La beata Anna Maria Taigi e gli ultimi tempi…

Beata_Anna_Maria_Taigi

Siena, 29 maggio 1769 – Roma, 9 giugno 1837

Martirologio Romano: A Roma, beata Anna Maria Taigi, madre di famiglia, che, pur maltrattata da un marito violento, continuò a prendersi cura di lui e a provvedere all’educazione dei suoi sette figli, senza mai trascurare la sollecitudine spirituale e materiale per i poveri e gli ammalati.

La beata Anna Maria Taigi nacque a Siena il 29 maggio 1769 e fu battezzata il giorno seguente. In seguito a dissesti finanziari i suoi genitori, Luigi Giannetti e Maria Masi, si trasferirono a Roma, quando lei aveva sei anni.

Nella città eterna venne affidata alle suore Maestre Pie Filippine, dove in due anni ricevette una completa formazione.

Per aiutare i genitori bisognosi, si dedicò a lavori diversi, anche più umili.

Ancor giovane si sposò con Domenico Taigi, uomo pio ma di un carattere difficile e grossolano. Anna Maria vi passò sopra, e badò principalmente alla virtù. Così per 49 anni, lei finissima nel tratto, ebbe l’opportunità di esercitare continuamente la pazienza e la carità.

Il matrimonio fu improntato ai più elevati principi cristiani. Conoscendone tutto il profondo valore etico-sociale, e considerandolo semplicemente come un’altissima missione ricevuta dal cielo, la Beata trasformò la sua casa in un vero santuario, dove Iddio aveva il primo posto. Docile al marito, evitava quanto poteva irritarlo e turbare la pace domestica. Sobria e laboriosa, non fece mancare mai nulla alla famiglia e, nel limite delle sue possibilità, fu larga con i poveri.

Ebbe sette figli dei quali tre morirono in tenera età: due maschi e due femmine diventarono adulti. Impartì loro un’educazione civile e religiosa accuratissima e completa.

Fin da bambina imparò a corrispondere alla grazia e cominciò a vivere una vita spirituale intensa. Aveva un solo desiderio: amare Dio e servirlo in tutto; una sola preoccupazione: evitare anche l’ombra di una qualsiasi imperfezione volontaria. Fu devotissima alla SS.ma Trinità, di Gesù Sacramento e della Passione del Signore; per la Madonna ebbe una tenerissima devozione.

Abbracciato l’Ordine Secolare Trinitario il 26 dicembre 1808, ne visse perfettamente lo spirito, e divenne serva fervida e adoratrice della SS.ma Trinità. Iddio l’arricchì di molti doni carismatici; singolare fra tutti, quello di un sole luminoso, che per 47 anni brillò davanti al suo sguardo, e nel quale vedeva quanto accadeva nel mondo e lo stato delle anime in vita e in morte.

Volò al paradiso il 9 giugno 1837; fu beatificata il 30 maggio 1920. Il suo corpo si conserva a Roma, nella Basilica di S. Crisogono nella Cappella a lei dedicata.

Carmelo Randello

 

La festa Trinitaria della beata Anna Maria Taigi cade il 9 giugno. In quella data, nel 2011, era in corso a Roma l’Europride. Colpiscono le parole della beata.

“[…]dopo questi segni, quando si sarà vicini alla fine, il Drago sarà sciolto e la Divina Madre inviterà alla penitenza e gli uomini senza tener conto dei Celesti moniti andranno per le vie della Eterna Città Santa bagnata dal Sangue dei Principi (Apostoli), portando la Lussuria in processione; e il Padre della Menzogna sarà a loro capo. Sacrilegi compiranno contro i tempi del Santo Spirito e contro la Religione: gli uomini si vestiranno da donne e le donne si vestiranno da uomini, la Voce del Santo Vicario non sarà ascoltata e l’Alma Sua figura sarà fatta oggetto di scherno e risa, allora il Drago che già ha preso possesso del suo regno istillerà lumi alle menti degli a lui soggetti per diffondere l’alito pestilento della Lussuria ove il Beatissimo pose Sede e per diffondere e moltiplicare l’opera sua nefanda di distruzione e perdizione, dovrà allora dalla Cristianità implorarsi la Misericordia di Dio e fare Orazione per la Chiesa Militante domandando aiuto alla Madre Santa e offrendo penitenze e sacrifici […] ”

