Mi hanno rubato l’account

di Annalisa Colzi

indexPurtroppo mi hanno rubato l’account di Fb. Grazie alla tempestiva segnalazione di fb che vi riporto sotto e dove potete leggere che mi è stato rubato, guarda caso da Torino.

L’account ho fatto in tempo a cambiarlo ma non mi è più possibile accedere al gruppo Come satana corrompe la società e i giovani.

Vi sarete accorti che il gruppo è cambiato radicalmente. Sarà colpa dei satanisti oppure, molto più semplicemente, degli emeriti cretini che passano le ore sul computer invece di studiare o andare a lavorare… Comunque sia, vi consiglio di abbandonarlo e migrare nella pagina che utilizzo di più  https://www.facebook.com/annalisa.colzi.insiemecontroilmaligno?fref=ts

Un abbraccio a tutti e viva Maria e Gesù alla faccia di chi ci vuole male

Ciao Annalisa,

Abbiamo rilevato che è stato effettuato l’accesso al tuo account da un nuovo dispositivo chiamato “Chrome su Linux” Lunedì 24 febbraio 2014 alle ore 16.07. Questo dispositivo è stato aggiunto al tuo account.

Sistema operativo: Linux
Browser: Chrome
Luogo: Montalto Dora, TO, IT (IP=2.36.203.209)

Nota: il luogo si basa sulle informazioni del fornitore di servizi Internet.

Se sei stato/a tu, puoi ignorare questa e-mail.
Se non sei stato/a tu, proteggi il tuo account, dal momento che qualcun altro potrebbe accedervi.

Grazie,
il team di Facebook predisposto alla sicurezza

Nota: Facebook non ti chiederà mai le tue informazioni di accesso tramite e-mail.

Annunci

23 thoughts on “Mi hanno rubato l’account

  1. Carissima
    Io ripropongono la provocazione: ci facciamo un social network cristiano cattolico?
    Insieme sempre LIRReverendo

  2. Sono dispiaciutissimo.
    Informaci sulla pagina che ci consigli di seguire quando avrai messo su un nuovo gruppo.
    Secondo me potrebbero averti rubato le credenziali di accesso all’account da un hotspot wi-fi gratuito. E’ molto facile rubare ogni dato che inserisci quando sei connesso ad una rete wi-fi senza protezione (senza password per l’accesso)

  3. ciao mi dispiace tanto per te vorrei sapere come fanno?non conoscono la password,perche dici guarda a caso Torino spiegati meglio cosa centra Torino? Facebook dovrebbe avere un sistema piu sicuritario per gli acconti degli utenti.non preoccuparti il Bene vince sempre,viva Maria e Gesu.<3 🙂 senti voglio domandarti qualcosa una mia amica insiste che Padre Amorht abita in vaticano tu che lo conosci cosa mi puoi dire?grazie e buon lavoro buona giornata.

  4. Buonasera Lirreverendo, ma lo sa che con un caro amico tempo fa discutevamo proprio di aprire un social cattolico? Il problema è che non siamo molto ferrati sulle procedure e poi sicuramente ci vorranno un bel po’ di soldini. Qualcuno è più informato al riguardo?

  5. ATTENZIONE!!! Hackerato da satanisti l’account della Colzi e quindi il gruppo
    COME SATANA CORROMPE LA SOCIETA’ che ora potrebbe chiamarsi “PREGATElabandabarzotti” https://www.facebook.com/groups/PREGATElabandabarzotti/

    COSA FARE:
    -Bloccate gli utenti segnalando che usano falso nome

    -Per bloccare gli utenti cliccate sul nome dell’utente e dal suo diario cliccate l’ingranaggio. Selezionate “invia una segnalazione”->”segnala l’account”
    Bloccate gli utenti segnalando che usano falso nome

    -Bloccate questi utenti
    Marcy Genesi
    Rubio Rubia II
    Vercingetorige Demiurgo Riggi
    Davide Scacchieri III
    Charle S Michail Manson
    ಅರ್ಥರ್ ರಿಂಬೌಡ್
    서아
    Luana Dimauro
    Polizia Postale (è un fake lo riconoscete perché sul diario appare il nome del gruppo)
    Radamánthys Tes Krétes

    INFINE
    in alto, vicino a crea gruppo, sul simbolo della rotellina, cliccateci sopra e cliccate su “segnala gruppo”, poi “esci dal gruppo”.

