La procreazione assistita: che male c’è?

Da Sentinelle Del Mattino ennesimo video molto interessante, in questo caso, sulla procreazione assistita.

Buona visione:

Annunci

4 thoughts on “La procreazione assistita: che male c’è?

  1. Sicuramente è la Chiesa che deve dare l’ultima parola sulla questione e quando sarà,sarà quella giusta.Non ci sono dubbi che la Madonna aprirà il cuore di chi è tenuto ad esprimersi a riguardo e condurrà alla verità.Per adesso io so solamente che Medjugorie è un posto unico al mondo,molte persone ci vanno in pellegrinaggio per i motivi più svariati,molti affermano anche di aver visto fenomeni “inspiegabili” se non con la fede,a me personalmente non è successo niente di “paranormale” ma mi sono chiesta visitandola è davvero questa la cosa importante poi?
    Medjugorie ha contribuito al cambiamento della mia famiglia,la prima ad andarci è stata mia madre 4 anni fa ormai,dopo che da poco aveva iniziato il suo cammino nella Fede.Quando è tornata,non sono stati i vari racconti sui veggenti a colpirci ma che solamente guardandola si capiva che non era più la stessa persona,emanava serenità e pace come mai l’aveva fatto prima.L’anno successivo mia mamma è voluta tornare e il suo entusiasmo ha contagiato anche mio padre,molto più “scettico” di lei e in lui ho potuto vedere il cambiamento più grande di tutti.Tanto che l’anno successivo sia io che mio fratello,due ragazzi giovani senza una grandissima devozione,abbiamo deciso di partire per vedere questa Medjugorie che tanto aveva mutato nello spirito i nostri genitori.Personalmente sono partita per medjugorie con la morte nel cuore,in uno dei periodi più difficili della mia vita,segnata da problemi di ansia e attacchi di panico che non mi permettevano di svolgere una vita normale e che mi stavano trascinando in una depressione nera;ancora oggi non so,visto che in quel periodo facevo fatica anche ad uscire per andare al bar sotto casa con che forza io abbia accettato di sottopormi a tutte quelle ore di pullman e ad una settimana in un posto sconosciuto ma “inspiegabilmente” le forze le ho trovate e per me questa è stata forse la grazia più grande.Ho iniziato a piangere dopo le prime tre ore di pullman e non mi sono praticamente fermata per giorni,senza capirne il motivo ma non riuscivo ad arrestare le lacrime,mi sentivo vulnerabile e piena di paure e iniziavo a sentire man mano che mi avvicinavo proprio il bisogno fisico di abbandonare tutta la mia sofferenza alla Madonna,con la certezza che attraverso di lei avrei trovato la mia pace.Ne io ne i miei genitori siamo mai andati a Medjugorie durante il periodo delle apparizioni,anche per motivi di disponibilità di tempo e perché il loro gruppo di preghiera organizza il viaggio sempre nelle stessa data,ma non è questa la potenza del posto,sono arrivata la che ero smarrita e malata,vedevo ogni giorno uguale all’altro a soli 22 anni non riuscivo più a trovare uno stimolo e Medjugorie,apparizioni o meno mi ha mostrato la cosa più importante e bella che ci potesse essere,l’amore verso il prossimo.
    Le persone splendide che hanno condiviso il viaggio con me le ricorderò per sempre,mai nessuno che mi abbia guardato storto nonostante i miei lunghi pianti e le difficoltà che incontravo a seguire l’irinetario proposto,persone che sapevano darmi una parola di conforto o un gesto quando ne avevo bisogno e tacere al momento giusto.Sconosciuti che hanno pregato e pregano tutt’ora per me e la mia famiglia con amore e disinteresse.Ed è in questo che si respira la Madonna a Medjugorie,al di la delle apparizioni la si vede riflessa nelle migliaia di persone che fanno km su km per renderle omaggio tutti insieme e che si uniscono senza alcun tornaconto per fare del bene agli altri,pur portando con se la loro croce che in molto casi sarà stata sicuramente molto più pesante della mia.E tutto questo amore incondizionato mi ha fatta iniziare a vedere le cose in modo diverso e a riuscire ad uscire dal tunnel dell’ansia,in cui ero prigioniera da anni.Credo che non si possa sottovalutare una cosa del genere quando si analizza la “questione medjugorie.”Scusate il lungo commento ma leggendo questo blog ho sentito la necessità di condividere la mia esperienza con tutti voi.Dio vi benedica.

  2. Uno che si chiama Antonio, quindi il nome di un grande santo e poi aggiunge l’eremita , quindi una persona che si ritira dal mondo per pregare, magari anche la Madonna , anche se non è quella di Medjugorje, e stuzzica le persone per vedere la loro reazione non mi sembra molto vicino al Signore. Comunque Salvatore non ha bisogno delle mie difese, però permettetemi di dire ; comportamento molto scorretto. Detto questo , noi sappiamo bene che Satana ha tanti alleati per cercare di distruggere le apparizioni mariane, sappiamo anche però come viene raffigurata da sempre Maria. Con i piedi schiaccia la testa al serpente che avvinghia il mondo . Lasciamo sempre parlare le testimonianze della gente. Poi sicuramente in mezzo a milioni di persone che vanno non sono tutti a posto . Ma chi vuole criticare non sente ragioni. Automaticamente do ve c’è Maria e il Signore tutto deve essere perfetto, non conoscendo che noi povere creature ( qui credo che queste persone non credono di essere creature di Dio) siamo sempre in cammino con le nostre imperfezioni. Io credo che la chiesa si sta assumendo una grossa responsabilità sulle apparizioni di Medjiugorje, quindi caro Antonio l’eremita invece di dare adito ai vari blitz perchè non sgrani il rosario? ( questo strumento non è stato inventato a Medjugorje) Un caro saluto a tutti in cCristo e Maria nostra Madre che schiaccia la testa al serpente.

  3. Mi sono guardato questo video ; molto interessante , invito tutti a pregare Maria perchè attraverso le nostre preghiere aiuti la mente di chi vuole stravolgere il mondo a tornare in se stesso: ( anzi a tornare a Gesù) in parole semplici: CONVERTIRSI. GRAZIE

  4. Ciao Salvatore , grazie ; tu sei più ferrato di me e probabilmente hai ragione . Io invece vivo sempre nella speranza di poter vedere cambiate le persone in Cristo, . Gli offriamo una strada che noi sappiamo essere verità , non nostra ma di Gesù e Maria. Detto questo non dirò altro in proposito. Un caro saluto a tutti.

I commenti sono chiusi.