Don ***** risponde all’articolo “basta eresie all’interno della Chiesa”

di Annalisa Colzi

Tempo fa scrissi questo articolo  https://annalisacolzi.wordpress.com/2014/01/10/basta-eresie-allinterno-della-chiesa/ per mettere in guardia i fedeli da certi personaggi che spargono falsità.

Con mia grande gioia, dopo poco tempo mi arrivò una mail scritta dal sacerdote che appare nel video. Le sue parole mi hanno donato molta gioia. Chiedo a tutti di pregare per lui e affinchè presto sia ristabilita la verità. Un grazie particolare al don in questione. Dio la benedica e la protegga da tutti i personaggi ambigui e dal maligno.

fede_eresiaCarissima sorella, sono Don **** ho letto l’annuncio tratto dal suo blog denominato “Basta eresie all’interno della chiesa”.

Lei nel suo annuncio palesa il suo disappunto per aver autorizzato i Sig. ***** nel parlare nella casa del Signore.

Deve sapere che il sottoscritto insieme ad altri parroci siamo stati vittime e circuite dalle vere intenzioni di questi signori.

Qui allego la mia denuncia fatta al Garante della privacy nel nome mio e per conto dei miei parrocchiani.

 Spett.li funzionari per la garanzia della privacy:

 Il sottoscritto **** Parroco della chiesa di ***** (Roma)

Oggetto: Reclamo Garante della privacy

Con la presente il sottoscritto interessato inoltra formale reclamo circostanziato nei modi previsti dall’articolo 142, per rappresentare una violazione della disciplina rilevante in materia di trattamento di dati personali, lesa alla mia persona descritta e citata ai sensi del Codice della Privacy (Dlgs. 196/2003)

Nel dicembre 2012, sono stato avvicinato dal Sig.**** dove in maniera bonaria mi chiedeva di poter aprire un dibattito filosofico e teologico nella chiesa di **** in cui lo scrivente esercita la funzione di Parroco, il tema dell’incontro riguardava “L’origine dell’Uomo”.

Poiché ingenuamente non ci vedevo nulla di male, accordai tale manifestazione per sposare filosofia e teologia insieme ai miei parrocchiani.

I Sig.ri  ***** e suo figlio ****, si presentarono in tale manifestazione, dirottando e strumentalizzando l’argomento con cui si erano proposti, e dopo aver assunto il controllo sull’altare della chiesa e l’attenzione dei partecipanti, palesarono la loro dottrina, spiegando che Dio e Gesù fossero un’invenzione dell’uomo.

Tentai in diverse occasioni di prendere il controllo della situazione in maniera educata, ma invano.

Recentemente sono stato ammonito dai miei ordini superiori, poiché si è scoperto che ad opera di queste persone sono stati pubblicati dei video senza il mio consenso su YouTube denominati: “Crolla Dio in chiesa: sacerdote confessa: ”  et “Conferenza in chiesa sulla (presunta?) esistenza storica di Cristo”.

Pertanto con la presente siamo nel contestare le violazioni riguardanti:

1) (Dlgs. 196/2003) all’art 2 (Finalità) cita  che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali.

Poiché le video riprese e la pubblicazione sul canale YouTube effettuate in chiesa non sono state autorizzate tramite delibera, ci consideriamo parte lesa insieme a tutti i miei parrocchiani anche per la strumentalizzazione dei contenuti e delle immagini.

2)  Diffamazione, calunnia ai sensi (art. 594 c.p.) che offende l’onore o il decoro della mia persona nonché della dottrina che professo.

Dico questo perché il Sig. ****, nel pubblicare tali video vengono accompagnati dalla dicitura: “Crolla Dio in chiesa: sacerdote confessa, Conferenza in chiesa sulla (presunta?) esistenza storica di Cristo”. 

Ovviamente il sottoscritto ignaro di tutto ciò.

In conclusione dopo una ricerca effettuata con altri parroci di altre comunità è risultato che questi signori hanno l’abitudine di circuire la buona fede dei parroci coinvolti per pubblicizzarsi, e strumentalizzare altre dottrine non appartenenti alla Chiesa Cattolica e calunniare diffamando le persone che li ospitano.

Chiedo il risarcimento di tutti i danni nessuno escluso,  per l’utilizzo inappropriato del materiale video e dei suo contenuto che ha conseguito circa 49.000 visualizzazioni rovinandomi la reputazione di fronte ai parrocchiani ed i miei diretti superiori; nonché la rimozione immediata dei video che vi ho citato concernenti la mia immagine e la parrocchia di **** divulgata su qualsiasi profilo internet.

Rimango in attesa di un Vs riscontro, colgo l’occasione per porger Vi la mia paterna benedizione.

Don ****

                                             ———————————

Non ero tenuto a mostrargli questi documenti, tuttavia lo fatto perché mi è parso che nel tono delle sue parole vi fosse una forma di giustizialismo, benché non sia informata nei fatti e nelle azioni che stiamo rivolgendo verso queste persone.

