Satana va in televisione

di Annalisa Colzi

rufus8Che dietro le quinte dello schermo televisivo vi fossero personaggi a dir poco ambigui non ho mai avuto dubbi, visto e considerato le ricerche che da vario tempo sto facendo, ma che diventassero ogni giorno più sfacciati, tanto da mettere in mostra la loro appartenenza, mi fa pensare a quello che il popolo è diventato. Una massa di pecore che segue il caprone senza preoccuparsi di dove il caprone le sta portando. Sì, perchè se i satanisti vengono ogni giorno di più allo scoperto, la colpa è anche nostra che non facciamo niente per fermarli.

Siamo dei battezzati incoerenti, dei cattolici senza sale, dei genitori a cui non interessa la perdizione eterna dei propri figli.

Dopo un’arrabbiatura iniziale e una raccolta di firme… abbiamo concluso la nostra performance fino alla prossima volta e nel frattempo la spazzatura continua a circolare nella nostra più completa indifferenza.

Ora è la volta di Sanremo. L’attenzione è tutta rivolta al cantante Rufus Wainwright. Giusto, sono d’accordo con tutti voi che lo contestate. E’ un satanista? Chissà! Certo è che le sue canzoni hanno una melodia che genera il desiderio di essere ascoltata. Ha la classica faccia da bravo ragazzo, testi con pochi riferimenti alla violenza, al suicidio, all’omicidio, all’assunzione di droga e alcool, al sesso sfrenato, alla pura blafemia… differentemente da altri cantani tipo Eminem, Fabri Fibra, Club Dogo ecc…

Forse la canzone “messia gay” è una delle poche in cui fa trapelare la sua appartenenza a qualcosa di scabroso.

E allora è meno pericoloso degli altri cantanti? No, certamente non lo è. E’, diciamo così, un altro prodotto immesso sul mercato dai poteri forti. Serve ad acquistare un’altra fetta di pubblico a cui non piacciono i riferimenti espliciti su certi temi. Un prodotto più raffinato sponsorizzato dai cosidetti “grandi” della musica. Uno per tutti Elton Jhon.

E allora cosa, come cattolici, dobbiamo fare? NON BASTA FIRMARE APPELLI, anche se lo ritengo giusto e inserisco a questo proposito il link dove potete firmare http://www.citizengo.org/it/4349-il-cantante-blasfemo-rufus-sanremo-coi-nostri-soldi?sid=MzQxMTYyMDk1NjYwODU3, MA OCCORRE SPEGNERE LA TELEVISIONE. OCCORRE BOICOTTARE SANREMO. OCCORRE SPEGNERLA ALMENO NEL MOMENTO IN CUI VERRA’ PRESENTATO QUESTO PERSONAGGIO AMBIGUO.

Non vi preoccupate, si vive bene anche senza guardare la performance sanremese, anzi si vive meglio.

SOLO IN QUESTO MODO RIUSCIREMO AD ARGINARE LA SPAZZATURA MEDIATICA.

Ecco il testo della canzone blasfema

Messia Gay

Lui allora rinascerà
dal porno degli anni 70
indossando calzini a tubo con stile
e un sorriso davvero innocente

meglio pregare per i vostri peccati
meglio pregare per i vostri peccati
perchè il Messia Gay sta per venire*

Lui cadrà da una stella
Studio 54
e apparirà sulla sabbia
della costa dell’Isola di Fuoco

meglio pregare per i vostri peccati
meglio pregare per i vostri peccati
perchè il Messia Gay sta per venire*

No non sarò io
essendo io Rufus il Battista
No io non sarò colui
che viene battezzato nello sperma

Cosa succederà invece
qualcuno chiederà la mia testa
e allora io mi inginocchierò
e glielo darò** guardando in basso

meglio pregare per i vostri peccati
meglio pregare per i vostri peccati
perchè il Messia Gay sta per venire*

VI INVITO ALLA MIA PROSSIMA CONFERENZA PROPRIO RIGUARDO ALLE TEMATICHE DELL’ARTICOLO

SARO’ A CAVA DE’ TIRRENI (SA) SABATO 1° MARZO E DOMENICA 2 MARZO IN ORARIO ANCORA DA DEFINIRE NELLA CHIESA DI SANT’ALFONSO VIA FILANGERI

Annunci

131 thoughts on “Satana va in televisione

  1. Sergio, ti capisco, ma il loro messaggio ateista è esplicito e ci può essere un confronto. Questo certo non lo si può dire di Tarkovskij e di Sokurov, che mi paiono realmente autori cristiani. Per Fassbinder, Kaurismaki e, penso, anche per Bresson sono in parte d’accordo con te, ma ci può essere un confronto con le loro opere, mi pare ci sia una certa onestà in loro. Comunque quello che tu dici è vero per molto cinema cosiddetto d’autore (si pensi a Lars Von Triar o Tarantino ad esempio): penso siano proprio in quella direzione che dici tu.

