Il degrado dell’Occidente e la conversione della Russia

SONO SEMPRE PIU’ CONVINTA CHE IL TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA SIA ALLE PORTE, PERCHE’ MENTRE L’OCCIDENTE STA AFFONDANDO NELLA MELMA DELLA PERVERSIONE, LA RUSSIA STA REALIZZANDO LE PAROLE CHE LA VERGINE MARIA DISSE AI TRE PASTORELLI DI FATIMA NELLA PARTE FINALE DEL SECONDO SEGRETO:

“FINALMENTE IL MIO CUORE IMMACOLATO TRIONFERA’. IL SANTO PADRE MI CONSACRERA’ LA RUSSIA, CHE SI CONVERTIRA’, E SARA’ CONCESSO AL MONDO UN PERIODO DI PACE”.

GUARDATE IL VIDEO E LEGGETE LA TRADUZIONE

“Un altro obiettivo per l’identità della Russia è legato agli eventi che hanno luogo nel mondo. Questo riguarda la politica estera e i valori morali. Possiamo notare come molti Paesi euro-atlantici stanno negando le loro radici tra cui i valori cristiani che sono alla base della civiltà occidentale. Stanno negando i principi morali e la propria identità: nazionale, culturale, religiosa e perfino sessuale. Mettono in vigore politiche che pongono allo stesso livello delle numerose famiglie tradizionali, le famiglie omosessuali: la fede in Dio equivale ormai alla fede in Satana.

Questo eccesso di politicamente corretto ha condotto la volontà di qualche persona a legittimare partiti politici di cui l’obiettivo è promuovere la pedofilia. In molti Paesi europei, la gente non ha il coraggio di parlare della propria religione. Le vacanze sono abolite o chiamate diversamente; la loro essenza è nascosta, proprio come il loro fondamento morale. La gente cerca, aggressivamente, di esportare questo modello attraverso il mondo. Sono convinto che questo apra una via diretta alla degradazione e al primitivismo che porteranno ad una profonda crisi demografica e morale.

Che cosa testimonia meglio di questa crisi morale se non la perdita della capacità a riprodursi? Oggigiorno, quasi nessuna nazione sviluppata è in grado di riprodursi, anche con l’aiuto dei flussi migratori. Senza i valori presenti nel cristianesimo e nelle altre religioni del mondo, senza gli standard morali che si sono formati per millenni, le popolazioni perderanno inevitabilmente la loro dignità umana. Consideriamo normale e naturale di difendere questi valori. Dobbiamo rispettare il diritto di ogni minoranza di essere differente, però, i diritti della maggioranza non devono essere rimessi in questione.

Allo stesso tempo, vediamo tentativi di rilanciare il modello standardizzato di un mondo unipolare e di confondere le istituzioni di legge internazionale e di sovranità nazionale. Un tale mondo unipolare, standardizzato, non ha bisogno di Stati sovrani, ha bisogno di vassalli. Storicamente, questo rappresenta una negazione dell’identità e della diversità mondiale donataci da Dio. La Russia è d’accordo con quelli che credono che le decisioni debbano essere prese collettivamente e non nel buio al fine di servire gli interessi di alcuni Paesi o gruppi di Paesi”.

Vladimir Putin al Forum di Valdai il 19 settembre 2013.

http://www.lintellettualedissidente.it/occidente-la-fede-dio-equivale-ormai-alla-fede-satana-vladimir-putin/

Annunci

67 thoughts on “Il degrado dell’Occidente e la conversione della Russia

  1. Gesù ha detto ” la verità vi farà liberi” : quando tutti incominceranno a raccontarla allora il mondo migliorerà. Per il momento la verità , quella effimera è in mano di chi ha vinto le guerre, ora è in mano a i massmedia che ti raccontano quello che vogliono. Io non credo più in loro , ma per fortuna credo in Gesù Cristo figlio di Dio , nato da Maria Vergine per opera dello Spirito Santo. Un caro saluto a tutti

