverendo

  21. Infatti il problema grosso è proprio quello ; non in presenza di un consacrato. Il grande rischio del fai da te, del libero esame . Offriamo questi problemi in adorazione durante la settimana Santa.

I commenti sono chiusi.