  2. Lascia perdere sono i ciabattini del Renzi: pancia piena, mostri in giro, canti nostalgici che inneggiano a farsi portare via (ma non se ne vanno neanche con la bella), stipendione investito alla coop e urlo libero (allo specchio).
    Si chiamano catto com khmer unitar feddain liberisti. Statuto: dove si sguazza si alza la tazza. Fanno carte false per trovare fondi a buddisti (fucecchianti), scientologisti (fucecchiosi), sciamanisti (fucilati) e logge del procione (fucinorosi) solo per allolontanare, come sport, dalla Chiesa Cattolica (le loro mogli ci vanno, ma la lavatrice è ben nascosta in casa). Attraverso le sagre culturali del pisello, della verza, del cetriolo e del crostino dove vengono fatte tavole rotonde e litigano perché tutti vogliono sedersi agli angoli, discutono di scenari politici accendendosi alcune salsicce toscane.
    Guarda che non possono offendere, dato l’unicum del cerebro. La linea del cerebrogramma si solletica solo in tribuna allo stadio, quando passa il “neretto” coi lupini (non si sa se per i lupini o per il “neretto”). I film del noto Pieraccioni sono l’ispirazione dell’agenda sociale, che votano con le palette rosse. E Fucecchio, come tutte le sere attende il tramonto…e ben rosso s’intende.
    Sempre LIRReverendo

  3. Ma, Dante chi? il vate chi?
    ps manca solo sorrentino e “la grande bellezza” poi si può scaricare la famosa turca. umilmente luciano

  4. BASTA! L’UNICA COSA CHE DOVREMMO FARE INSIEME E’ PREGARE IO NON SONO D’ACCORDO SU SAN REMO SU L’OSPITE CONTESO DA TUTTI MA CREDO CHE COME CRISTIANI POSSIAMO DARE UNA RISPOSTA UNANIME SENZA TANTE PAROLE QUESTA SI CHIAMA : PREGHIERA INCESSANTE IL CRISTIANO DI FRONTE A QUALSIASI COSA BELLA O BRUTTA PUO’ DARE LA STESSA RISPOSTA E LASCIARE A DIO DI RISOLVERE TUTTO io lo sto gia facendo tanto le parole specialmente quelle inutili alimentano solo confusione parliamo con LUI avremo una risposta sicuramente esaudiente e io ci credo lo sempre fatto e’ LUI il SIGNORE e io credo che non lascera’ chi confida in LUI MAI NESSUNO un sincero saluto a tutti voi

  5. Ciao isotta,
    una domanda
    se io vengo a casa tua e faccio il maleducato, ti manco di rispetto e faccio l’incivile. . . Tu che fai? Ti chiudi nel bagno e ti metti a pregare?
    A parte il paradosso, le scuole di pensiero sono tante. . . mi piacerebbe sentire la tua.
    Ognuno di noi toccato nell’intimo reagisce in maniera diversa. Nella chiesa ci sono tanti carismi, perche’ diverse sono le sensibilita’. Io non discuto la tua. . . . ma io non intendo farmi prendere “in giro”.
    Ti saluto con affetto.

  6. Cara Assunta
    tu hai un potere enorme. . . Che non e’ quello di cambiare canale. . . ma quello di non finanziare piu’ tali programmi.
    La preghiera fara’ il resto.
    Aiutati che Dio ti aiuta!

  7. Ok, grazie cmq per la segnalazione de “I conti con la storia”, di Paolo Mieli.
    Vedo che è un libro interessante, e apprezzo non poco l’autore.