Annunci

19 thoughts on “La beata Anna Maria Taigi e gli ultimi tempi…

  1. Annalisa cara, cerca di illuminarmi su un punto se ci riesci; molti profeti dicono che sul trono del Santo Padre si siederà l’anticristo. Ora io vedo che i tempi sono maturi, purtroppo. Sinceramente mi vengono brutti pensieri e vorrei scongiurare che non sia già salito l’anticristo. Cosa ne pensi tu di questo?

  2. Salve Annalisa,

    mi piacerebbe avere una delucidazione sulla croce di papa francesco.

    http://www.myriamartesacrastore.it/papa-francesco/1621-croce-papa-francesco-.html

    Volevo sapere la sua opinione ?

    e anche su questo :

    PROFEZIE DELLA VENERABILE ANNE KATHERINNE EMMERICH

    “Vidi una forte opposizione tra due Papi… e vidi quanto funeste sarebbero state le conseguenze di quella falsa Chiesa… Essa diventava sempre più grande; eretici di ogni sorta arrivavano alla città di Roma; i chierici accrescevano il proprio lucro, vi era una grande oscurità… Vidi che la Chiesa di Pietro veniva minata dal piano di una setta”.
    “La Chiesa si trova in grande pericolo. Dobbiamo pregare perché il Papa non vada via da Roma, verranno mali innumerevoli se lo fa… Quando sarà prossimo il regno dell’Anticristo, comparirà una religione falsa che andrà contro l’unità di Dio e della sua Chiesa. Questo causerà il più grande scisma mai visto nel mondo”.
    “Ebbi un’altra visione della grande tribolazione. I chierici chiedevano un permesso che non si poteva dare. Vidi alcuni sacerdoti anziani, specialmente uno, che piangeva e si doleva amaramente; alcuni pochi giovani anche si lamentavano. Ma altri, specialmente gli eretici, prontamente accolsero la richiesta. Era come se la gente fosse divisa in due bandi… ”
    “Vidi che un certo numero di pastori accettavano idee pericolose per la Chiesa. Costruivano una grande, strana e stravagante Chiesa. Chiunque veniva accettato a fine di unirsi e avere gli stessi diritti: evangelisti, cattolici, sette di qualunque credo. Tale doveva essere la Nuova Chiesa… ma Dio aveva altri progetti…”
    “Vidi un’altra volta quella enorme e strana chiesa che veniva costruita là, in Roma. Non vi era in essa nulla di santo. Vidi questo, ma anche un altro movimento guidato da ecclesiastici, al quale collaboravano Angeli, Santi e altri Cristiani.”
    “Ma lì, nella strana grande Chiesa, tutto il lavoro veniva fatto meccanicamente secondo regole stabilite e formulate. Tutto era fatto secondo l’umana ragione… Vidi ogni sorta di gente, di cose, dottrine e opinioni. Vi era un certo orgoglio, presunzione e violenza, e sembravano riuscire in tutto. Non vidi nemmeno un Angelo, e neppure un Santo aiutando in quel lavoro. Ma nel più profondo del sottosuolo, vidi un popolo selvaggio armato di lance, e una figura che rideva e diceva: “Edificatela il più solido che potete, che noi la distruggeremo”. Vidi ancora la nuova e disordinata chiesa che cercavano di costruire… In essa non vi era nulla di santo. C’era gente che ammassava il pane in una cripta sotto quella chiesa; ma non avrebbe lodato, né ricevuto il Corpo di Nostro Signore, soltanto sarebbe stato pane. Quelli che erano nell’errore, involontariamente, e quelli che piamente e ardentemente attendevano il Corpo di Cristo, sarebbero stati consolati, ma non per mezzo dell’Ostia. Allora la mia Guida (Gesù) disse: “Questo è una Babele”. Vidi cose deplorevoli: vidi gente che giocava, beveva e chiacchierava nella chiesa; persino amoreggiando con donne. Ogni sorta di abomini lì veniva commessa. I sacerdoti permettevano tutto e celebravano la Messa con molta irriverenza. Soltanto restavano alcuni pochi pii… Tutto ciò mi causò molta angoscia.”

