Simpatia per il diavolo vs Mick Jagger

di Annalisa Colzi

Rolling-Stones-quando-eravamo-gli-anti-Beatles_h_partbE’ di questi giorni la notizia del suicidio della ex modella e stilista L’Wren Scott, meglio conosciuta come fidanzata di Mick Jagger. Sono rimasta molto perplessa dalla spiegazione ufficiale che attribuisce il suicidio ad un crack finanziario. Come è possibile che due persone che convivono sotto lo stesso tetto non parlassero o non sapessero le cose basilari della loro vita? Possibile che la stilista non abbia mai parlato delle sue difficoltà economiche al suo compagno? E se anche fosse così,  è mai possibile che in un mondo in cui si sa tutto di tutti, soprattutto quando si tratta di crisi economiche, non sia mai arrivato all’orecchio di Mick Jagger il problema enorme che aveva la sua fidanzata?

A me sembra una spiegazione che non sta né in cielo e né in terra. Il cantante dei Rolling Stones poteva sopperire a questa indigenza finanziaria con un batter di ciglia, quindi… quale sarà il vero motivo del suicidio di L’Wren Scott?

Forse nessuno lo saprà mai, almeno su questa terra.

Ciò che invece vorrei portare alla vostra attenzione è la devozione che Mick Jagger ha sempre avuto nei confronti del diavolo, tanto da dedicargli almeno due canzoni: “Sympathy for the Devil” (Simpatia per il diavolo), “To their Satanic Majesties” (Alle loro maestà sataniche), e la musica della colonna sonora del cortometraggio “Invocation of my demon brothers” (Invocazione a mio fratello il diavolo). Il regista Kennet Anger era un grande simpatizzante del diavolo e il cortometraggio si avvaleva di attori come il futuro complice di Charles Manson, Robert Beausoleil, e il fondatore della “Chiesa di satana californiana Anton La Vey.

Detto questo vi chiedo di visionare questo filmato del concerto tenuto ad Altmont dai Rolling Stones.

Fu in questo concerto, durante la canzone Sympathy for the devil, ad essere ucciso Meredith Hunter, senza alcun apparente motivo (anche la ragazza che era con lui continuava a ripetere agli agenti: “Perchè lo hanno fatto? Non aveva fatto niente”).

Guardate con attenzione tutti i movimenti sia degli Hells Angel che di Mick Jagger. Cosa dice all’orecchio del cantante uno degli “angeli dell’inferno” prima che venga colpito a morte il giovane? E guardate come dopo l’uccisione , come se niente fosse anzi con tanta gioia, si riprende il concerto.

Bastano, penso, questi piccoli input per capire che con il diavolo è meglio non avere simpatia.

Annunci

11 thoughts on “Simpatia per il diavolo vs Mick Jagger

  1. Tutto questo mi ha fatto venire in mente il film di Sorrentino “la grande bellezza”: solo capendo la vita che conducono queste persone si capisce che nel mezzo del degrado morale il diavolo ci va a nozze!

  2. Annalisaa!
    Se vuoi informazioni su rock e satana io ne sn abbastanza informato..
    Io guardere piu a fondo LedZeppelin e Beatles. Anche loro venduti a satana..

  3. Ho letto con attenzione questo articolo.
    Vorrei pero’ mettere l attenzione su alcuni fatti.
    Quel suddetto concerto fu un totale disastro sotto il punto di vista organizzativo. Gli HA venuti per garantire la sicurezza fecero tutt altro…
    totalmente allienati da LSD e anfetamine.
    E’ pure una leggenda che Hunter, ragazzo afroamericano, fu ucciso durante il brano “Simpaty…”
    Droghe e razzismo sono le basi di questo omicidio.satana e’ una triste realta’ ma tentiamo almeno di riconoscerlo in fatti reali.
    Pace e bene

  4. Mick Jagger mi sembra che abbia dichiarato lui stesso di essere un sacerdote di Satana. Che faccia quello che vuole, l’anima è sua. Il nostro compito è di portare a conoscenza tutti a cosa vanno incontro a partecipare a certe realtà. Capisco che per gli amanti della musica e di tutti questi complessi possa dare fastidio attaccare i loro idoli. Già idoli, ecco la frase fatidica. Peccato contro il 1° comandamento.

  5. Non voglio alimentare sterili polemiche ma ho solo elencato dei fatti difficilmente contestabili.
    Bruno se il tuo post e’ indirizzato al sottoscritto dico solo che non sono mai stato un fan di Jagger ne tantomeno ho mai elevato ad idoli gli artisti che ascolto.
    Nel caso che il suo post non sia diretto a me mi scuso.

  6. Buonasera Signora Colzi, ma dissento.L omicidio lo si vede bene nel secondo filmato e i RS non stavano suonando il suddetto brano.Non credo ci siano dubbi su questo.
    Sul fatto che gli HA siano stati messi li da Jagger & co non mi risulta, ma mi potrei anche sbagliare.

  7. Nessun indirizzo personale, solo qualche precisazione per ricordare il disastro spirituale che ha portato certa musica in molta gioventu’ ( Regimbal . violenza della coscienza atrraverso i messaggi subliminali. Editrice Eun Marchirolo Varese) Prendo atto che abbiamo purtroppo bisogno anche di questi passaggi anche tenebrosi per migliorare. Non chiamo musica certi suoni portati attraverso casse acustiche a dei livelli di decibel oltre la soglia di percezione dell’orecchio ( a detta di molti medici molto dannosa). Avevamo già la nostra musica melodiosa italiana ( per quella siamo nati ) o per quella lirica o per quella sinfonica. Comunque ognuno ascolti quello che vuole liberamente , come io liberamente dissento. Un caro saluto Chris. Sempre in Cristo e Maria

  8. Grazie per il chiarimento Bruno, mi segno il libro citato.Anche se devo ammettere che oltre al piacere dell ascolto della musica non sono mai andato.Anche se ho comunque gusti a 360 gradi che vanno dalla classica al rock.
    Contraccambio i saluti.
    Pace e bene

I commenti sono chiusi.