  2. oggi Obama ha detto al Santo Padre che in 20 anni non ci sarà più la fame. La differenza tra i potenti del mondo e la Chiesa è che la Chiesa ha mandato i suoi missionari in tutto il mondo ad insegnare il vangelo ai poveri , a curarli ad insegnarli un lavoro dignitoso, senza voler strafare. I potenti del mondo portano attraverso varie fondazioni ( smentire con prove se non è vero) sterilizazzioni per le donne, preservativi con la pretesa di volere il loro bene. Fondazioni ( non facciamo i nomi) che sarebbe meglio che spendessero veramente i loro soldi per la fame . Ma non è il loro interesse. Lupi travestiti da agnelli , senza contare tutti i soldi che spendono per campagne abortistiche o a favore della teoria gender oppure a difesa della legge per l’omofobia ed altro. ed anche soldi per campagne contro la Chiesa Cattolica che vedono come un grande ostacolo ai loro sogni. Ci sarebbe molto da dire ancora , sopratutto di storia ma meglio pregare . Un caro saluto in >Cristo e Maria.

  3. Per la verità, pensavo che fosse venuto a chiedere al Papa anche un aiutino contro Putin e la Russia, e il consenso del Santo Padre per continuare l’opera di corruzione mondiale,
    oltre alla benedizione degli interessi massonici…
    Lupi travestiti da agnelli.

  4. Scusa la mia ignoranza fhrui, ma lo scopo di questo video che ci hai postato qual’è???

  5. La propaganda di una coppia normale, simbolo della conversione (spero!) e delle sane, cristiane tradizioni russe.
    Marmellata di kalinka e malinka (viburno e lampone) per rigenerarsi, ossia la preghiera di cui c’è grandissimo bisogno.

  6. “They [the Soviets] have discovered a new religion of the Kilowatt and the Machine, which may well be the creed for which modern civilization is waiting…. This new religion is growing up on the fringes of a Europe which has lost faith in herself. Contemporary Europe is aimlessly drifting, refusing to face unpalatable facts, and looking for external remedies for her difficulties. The important question for Europe at the present time is… whether the steel production of the Soviet Union will overtake that of Great Britain and France… whether Europe can discover in herself a driving force, an intensity of faith comparable to that now being generated in Russia” – Sembrano parole di “fhrui” (di cui ignoro il nome) invece le pronuncio’ Edward Hallett Carr (1892 – 1982), storico e diplomatico inglese apologeta del comunismo, che contribui’ alla stesura dei principi della Lega delle Nazioni (ONU). Carr sosteneva la necessita’ di prendere a esempio la Russia per opporsi al decadentismo occidentale… La storia si ripete

  7. No, siamo del tutto fuori strada.
    Spero sostanzialmente nella conversione della Russia a Dio, dal momento che è stata consacrata al Cuore Immacolato di Maria.
    Se così non dovesse essere, ci sarà qualcun altro ad agire secondo i piani divini, che restano sempre imperscrutabili e inaccessibili.
    Ma non sarà mai la corruzione ideologica e morale, deliberata e tenacemente perseguita, a “liberarci” e imporsi come guida (massoneria e occidente, comunismo, nazismo o capitalismo Usa, comunicapitalismo cinese…).
    Sia essa corruzione occidentale o non occidentale, dei politici italiani (vd. discorso del Papa) o stranieri o alieni, visto che questi ultimi vanno di moda, anche se si tratta sempre di deviazioni operate dall’avversario.
    Spero invece nel recupero delle tradizioni sane e cristiane, come ad es. la famiglia tradizionale, senza l’aborto di comodo, i valori morali di base, e non il denaro-potere, il termine naturale della vita, con l’aiuto dei mezzi medici già esistenti, senza bisogno di ricorrere a un’inutile, artificiale e anche socialmente pericolosa “eutanasia” (vd. fondamenti del “piano inclinato” o “slippery slope”) ecc. ecc..
    Chissà che i primi a convertirsi non siano proprio Usa e sudditi occidentali, visto che ne hanno immenso bisogno…
    Saluti,
    Fabio

  8. Esempi estremi della corruzione in occidente sono il riconoscimento e la promozione(!!) della pedofilia in Olanda, e dell’eutanasia dei bimbi malati/disabili in Belgio.
    Ma con il civilissimo, legalissimo consenso dei genitori.
    All Politically Correct.