Purtroppo noi parroci siamo spesso attaccati dalle forze del maligno o da eretici, ma con l’aiuto di Dio cara sorella la verità e la giustizia sarà fatta.

Mi auguro che ora che conosce la verità, farà una rettifica per ripristinare la buona fede di tutti quei parroci che sono stati circuiti ingenuamente.

Le invio la mia paterna benedizione cordiali saluti

Don ****

Come i Media Corrompono la Società

Annunci

18 thoughts on “Don ***** risponde all’articolo “basta eresie all’interno della Chiesa”

  1. INGENUAMENTE, si troppo INGENUAMENTE aggiungo io.
    Amo la Chiesa e i suoi pastrori e, consapevole del loro essere uomini, non punto mai il dito per giudicarli.
    Sono convinta che il Don fosse in buona fede, ma il danno nei cuori é stato fatto e questo per colpa di quei due personaggi, ma anche e sopratutto per l’INGENUITA’ del parroco.
    Due sono stati i suoi gravi errori:
    Primo, aver dato la sua chiesa o parrocchia in mNo di due personaggi dei quali immagino non sapesse nulla; tutto ció evidentemente senza essersi informato, senza averli precedentemente intervistati, nel dettaglio, su quanto avrebbero detto. Questa è una gravissima mancanza, trattandosi oltretutto della chiesa e non di aule parrocchiali.
    Scusi Don, lei cosa direbbe di una mamma che affida i suoi bambini ad una persona che non conosce, senza essersi informata??? io non la definirei INGENUA.
    Altro errore gravissimo, non essere intervenuto quando si è reso conto di quanto stava avvenendo ” TENTAI DI PRENDERE IL CONTROLLO IN MANIERA EDUCATA” in maniera educata? ma é così che un prete difende Gesù, i suoi parrocchiani (certamente sbigottiti da quanto sentivano, ma sopratutto dal suo avvallo col silenzio), la sua chiesa?
    Don lei doveva intervenire con determinazione, altro che educatamente.
    Torno alla mamma che si rende conto che i suoi bimbi vengono “violentati”.. interviene educatamente?
    Don, lei ha avuto più rispetto per quei due filibustieri che per le anime a lei affidate.
    Scusi Don la mia durezza, ma sento in lei più il desiderio di giustificarsi e di savare la sua reputazione che non quello di chiedere perdono a tutte le persone ferite non da quei due ( siamo abituati agli attacchi di satana) ma dai suoi comportamenti.
    Lasci stare le denunce e preghi …
    Scusi il mio sfogo, ma la riparazione mi é sembrata ancora più grave della colpa.

  2. Silvy sono pienamente d’accordo con te. Mi hai tolto le parole di bocca.

  3. Ha ammesso le sue colpe. . . e cerca di salvare il salvabile. . . cerchiamo di non infierire ulteriormente. . . ha capito la lezione… e per quanto riguarda noi. . evitiamo di atteggiarci a supereroi. . i tranelli sono dietro l’angolo. . Cerchiamo di stare attenti ma mai meravigliarsi di quello chw succede agli altri.
    Prendiamo atto della denuncia del parroco e chiudiamola qui.

  4. @ silvy e antonella
    . . . comunque capisco lo sfogo!! e anch’io a pelle ho le vostre stesse sensazioni. . andiamo avanti. . .

  5. carfo Don Camillo …ma dove sei , tu che difendevi Gesù anche con le mani quando c’era bisogno !!!!!
    sono d’accordissimo con Silvy in tutto e per tutto !!!caro Don ho un rispetto immenso verso i sacerdoti e tanto più verso di Lei ,ma siceramente già dalle prime parole di quei “due” (tralascio ogni commento) ho avuto subito un moto di ribellione , ho fatto fatica a guardare il video fino in fondo ,per cui mi permetto di dirLe che più che una rettifica da parte di Annalisa dovremo fare atti di riparazione davanti al Santissimo Sacramento , perche gli “orrori”che ho sentito in quel video si possono solo riparare pregando e Adorando !
    caro Don , non creda, anche noi laici ci troviamo tutti i giorni a dover combattere contro il male , siamo spesso in tricea,e mi passi il termine , “combattiamo” con il Rosario in mano ,il Fuoco d’amore per Gesù e Maria nel cuore e ,sempre, sempre ,sempre invocando lo Spirito Santo !
    Attenzione, satana è potente ma Dio è ONNIPOTENTE !!
    mettiamoci sotto il Manto di Maria ….e con ardore gridiamo ….

    EVVIVA CRISTO RE !!!!!

