Mario Adinolfi

23-12-2013 15-19-32

Prima che qualcuno commenta con qualche frase non appropriata e stupida, tengo a precisare che non sono di sinistra e non sono neanche di destra. Sono più per una visione della politica intelligente, giudiziosa e orientata alla vita.

Oggi, sul blog dell’amica Costanza Miriano, ho potuto leggere il primo capitolo dell’anteprima del libro di Mario Adinolfi – Voglio la mamma. Capitoli molto toccanti dove questo politico di sinistra dimostra come con intelligenza e fedeltà alla ragione si può dire no a tanti “diritti” che oggi vengono gridati da molte persone. Ovviamente le posizioni di Mario sono impopolari e lo dimostrano i commenti che i suoi lettori gli lasciano.

La cosa che mi sconvolge di più e vedere come la gente ormai associa la difesa della vita con la religione.

Tramite questi link potete leggere i suoi capitoli:

CAP. 1 PREMESSA PERSONALE

CAP. 2 CONTRO IL MATRIMONIO OMOSESSUALE

CAP. 3 L’ABORTO NON E’ UN DIRITTO

CAP. 4 IL MITO DELL’OMOGENITORIALITA’

CAP. 5 L’ORRORE DELL’EUTANASIA INFANTILE

Annunci

2 thoughts on “Mario Adinolfi

  1. Ho letto con piacere questi spunti tratti dal libro di Mario Adinolfi “Voglio la mamma” ed ho trovato il suo pensiero molto vicino alla fede. Il fatto di essere di sinistra non significa nulla, anche perchè credo che le etichette politiche rovinino alla fine libero pensiero di una persona. Es: tu sei di sinistra , pertanto devi essere abortista. A favore dei matrimoni gay con annessi e connessi ed altro… Credo altresì che nella nostra sinistra non possa durare a lungo una persona con tal pensiero, anche perchè le spinte dalle lobby mondiali su questi temi sono evidenti. Io vedo in lui un discepolo di Cristo (bella confessione pubblica quella di essere peccatore) quindi un grazie a Mario in attesa di leggere tutto il libro . Un caro Santo Natale a Mario ed anche a Salvatore che lo ha proposto ed a tutti coloro che leggono

  2. Condivido quanto dice Bruno. E’ sempre difficile mantenere i propri pensieri puri senza lasciarsi inquinare dalle varie ideologie ed etichette politiche, pertanto complimenti ad Adinolfi, che continui a ragionare con la propria testa e chissà che non riesca un giorno ad aprire la mente ad altri sschiavi del pensiero altrui.

I commenti sono chiusi.