  9. Cara Valeria, noto con dispiacere che ti sei fatta un’idea distorta del mio modo di pensare ed anche di quello di altri. parlo per me: Tu continui a parlare di Soviet e di comunismo e di Unione Sovietica i; qui stiamo parlando di Russia . Sono sempre stato un’anticomunista convinto , come sono anche una persona che non osanna particolarmente il liberalismo occidentale . Diciamo che sono e rimango un amante della cultura latina e greca, mediterranea . Ti dico di più , non sono nemmeno un Garibaldino o un Cavouriano ; Grazie a questi 2 signori vennero depredati al sud conventi chiese senza parlare del Vaticano. Ecco ti dico di più , io soffro terribilmente , perchè mi è talmente chiaro il disegno di amore del Padre Eterno che non riesco a concepire che delle nazioni Cristiane dove Gesù ha lasciato un’impronta della sua divinità si stiano lasciando andare a delle porcherie opera del demonio che a volte non si possono nemmeno raccontare. Un caro saluto

  10. Valeria, come dice Bruno, stiamo parlando della Russia degli ultimi anni e non di leadership russa comunista nell’ambito dell’Unione Sovietica e dei paesi alleati; comunque, anche a voler considerare che vi sia una continuità di pensiero tra i vertici politici attuali (Putin) e i vecchi governanti comunisti, l’Impero occidentale ha avuto ed ha un peso militare ed ideologico completamente diverso. Gli Stati Uniti d’America avevano collocato le testate nucleari a pochi chilometri dal confine dell’Unione Sovietica (e quindi solo un po’ meno vicine rispetto al confine territoriale russo), essendo dislocate in Europa lungo i confini orientali degli stati occidentali (Germania, Italia: Aviano, Vicenza…), però quando i Russi le posero a Cuba, ossia vicino al confine nazionale americano, si rischiò subito che la guerra fredda si trasformasse in un una guerra termonucleare: cosa accadde? Kennedy scoprì gli hangar delle testate nucleari, con una minaccia inaudita, e Krusov ritirò tutti i mezzi militari russi da Cuba e fece marcia indietro. Eppure gli Usa (baia dei porci) avevano tentato di invadere Cuba e Cuba aveva chiesto protezione militare all’alleato sovietico.
    Le uniche due armi nucleari sganciate sulla popolazione civile sono state utilizzate dagli Usa, e non ne venne sganciata una soltanto, ma due, dopo che si erano visti gli effetti letali della prima. Hiroshima era una città di sfollati civili, non era un obiettivo militare, Nagasaki era la città giapponese con il più alto numero di cristiani.
    Se gli interventi militari che gli Usa hanno svolto negli ultimi anni con disinvoltura in molte aree tra loro distanti fossero stati compiuti da Germania o Russia, nessuno lo avrebbe accettato. La Russia ha ripreso la Crimea col consenso della popolazione, senza sparare un colpo, gli Usa mandano portaerei e droni in tutto il mondo. Dopo l’intervento in Afghanistan l’eroina, di cui è l’unico produttore mondiale, ha invaso la Russia ed è riapparsa in Europa. Ti rendi conto che hanno speso in armamenti per distruggere l’economia serba somme con cui potevano coprire d’oro il Kosovo? Invece dal Kosovo scappavano i profughi, mentre la Serbia bruciava. Dovevano togliere di mezzo un alleato russo nel cuore dei Balcani ed aprire un mercato, ad esempio, alle sementi ogm americane. E le armi all’uranio impoverito?