    CONDIVIDETE PER CORTESIA. GRAZIE 🙂

  6. Mi dispiace tantissimo Annalisa x l’accaduto , ma non mollare ! ce la farai comunque a sconfiggerli col nostro appoggio e preghiere . un abbraccio

  7. Un altra dimostrazione che la libertà di pensiero è per tutti Fuorché Per i Cattolici…

  8. Cara Annalisa anche io ho subito lo stesso trattamento o cambiato nome ora o l’account come pedretti mario ti ricordi di me Stella del mattino a castelnuovo di garfagnana non ti preoccupare andiamo avanti e quando vai a Mejougorie prega per me ciao Marco

  9. Ave Maria!
    . . . un po fuori tema . . . A me sono uscite diverse volte scritte come: “Mi chiamo …. e sto eseguendo un sondaggio per conto di – Annalisa Colzi – Radio Maria – eccetera . . . ti rubo solamente 30 secondi del tuo tempo e così via. Nella pagina successiva poi si vede che si tratta solamente di una pubblicità che propone telefonini o altro. È capitato anche a qualcuno di voi?
    Che il Signore vi benedica tutti, sempre ed ovunque!
    Sia lodato Gesù Cristo . . . sempre sia lodato!

  10. Carissimi
    i soldi si trovano….il problema è ottimi programmatori con server potenti. Ma si può fare. se ci uniamo…siamo in 20000, allora 2 euro all’anno sono 40.000 euro…e si trova… Se decidiamo io m’impegno a trovare finanziatori e professionisti della rete. Tutto in trasparenza con una onlus….
    Sempre con voi LIRReverendo

  11. Cara Annalisa,
    poiché ti è stata rubata la password al fine di prendere possesso del gruppo, puoi procedere a querela verso ignoti (art. 615-ter c.p.), presentando negli atti l’indirizzo IP della persona (2.36.203.209) con data e ora del fatto avvenuto (basta leggere l’email), che si presume sia coinvolto (almeno indirettamente) nell’accaduto. Se chi ha provveduto a fare questo atto ha avuto la cattiva idea di “non mascherare” (non necessariamente durante la mera fase dell’attacco) il suo IP tramite proxy/bounce o quant’altro, verrà rintracciato nell’arco di poche ore. Così, sia che si tratti di un gruppo organizzato, sia che si tratti di ragazzini, avranno modo di ricredersi su tale violazione.

    Dio ti benedica.
    Gesù è il Signore, Alleluia!

  12. Lirreverendo, sarei molto contenta di aderire. Annalisa potrebbe fare un po’ di sana pubblicità a questa iniziativa anche nei convegni che organizza..

  13. Mi dispiace molto per l’accaduto.
    Per quanto possa valere ho provveduto a segnalare tutti i profili Facebook delle persone che hanno partecipato a questa schifezza.
    Piena solidarietà ad Annalisa per l’accaduto e per essere stata vittima di persone cattive e che hanno particolarmente bisogno della nostra preghiera.

  14. Credo non siate a conoscenza dell’entita’ economica di cui si parla (se pensate ad una cosa tipo facebook)

  15. Esatto Salvatore, pensavo proprio a un social similare..sono una sognatrice e da ignorante in materia non ho idea del budget.

  16. Andare in concorrenza ai boss sarebbe poco intelligente e non fattibile, creare un SN da 5000000 contatti sarebbe sufficiente visto i 4 “gatti” che ancora miagolano cattolico. Poi se il tutto prende forza, sulla bilancia entra l’economia. Fare preventivi non nuoce…come tentare, ma fes buk attira e porta via l’identità seppur regalata.
    LIRReverendo

  17. Ancora per poco, ma lavoro in questo campo. Non si puo’ fare minimamente da lontano un preventivo per qualcosa lontanamete tipo facebook.

  18. Sono totalmente d’accordo con Davide. Che senso ha scambiare idee solo tra noi credenti? Semmai dobbiamo fare testimonianza tra coloro che sono lontani da Dio, senza cercare di fare proselitismo per carità, ma cercando, nel nostro piccolissimo di essere discepoli di Gesù. E non mi sembra che Lui volesse ci ghettizzassimo, ANZI……

I commenti sono chiusi.