Omeopatia sotto accusa

RICEVO E PUBBLICO

prodotti_omeopaticiUn tribunale californiano ha condannato per pubblicità ingannevole la società Boiron, leader mondiale dell’omeopatia. La class action intentata da un gruppo di cittadini costerà alla società quotata in borsa 12,5 milioni di dollari. La vicenda prende il via nell’autunno 2011 quando alcuni consumatori denunciano il gruppo francese, dopo una decina di mesi un tribunale federale della California emette la sentenza.  Sul banco degli imputati l’Oscillococcinum, rimedio omeopatico antinfluenzale, che a dire di alcuni acquirenti non avrebbe sortito alcun effetto benefico sulla loro salute.

Il giudice ha ravvisato nei fatti il reato di truffa a danno dei consumatori che hanno acquistato e assunto il preparato convinti contenesse il principio attivo riportato sull’etichetta e non semplice acqua e zucchero. L’Oscillococcinum, prodotto in Francia da più di 65 anni  è commercializzato in oltre 50 paesi del mondo. Il principio attivo di cui non risulta traccia sarebbe l’estratto di fegato e cuore di anatra muschiata (Anas Barbariae Hepatis et Cordis Extractum). Oltre al risarcirmento economico la sentenza impone alla multinazionale francese di inserire nelle etichette le informazioni corrette e la dicitura che le pillole omeopatiche non sono riconosciute come medicine dalla Food and Drugs Administration.

fonte: Globalist.it

http://sturmunddrang.over-blog.it/article-usa-omeopatia-a-processo-class-action-vinta-contro-boiron-risarcimento-mlionario-108976064.html

COSA E’ L’OSCILLOCOCCINUM

L’Oscillococcinum[1] è un prodotto omeopatico presentato come rimedio per i sintomi dell’influenza. Appartiene a quella categoria di preparati omeopatici conosciuta come “Nosodi” o “Bioterapici”, altrimenti detti “vaccini omeopatici”. È ricavato a partire dal cuore e dal fegato di anatra muschiata, ad una diluizione di 200 CH (il preparato viene diluito in una quantità 100 volte superiore d’acqua per 200 volte). Non vi è nessuna evidenza scientifica che l’Oscillococcinum possa avere valore terapeutico. Come tutti i prodotti omoepatici, da un punto di vista chimico-fisico è costituito da palline di zucchero (glucosio e lattosio), senza nessuna traccia del prodotto del principio attivo su cui dovrebbe essere basato. Il preteso principio attivo (il batterio oscillococco) è inesistente in natura (si è infatti appurato delle bolle d’aria erano state scambiate per batteri)[2]. Nonostante queste evidenze negative, l’Oscillococcinum, prodotto dalla multinazionale francese Boiron, è uno dei più celebri e venduti fra i prodotti omeopatici. In tempi recenti il prodotto è stato al centro di numerose azioni legali[3][4][5][6][7], a causa della sua dimostrata inefficacia e del fatto che il marketing della Boiron è stato di conseguenza reputato ingannevole.

PREPARAZIONE DELL’ OSCILLOCOCCINUM

L’Oscillococcinum viene commercializzato attualmente in diluizione 200CK, ovvero, diluito 200 volte con il metodo korsakoviano. Il metodo korsakoviano consiste nel riempire un contenitore con una soluzione contenente del fegato e del cuore di anatra per poi svuotarlo, parte della soluzione rimarrà adesa alle pareti, riempiendo una seconda volta il contenitore con acqua si otterrà finalmente una diluizione 1CK. Per ottenere una soluzione 200CK, come nel caso dell’Oscillococcinum, è sufficiente ripetere questo procedimento per 200 volte consecutive. E’ stato calcolato che, una volta raggiunta la duecentesima diluizione korsakoviana, per poter assumere una sola molecola del fegato d’anatra utilizzato inizialmente è sufficiente consumare una quantità di oscillococcinum pari alla massa di 10^320 (dieci alla trecentoventesima = 10 seguito da 320 zeri) universi. In poche parole: anche un vegano potrebbe assumere l’Oscillococcinum. La soluzione viene poi addizionata ad etanolo e la miscela ottenuta, composta da 3 parti di acqua e 7 di etanolo, viene spruzzata su delle palline di zucchero, l’alcol evapora e i miracolosi granuli sono pronti.

Annunci

5 thoughts on “Omeopatia sotto accusa

  1. ..cosa si vuole dire con questo post?
    L’omeopatia e’ oggetto di attacchi da decenni. Personalmente la ritengo un aiuto eccellente per la salute,alla faccia dei detrattori.
    Pace e Bene!

  2. Il mio ginecologo mi prescrive molte cure omeopatiche e non mi sono trovata male, non penso sia acqua fresca, ma soprattutto penso che un medico sappia cosa prescrive.
    L’unica cosa negativa, secondo me, è il prezzo elevato che questi farmaci hanno e che, anche se prescritti dai medici per curare dei disturbi, non li passa il servizio sanitario.

  3. Vi consiglio di leggere: LE MODERNE SEDUZIONI DEL DEMONIO di Cesare Ghinelli (professore e primario chirurgia pediatrica a Parma). L’omeopatia non è ”acqua fresca” è PERICOLOSISSIMA, infatti è satanica. Tuttora viene prodotta industrialmente secondo i riti patteggiati dal suo fondatore Hahnemann con gli spiriti luciferini. L’omeopatia può funzionare come i riti magici: finte soluzioni che spalancano le porte al maligno. Penso che molti medici caschino nella trappola insieme ai loro ingenui pazienti….me compresa….Per curare seriamente si usa la medicina ufficiale TUTTI LO SANNO. Ma molti per piccoli disturbi svuotano i portafogli nei ”rimedi omeopatici” venduti nelle centrali ricche farmacie cittadine. L’ omeopatia ama li lusso adescatore . La rivista scientifica ”THE LANCET” tratta ampiamente gli insuccessi dell’omeopatia.RICERCHIAMO LA VERITA’….dal libro di OSEA:4,6:16…IL MIO POPOLO PERIRA’ PER MANCANZA DI CONOSCENZA.

  4. Ho sentito Padre Amorth in una catechesi radiofonica, credo a Radio Maria, parlare favorevolmente dell’omeopatia, io poi ho curato i miei tre figli con essa e ho avuto ottimi risultati.

I commenti sono chiusi.