    Non voglio rivelare altre cose, perché ci puoi arrivare da sola, ossia chi è il vero avversario della politica e della cultura liberale delle tre superpotenze, a cui l’Italia è affiliata. Il comunismo ha cercato di estirpare la fede con la violenza e la proibizione: forse era l’unica via percorribile verso popoli intrisi di cristianesimo, dove il modernismo non aveva attecchito ancora, punteggiati di monasteri, con la fede vera dei contadini, che avevano in ogni casa l’angolo delle icone. In realtà in occidente l’attacco al cristianesimo è stato più raffinato e leggero, forse perché la società era maggiormente secolarizzata e non era necessario proibirlo sin dalle scuole, bastava spargere il vizio: se la gente lo accettava, allora il cristianesimo si sarebbe ammalato mortalmente pur restando formalmente libero e tutelato dalle leggi dello stato.
    Bruno, anche io ho una formazione classica, avendo studiato al liceo classico ed essendo per metà veneto e per metà siciliano, però non vorrei parlare di cultura greca, latina, mediterranea. Sono d’accordo con te, alla base dello stato italiano ci sono stati ideologi massoni che hanno cospirato contro il Papato, contro la cattolica Austria Ungheria e contro Cristo. Questa premessa spiega in parte come le grandi opere della letteratura, dell’architettura e dell’arte figurativa non nascono in seno allo stato unitario, ma prima dell’unità: Firenze e Venezia non l’hanno costruita gli italiani, ma i Fiorentini e gli Italiani, Roma è stata resa bella dai Papi, ad esempio. Se noi diciamo “ah l’Italia, terra di Santi e di Poeti!” per farci belli, ma poi i poeti non li studiamo e i Santi non li seguiamo, siamo degli stupidi. La comunità dei dotti, non solo eruditi ma anche e soprattutto colti, è composta da chi si pone in consonanza spirituale e non da chi presume di vantare una comune appartenenza geografica e linguistica (tutta da dimostrare perché nei Lander tedeschi si parlava una lingua comune, in Italia no) con letterati che non si sono mai letti. Allora un tedesco che visita con interesse le opere italiane e si documenta è più vicino spiritualmente e culturalmente a Dante o a Brunelleschi di quanto non lo sia uno che se ne vanta ma che le loro opere non hanno alcuna incidenza sulla sua vita. Cioè quello che conta è l’amore per una cultura, per un artista, perché attraverso l’amore si entra in comunione spirituale con una cultura e con un artista. E qui c’è forse una pecca degli italiani: mediamente, un tedesco viene in Italia e rimane estasiato dalla dolcezza degli appennini, dal profumo dei limoni, dai colori mediterranei, ma è difficile che un italiano medio avverta l’interesse per il folklore bavarese, per i villaggi del reno per la musica e la filosofia tedesche. Non dimentichiamo che i maggiori studiosi della lingua latina non sono italiani ma tedeschi. Con questo vorrei dire che proprio i paesi mediterranei hanno opposto minore resistenza alla mentalità consumistica: Grecia, Spagna e Italia sono paesi dove ha preso piede il credito al consumo, i mutui casa, dove alla televisione si sono importati i programmi più trash dall’America. Il mondo germanico ed anche il mondo russo hanno opposto una maggiore resistenza a questa assimilazione di modelli, ed hanno in fondo apprezzato il mondo mediterraneo. Quanti Russi o Tedeschi comprano i prodotti italiani, si sforzano di imparare un po’ la nostra lingua, vengono a fare da noi le vacanze. Gli italiani in Russia spesso pensano solo al business (anche a quello della pornografia, motivo per il quale persone del tipo Rocco Siffredi ed Omar Galanti sono finiti a San Pietroburgo), Russi e Tedeschi spesso hanno amato il nostro mondo mediterraneo, hanno cercato di conoscerlo molto di più di quanto non abbiamo fatto noi con loro.

I commenti sono chiusi.