La Comunione sulla mano. Basta abusi!

di Annalisa Colzi

catechesi_comunione_2006Il 31 gennaio 2014 ho condiviso nel mio blog il video realizzato dal mio amico Daniel Miot, in cui si denunciava un comportamento sbagliato nel ricevere l’Eucaristia. Comportamento che può far pensare ad un possibile sacrilegio. https://annalisacolzi.wordpress.com/2014/01/31/sacrilegio-eucarestia-in-mano-alla-messa-di-mons-moraglia/#comments

Non sono esagerazioni quelle scritte da Daniel. Ci sono satanisti che la rubano durante la Messa per poi profanarla nei loro riti.

E’ del tutto lecito, quindi, fare attenzione a questi abusi. La Congregazione per il culto divino nella “Redemptionis Sacramentum” dà delle direttive ben precise su come ricevere l’Eucaristia.

90. I fedeli si comunicano in ginocchio o in piedi, come stabilito dalla Conferenza dei Vescovi, e confermato da parte della Sede Apostolica. Quando però si comunicano stando in piedi, si raccomanda che prima di ricevere il Sacramento, facciano la debita riverenza.

91. Se un comunicando, nelle regioni in cui la Conferenza dei Vescovi, con la conferma da parte della Sede Apostolica, lo abbia permesso, vuole ricevere il Sacramento sulla mano, gli sia distribuita la sacra ostia. Si badi, tuttavia con particolare attenzione che il comunicando assuma subito l’ostia davanti al ministro, di modo che nessuno si allontani portando in mano le specie eucaristiche. Se c’è pericolo di profanazione, non sia distribuita la santa Comunione sulla mano dei fedeli.

Dopo aver visto il video di Daniel, un amico mi ha scritto: “Ciao Annalisa ho scritto mail alla diocesi di Venezia , ufficiostampa@patriarcatovenez, che mi ha subito risposto dicendomi che la signora in questione ha poi consumato la particola, il video ha scritto taglia proprio la parte finale in cui cio’ avviene. il Patriarca era gia’ a conoscenza dell’episodio che, appunto non ha motivo di creare allarme o preoccupazione in considerazione del suo intero svolgimento”.

Lo ringrazio di aver scritto alla diocesi e ringrazio la diocesi di avere risposto ma ci sono dei punti nella risposta che non combaciano. Esattamente quando scrive che il video è stato tagliato prima di vedere che la signora ha consumanto la particola.

Non mi sembra che sia così. Ho riguardato il video e la telecamera segue la signora fino a quando non scompare. Non credo proprio che al cameramen della Rai interessasse capire se la signora avesse consumato o meno  l’Eucaristia.

Detto questo, si può non creare allarme o preoccupazione, ma urge che il Popolo di Dio, come anche i sacerdoti siano istruiti su come si deve distribuire la Santa Eucaristia.

Esiste un Documento al riguardo. Non sarebbe il caso di leggerlo?

Annunci

22 thoughts on “La Comunione sulla mano. Basta abusi!

  1. Fin’ora mi son trattenuto dal dire qualcosa ai miei Sacerdoti per paura di mancargli di rispetto. Ma osservando i fedeli che assumono il Corpo di Cristo a Messa, ho visto che esistono numerose situazioni di potenziale rischio che la Particola venga nascosta invece che assunta. Penso che a questo punto parlerò.

  2. Il rispetto si puo’ mantenere in una dialogo senza pretese ma semplice confronto

  3. Bisognerebbe riprendere in mano tante cose ed incominciare a fare una catechesi generale dal titolo : “LO SAI COSA STAI RICEVENDO IN BOCCA E NEL TUO CUORE ???”. Quante volte mi domando davanti al sacerdote , nonostante cerco di metterci la massima attenzione e trasporto :” Ma Gesù ti sto ricevendo nella maniera giusta???” Dovremmo essere più consapevoli ed insegnarlo a tutti che Gesù Figlio di Dio e Dio stesso con lo Spirito Santo (Trinità) è il Padre Eterno, è quello che ci ha creati, è l’essere supremo per cui noi esistiamo. Non vado oltre perchè non ci sono abbastanza file nei computer di tutto il mondo per contenere la su Onnipotenza ,sapienza e quant’altro. Grazie a tutti.

  4. purtroppo io sono ignorante e sinceramente non conosco tutta la “dottrina” nel senso di tutte le norme ufficiali e teologiche in tale proposito, ma mi basta il pensiero che espresse a suo tempo madre Teresa di Calcutta la quale affermò che il peggior male del Mondo è il rito della comunione nella mano
    scusate se è poco

  5. Non e’ poco 😉
    E poi le piu’ grandi sante non sapevano tutta la dottrina. Guardavano la croce e sospiravano. Santa Caterina da Siena e il Curato d’Ars erano molto ignoranti; ma parlvano con Nostro Signore

  6. Si Tiziano devi parlare e se non vuole ascoltarti presentagli il documento. Poi ripariamo a tanti sacrilegi “permessi” dalla stragrandissima maggioranza dei sacerdoti.