    http://www.entraevedi.org/PROFEZIE%20DELLA%20VENERABILE%20ANNE%20KATHERINNE%20EMMERICH.HTM

    La ringrazio.

    Sia lodato GESU’ CRISTO NOSTRO SIGNORE.

    Luca

  3. Salve Annalisa,

    mi piacerebbe avere una delucidazione sulla croce di papa francesco.

    Volevo sapere la sua opinione ?

    e anche su questo :

    PROFEZIE DELLA VENERABILE ANNE KATHERINNE EMMERICH

    “Vidi una forte opposizione tra due Papi… e vidi quanto funeste sarebbero state le conseguenze di quella falsa Chiesa… Essa diventava sempre più grande; eretici di ogni sorta arrivavano alla città di Roma; i chierici accrescevano il proprio lucro, vi era una grande oscurità… Vidi che la Chiesa di Pietro veniva minata dal piano di una setta”.
    “La Chiesa si trova in grande pericolo. Dobbiamo pregare perché il Papa non vada via da Roma, verranno mali innumerevoli se lo fa… Quando sarà prossimo il regno dell’Anticristo, comparirà una religione falsa che andrà contro l’unità di Dio e della sua Chiesa. Questo causerà il più grande scisma mai visto nel mondo”.
    “Ebbi un’altra visione della grande tribolazione. I chierici chiedevano un permesso che non si poteva dare. Vidi alcuni sacerdoti anziani, specialmente uno, che piangeva e si doleva amaramente; alcuni pochi giovani anche si lamentavano. Ma altri, specialmente gli eretici, prontamente accolsero la richiesta. Era come se la gente fosse divisa in due bandi… ”
    “Vidi che un certo numero di pastori accettavano idee pericolose per la Chiesa. Costruivano una grande, strana e stravagante Chiesa. Chiunque veniva accettato a fine di unirsi e avere gli stessi diritti: evangelisti, cattolici, sette di qualunque credo. Tale doveva essere la Nuova Chiesa… ma Dio aveva altri progetti…”
    “Vidi un’altra volta quella enorme e strana chiesa che veniva costruita là, in Roma. Non vi era in essa nulla di santo. Vidi questo, ma anche un altro movimento guidato da ecclesiastici, al quale collaboravano Angeli, Santi e altri Cristiani.”
    “Ma lì, nella strana grande Chiesa, tutto il lavoro veniva fatto meccanicamente secondo regole stabilite e formulate. Tutto era fatto secondo l’umana ragione… Vidi ogni sorta di gente, di cose, dottrine e opinioni. Vi era un certo orgoglio, presunzione e violenza, e sembravano riuscire in tutto. Non vidi nemmeno un Angelo, e neppure un Santo aiutando in quel lavoro. Ma nel più profondo del sottosuolo, vidi un popolo selvaggio armato di lance, e una figura che rideva e diceva: “Edificatela il più solido che potete, che noi la distruggeremo”. Vidi ancora la nuova e disordinata chiesa che cercavano di costruire… In essa non vi era nulla di santo. C’era gente che ammassava il pane in una cripta sotto quella chiesa; ma non avrebbe lodato, né ricevuto il Corpo di Nostro Signore, soltanto sarebbe stato pane. Quelli che erano nell’errore, involontariamente, e quelli che piamente e ardentemente attendevano il Corpo di Cristo, sarebbero stati consolati, ma non per mezzo dell’Ostia. Allora la mia Guida (Gesù) disse: “Questo è una Babele”. Vidi cose deplorevoli: vidi gente che giocava, beveva e chiacchierava nella chiesa; persino amoreggiando con donne. Ogni sorta di abomini lì veniva commessa. I sacerdoti permettevano tutto e celebravano la Messa con molta irriverenza. Soltanto restavano alcuni pochi pii… Tutto ciò mi causò molta angoscia.”