  6. e’ un altro segno del Ritorno del Signore.
    Pregate la Divina Misericordia…..
    Gesù confido in te…
    Sia lodato il Signore Nostro Gesù Cristo…

  7. Domando!!!!chi è senza peccato scagli la prima pietra lo ha detto Gesù. Chi siamo noi per giudicare quel Sacerdote che peraltro ha ammesso la sua “ingenua colpa” attenzione il maligno opera anche così, soprattutto bistrattando i suoi ministri che noi dobbiamo difendere anche da loro stessi quando peccano di ingenuità come in questo caso; come li difendiamo?pregando e pregando e ancora pregando per loro. Don non La conosco ma ha tutta la mia solidarietà e le mie misere preghiere un affettuoso abbraccio ed un altrettanto affettuoso abbraccio ad Annalisa che ilo Signore Vi protegga entrambi.

  8. E’ una ingenuità imperdonabile!! Sveglia!! inutile giustificarsi bisogna svegliarsi e uscire dal torpore ingiustificabile per cui un sacerdote invita un ateo conclamato a parlare in Chiesa. Non esiste nessuna giustificazione e solo tanta tanta troppa noncuranza. Faceva bene a non giustificarsi. Ha solo peggiorato la situazione. La vergogna e l’umiliazione fanno bene al cuore, almeno ci accorgiamo dei danni che facciamo alle anime credenti quando come pastori siamo troppo sufficienti!
    E’ una lezione per tutti noi. Mi spiace per il sacerdote che comunque stimo, ma le conseguenze delle sciocchezze compiute portano le loro conseguenze. E gravi.

  9. Ma di cosa vi preoccupate, cari amici! I De Angelis sono soltanto un paio di buffoni, presentano argomentazioni completamente prive di riscontri storici documentali. Non parliamo poi di quella loro assurda teoria dell’universo olografico, già smentita dagli scienziati.
    Mi piacerebbe molto poter partecipare ad un dibattito con loro, li distruggerei nel giro di pochi minuti. Sono ignorantissimi, ci sarebbe davvero da divertirsi un mondo e mezzo a confutare le loro follie… peccato che non si siano mai fatti vedere dalle mie parti.

  10. mi piace, questo è l’atteggiamento giusto di chi Ama la Chiesa e i suoi Pastori, il resto è del nemico……..

  11. Caro Don….. Aggiungo a tutti i commenti , molti certamente molto duri (e fraternamente è giusto che sia così) una cosa . Lei come molti sacerdoti è molto attaccato dal maligno . Io non conosco la sua intensità di preghiera però so che dal maligno ci si difende solo con quella (parole di Gesù , non mie) . Però vedo una cosa nella mia città e credo che nel resto d’Italia non cambi molto . Troppo attivismo parrocchiale in molti sacerdoti (lo ha detto anche il papa mi sembra ) e quindi viene a mancare quel supporto spirituale che è alla base del vostro ministero . Faccia una cosa : esponga il santissimo il più possibile e ci si metta di fronte e chieda al Signore che cambino anche i parrocchiani , perchè a volte è anche colpa loro se la chiesa funziona male. Voi sacerdoti di Cristo avete un dono immenso da Lui , insieme ad una potenza spirituale che viene poco esercitata, per esempio la preghiera di guarigione dai danni fisici e spirituali ; avete un tale potere che nemmeno ve ne rendete conto a volte oppure non lo volete esercitare ( e questa è una grave omissione) . Si faccia forza , Maria da Medjugorje ci chiede di pregare sempre per voi ( e se lo chiede La Mamma celeste ci sarà sicuramente un motivo valido) Una santa Quaresima a tutti e siano lodati sempre Gesù e Maria<

  12. Ben detto Bruno, questo pio sacerdote sembra persino che non si renda conto della fantastica potenza che ha in mano. Lui dice di aver cercato di prendere il controllo della situazione in maniera educata, ma sarebbe bastato che pregasse forte il Signore affinché Egli confondesse i due perfidi atei, e con estrema facilità, dato che già sono confusi di loro, li avrebbe sbugiardati.

  13. Più che don fecondo mi sembri don perignon. Ma devo ammettere che non sei ripieno di spirito, ma di fallica presenza, e quando uno ne è ripieno, la ragione viene meno.
    Se continui l’uso della lingua finirai per bruciarla. Come potrai sfilare in perizoma all’omofobo day?
    Buon sollazzo, vade retro, anzi andiamo retro noi che non vorrei trovare sorprese. Buon DDL.
    LIRReverendo

  14. Ho notato che i commenti sporcaccioni e blasfemi sono scomparsi. Comunque se ce ne sono sta a significare che i nostri post sono utili e colpiscono nel segno. Speriamo che in questa Quaresima tempo di grazia e di perdono si ravvedano. Un caro saluto in Cristo e Maria

  15. un minimo di solidarietà e perdono? tutti possiamo sbagliare e a quel punto solo la pietà e misericordia di Dio allevia le nostre pene! Preghiamo dunque e lasciamo che le parole si esauriscano nel nulla!

I commenti sono chiusi.