  7. Ave Maria!
    Credo che il problema sia molto serio e sottovalutato da troppe persone. Sappiamo il motivo per cui è stata consentita la Santa Comunione in mano? Gradirei che nessuno mi venga a rifilare panzane sull’igiene, sul rossetto delle donne sulle labbra eccetera, soprattutto in una società dove è ormai normale vedere un cane che infila il muso nella cassetta della verdura al supermercato o il suo padrone che al bar gli fa leccare il cucchiaino con cui ha mescolato lo zucchero (provate a fare un’osservazione al padrone della bestia e vedrete che lavata di capo che riceverete).
    Per sentito dire poi, la decisione di consentire la Santa Comunione in mano sarebbe passata per un solo voto . . . Invito umilmente tutti a meditare sul vero motivo di questa decisione . . . e a muoverci, ognuno come meglio può, per rimettere le cose a posto. In un certo senso, chi tace acconsente! Invito poi a meditare su tutti i trucchi e gli sforzi messi in atto dalle sette per procurarsi delle Ostie consacrate; paradossalmente proviamo a vedere il tutto come un ulteriore conferma dell’affettiva presenza di Nostro Signore nella Santa Eucarestia. Scusate se mi sono dilungato.
    Sia lodato Gesù Cristo . . . sempre sia lodato!

  8. io penso che un satanista non darebbe nell’occhio,la prenderebbe tranquillamente in bocca per poi toglierla e riporla altrove,come del resto hanno sempre fatto.rimane il problema di consumarla davanti al sacerdote perche’ potrebbe cadere a terra e di conseguenza sarebbe cura del sacerdote raccogliere la particola.

  9. Consapevole di ripetermi.
    Per evitare variazioni sul tema e sprattutto per evitare sacrilegi dal primo furbo della situazione bisogna, come gia’ avviene in diverse parrocchie, dare la comunione sotto le due specie.
    Si risolverebbe il problema della comunione nelle mani e soprattutto quella del furto sacrilego.
    Il problema e’ “come farlo capire ai sacerdoti reticenti”. Vedi il tizio del video che gli sembrera’ di fare una bella cosa. La cosa disonesta sta nel fatto che quei bambini che si accostano alla comunione, gli sembrera’ normale, anche in futuro, un simile atteggiamento. I sacerdodi hanno grandi responsabilita’ e non se ne rendono conto. Bisognerebbe riformare i seminari. Ma chi deve vigilare e correggere ha occhi solamente per i Francescani dell’Immacolata. Contenti loro.

  10. Non vorrei sbagliarmi ma sembra che Maria Simma abbia detto che nessun Papa e nessun concilio abbia introdotto questa usanza ma che siano stati alcuni Cardinali massoni….credo. Approfondite per favore

  11. La mancanza di fede porta a fare troppi errori..però siamo umani, si sa..
    Io ho iniziato da poco a prendere direttamente in bocca la Comunione e non piu sulla mano. Anche perchè, chi è degno di ricevere in mano Gesù? Io agiungerei un altra cosa.. Per me, sarebbe bello ricevere l’Eucarestia in bocca ma..in ginocchio e a mani giunte.
    Ci si inginocchia al cospetto del Papa, e non ci si dovrebbe inginocchiare di fronte a Gesù?? Mi sembra strano che non si faccia di già!! Ci vorrebbe piu tempo, si, ma per chi ha vera fede, non conta, aspettare 5 minuti o mwezzora.

  12. Bisognerebbe approfondire il perché della Santa Comunione presa con le mani, mi sembra che fu concessa per un periodo limitato e non so per quale motivo. Io rimetterei anche gli inginocchiatoi di nuovo in uso.

  13. Per me va benissimo il prendere l’Eucarestia nella mano. Anzi mi dà fastidio il vedere che qualcuno prima di me la riceve direttamente in bocca. In quel momento il sacerdote può toccare involontariamente le labbra del comunicando per poi prendere la Particola e darla a me. Penso che questa nuova usanza sia stata introdotta per una questione di igiene,

  14. Certo, con gli inginocchiatoi c’era più raccoglimento e ci si passava il piattino l’un l’altro dopo aver ricevuto la Comunione.

  15. la comunione va ricevuta in bocca e possibilmente in ginocchio.tutto il resto viene dall’impostore…un abbraccio in Cristo….

  16. Descreto 1844, della Conferenza episcopale italiana nella XXXI assemblea generale ordinaria (C4/1669) (15-19 maggio 1989)

  17. la Comunione sulla mano è considerato sacrilegio…la maggior parte delle persone che lo fanno,nn lo sanno…l’informazione sulle cose importanti,come sempre…latita…purtroppo…

  18. @A.M. de campus
    mi stupisce che ad oggi ci sia ancora gente che crede che la comunione nelle mani viene data per motivi di igiene. Trovo questa affermazione di una ingeniuta’ assurda.
    Non si riportano, in millenni di cronaca, un solo caso di contagio contratto ai tempi del vaiolo o del colera o dell’aids (solo per citarne alcuni) dovuti alla comunione in bocca. Senza pensare che e’ molto probabile “beccare” il virus dell’influenza in bus o in treno. Magari non si tiene conto che e’ piu’ facile beccarsi il raffreddore con uno che strarnutisce in una stanza a 10 metri di distanza. . . Ma ci preoccupiamo della comunione in bocca data dal sacerdote che cura i particolari nella distribuzione. . . Ragazzi, cambiate argomento. . . E andatevi a rivedere come ci siamo arrivati. . .
    Nessuno mai si e’ ammalato di comunione. . . Forse qualche celiaco potrebbe qualche problema . ..

  19. Come no Vince, io mi ammalo se non posso riceverla, lo auguro a tutti . Un pochino di ironia non guasta ogni tanto.. Un caro saluto a tutti

I commenti sono chiusi.