  8. Forse che la preghiera non e’ la soluzione a tutti i mali? Mi sbaglio ho hai detto: prega,……………… certo che lo faccio lo faro’ anche se saro’ la sola. GESU’ nel getsemani era solo ma DIO PADRE e lo SPIRITO SANTO non lo hanno abbandonato e’ la presenza dell’ ANGELO consolatore c’e’ lo conferma , DIO ascolta sempre, la fede e’ un dono che il cristiano non deve permettere che sia dubitata da chiunque o chicchesia,……….MAI

  9. @lino mollo
    Ritorno sul luogo del delitto.
    Erroneamente ho scritto laparoctomia ma il termine che volevo usare e’ Lobotomia.
    Del resto. . . Quando si ragiona con la pancia. . . (so essere ironico anche con me stesso. . quando me lo merito, me lo merito)

  10. ma dai Michela piantala di fare i capricci. Se si parla di quest’argomento è solo per capirlo e farlo conoscere al maggior numero di persone. La preghiera Gesù invita a farla nel nascondimento della propria camera e con umiltà… non per farsi bella davanti agli altri. Ciao e buona giornata, luciano

  11. @ lino mollo
    A fare discorsi di “pancia” ho usato un termine improprio. . La parola giusta era lobotomia
    e non laparoctomia. . . (non volevo offenderti. . Volevo solo rispetto. . )

  12. SATANAAAAAA È TRA NOOIIIIIIIIII!!!!!!!! (Ma avete mai pensato che si potrebbe avere un pó più di apertura mentale?)

  13. Hai ragione, i lobotomizzati faticano a vedere le cose per quello che sono.

    Se uno si documentasse scoprirebbe il vero messaggio cristico, che nulla c’entra con il cattolicesimo.

  14. scusa allora il blog che hai creato a cosa serve spero a esprimere i propri pensieri !! io non ho commentato niente non ho offeso ma posso dire pero’ cio’ che penso o no? se la risposta e’ no allora chiudi il blog ripeto a cosa serve?

  15. Michela volevo riportare tutto ad un po’ di sano equilibrio. Non si puo’ solamente pregare e star fermi. Si deve fare sia l’uno che l’altro. Tu vuoi solo pregare (questo e’ quello che si capisce dai tuoi commenti); bene, come dicevo, prega e non sottrarre tempo alla preghiera per scrivere dei commenti.

  16. Ciao lino mollo
    Non so di quali documenti sei in possesso, puoi avere tutti i testi sacri in tutte le lingue del mondo, ma in fatto di scoperta hai ancora da faticare parecchio prima di capire innanzitutto Cristo e poi il Cattolicesimo.
    Il termine lobotomia l’ho tirato “fuori io” la spiegazione te la sei data tu.
    Chissa se mai capirai davvero.
    Buonanotte!

  17. Assolutamente sono d’accordo che bisogna fare le due cose ma in modo corretto non insultandosi, e’ per questo motivo che ho scritto che il cristiano dovrebbe pregare perche’ di fronte a cio’ le parole sono inutili mi sembra che che anche il nostro PAPA FRANCESCO QUESTO c’e’ lo sta facendo capire in tutti i modi : le chiacchiere inutili non servono specie quando si offende o non c’e’ umilta’ verso il fratello quindi tra noi che esponiamo i nostri pensieri su questo blog, che sicuramente puo’ essere buono come mezzo se usato bene. Seguiamo lo stesso SIGNORE amiamo lo stesso SIGNORE credo e sappiamo anche che LUI e’ umilta’ e carita’ queste non possono mancare in un blog cattolico leggendo i vari commenti mi sono dispiaciuta di come mancano. Ora et labora (San Benedetto ) la preghiera non deve mancare mai insieme al lavoro qualsiasi sia il lavoro che svolgiamo e’ questo blog puo’ svolgere un lavoro sublime e lo si puo’ fare insieme

  18. michela, scrivo quello che piu’ volte ho scritto. Purtroppo quando si scrive un commento c’e’ il mezzo che si intrappone tra i due, o piu’, interlocutori. Cosicché qualcosa di scherzoso può essere letto come offensivo, qualcosa di offensivo come scherzoso e qualcosa di serio come una cretinata.
    Per il resto concordo con te

  19. perché la parola del signore evidentemente per loro è noiosa, quì ci sono i bloggers che con la loro superbia, vogliono prendere il posto di Dio

I commenti sono chiusi.