    La ringrazio.

    Sia lodato GESU’ CRISTO NOSTRO SIGNORE.

    Luca

  4. il falso profeta siederá sul trono di Pietro…o siede….e aprira le porte all’Anticristo…sono due cose distinte…ma unite…nella trinità malefica

  5. @Luca
    @Michael
    Personalmente, tra voi e il “Rufus” non saprei chi preferire…
    E già mi sento un babbeo per aver perso tempo a rispondervi mentre devo lavorare…
    (è stato più forte di me)

  6. Caro Stefano non prenderei alla leggera quanto scritto da Luca. Purtroppo la verità è che stiamo vivendo gli ultimi tempi e se leggi bene tutte le profezie (dalla valtorta alla emmerich passando per san malachia) sembra proprio che l’attuale pontefice sia il falso profeta….secondo te sia ls emmerich che la valtorta erano delle visionarie? L apocalisse di san Giovanni è tutta finzione? Allora se è così nemmeno Gesù è mai esistito e i vangeli sono favolette da raccontare ai bambini….

  7. Ad ogni papa c’è sempre qualcuno che lo dichiara ultimo. Se mi avessero dato 1 euro ad ogni commento simile, sarei ricco

  8. @massimo
    Carissimo Massimo, sicuramente sono gli ultimi tempi: per me e per te.
    “I nostri giorni passano presto e noi ci dileguiamo”, come li spendiamo? A far le pulci al Papa?
    Poi se/quando sarà anche la fine del mondo…che cambia?
    Il giudizio verso di noi sarà il medesimo.
    Siamo pronti?

  9. Attenzione il “sedere sul trono di Pietro” non significa necessariamente “essere il successore di Pietro”. Io non credo che l’anticristo possa occupare quel posto, per il quale c’è una grazia speciale dello Spirito! In questo periodo di confusione, come nel sogno di Don Bosco, abbiamo due colonne a cui legarci strettamente: La Santissima Vergine Maria e l’Eucaristia quotidiana, cioè il Rosario e la Messa, per non essere spazzati via dalle correnti nefaste del mondo.

  10. Su tutto quello che si discute , particolarmente sul cantante a Sanremo , e su tanti altri problemi ci soccorre come sempre la Parola di Dio nelle letture di oggi vi domenica del tempo ordinario. Stupenda la prima dal libro del siracide: Ad ognuno sarà dato ciò che a lui piacerà mi ha colpito molto 😦 Siracide 15 15-20) Poi lettera Corinzi . Se qualcuno dei dominatori del mondo avesse conosciuto la Sapienza di Dio non lo avrebbero crocifisso. e il vangelo di Matteo ( cap 5 17-37) stupendo . Invito tutti a leggere bene ( come credo facciano). Oggi come sempre del resto è perfetta al 100% per questi tempi. Buona domenica a tutti. Domanda per Salvatore: sono chiusi i commenti sui blog di Sanremo???

  11. Link sulle conseguenze dell’eutanasia
    (approvata di recente in Belgio per i bambini disabili, con il consenso dei genitori – come se fosse una materia scolastica)

  12. Avevo già risposto riguardo alle rivelazione della Emmerick. Comunque la mia opinione in breve è questa: io credo che ai vertici della Chiesa ci possano essere individui che danno da pensare ma il Papa è integro in quanto vicario di Cristo in terra.

I commenti sono chiusi.