Ma quante se ne dicono su Medjugorje…

di Sergio Russo  

Carissimo Don Guglielmo,

in risposta aBLOCCATA  E  VIETATA  MEDJUGORJE:   NON  PUÒ  ESSERE CONSIDERATA  VERA  APPARIZIONE”

 come tesi contraria alla Sua porto in evidenza i seguenti cinque punti:

4541431030_da86a69fb7  Nella Nota della Congregazione per la Dottrina della Fede non si fa che ribadire le direttive già emanate negli anni ’90 dalla Conferenza Episcopale Jugoslava e cioè : “Sulla base delle ricerche compiute, non è possibile affermare che si tratti di apparizioni o rivelazioni sovrannaturali”. Proprio la situazione “di stallo”  e di “non interventi ufficiali” che da quegli anni perdura fino ai nostri giorni. Dunque, attualmente, non vi è nulla di nuovo per quanto riguarda il “caso Medjugorje”. Mentre, in questi anni, di nuovo vi è che papa Benedetto XVI ha costituito ad hoc una Commissione Internazionale (fatto mai avvenuto per Apparizioni Mariane, quindi, nel bene o nel male, Medjugorje non viene presa sotto gamba) e perciò si aspettano le conclusioni di tale Commissione. Infatti, nel Documento da Lei riportato, si legge: la Congregazione per la Dottrina della Fede ha [attualmente] in atto un processo di investigazione circa gli aspetti dottrinali e disciplinari del fenomeno Medjugorje.

  Dunque, nel Documento da Lei riportato, nessun divieto è stato emanato nei confronti di Medjuogorje, semplicemente viene ribadito che, la convinzione o meno di essere tali Apparizioni realmente della Madre di Dio, deve rimanere assolutamente nell’ambito delle opinioni personali. A riprova di ciò viene testualmente detto: Il clero e i fedeli non hanno il permesso di partecipare ad incontri, conferenze o pubbliche celebrazioni nelle quali la credibilità di tali “apparizioni” venisse considerata come garantita.

  A proposito di “opinioni personali” va registrato il fatto che il beato Giovanni Paolo II avesse nei confronti di Medjugorje una ferma credibilità. Tale testimonianza è stata data da diversi Sacerdoti e Vescovi – sotto giuramento – soprattutto in seno agli Atti del Processo di Canonizzazione del futuro Santo. Quindi, anche lì vedremo l’evolversi della situazione …

Un altro evento, nel quale sempre lo stesso Giovanni Paolo II, si è schierato positivamente a favore è nel “caso Civitavecchia” (tutt’ora in corso), e comunque l’evento soprannaturale della lacrimazione è stato già ufficialmente riconosciuto dal Vescovo: una statuina della Madonna a cui, voler negare un  certo aggancio con Medjugorje, avrebbe il sapore del classico “arrampicarsi sugli specchi”!

 Il Documento che Lei riporta proviene dall’ambito dei Vescovi americani. Vescovi che – purtroppo – ogni tanto prendono qualche cantonata (come per esempio si legge in NICOLA BUX, Come andare a messa e non perdere la fede, Piemme 2010, pp. 154-5; ed anche nel mio libro a pag. 15): «Nel 2002 la Commissione Liturgica dei Vescovi americani giunse ad emanare il divieto di inginocchiarsi per ricevere la comunione, dicendo che “non è lecito… La postura regolare per ricevere la santa comunione dovrebbe essere quella di stare in piedi. Inginocchiarsi non è lecito nelle diocesi americane.” La Congregazione per il Culto Divino però rispose: “La pratica dell’inginocchiarsi per ricevere la comunione ha dalla sua parte una tradizione di secoli e indica un segno di adorazione… Il fatto che il fedele sia in ginocchio non costituisce motivo per negargli la comunione… Il sacerdote che la nega commette un abuso pastorale.” ».

Riporto altre tre notazioni per così dire “folcloristiche”:

 – Il 25 Giugno 1991 (esattamente nel decimo anniversario delle Apparizioni) la Croazia e la Slovenia proclamano la loro indipendenza dalla Jugoslavia, ed il giorno dopo scoppia la terribile guerra che noi tutti conosciamo … Tale conflitto ha inizio circa settanta giorni dopo l’emanazione delle direttive su Medjugorje (ultimo documento ufficiale) da parte della Conferenza Episcopale Jugoslava, che da quel momento si chiamerà: Conferenza Episcopale della ex-Jugoslavia.

 – Nell’assedio alla città di Mostar, da parte dell’esercito serbo, il primo colpo di mortaio cade sulla Curia Vescovile …

 – La Bosnia-Erzegovina, già dopo i primi anni di guerra, è ridotta a un colabrodo, soprattutto a partire dagli edifici religiosi; unica zona a rimanere illesa è proprio quella del santuario di Medjugorje (all’ingresso della Chiesa sono ancora conservate due enormi bombe lanciate dai serbi, che però … non sono esplose).

Lei in nota riporta un passaggio della omelia mattutina del 7 Settembre 2013 nella quale Papa Francesco avrebbe nominato Medjugorje in maniera negativa. Allego qui il testo ufficiale di detta omelia (presa dal Sito Vaticano), dove il Papa non fa nessuna menzione di Medjugorje.

Al contrario è risaputo che l’allora cardinale Bergoglio abbia personalmente molto favorito il diffondersi di Radio Maria Argentina che – se non vado errato – è quella più diffusa dopo Radio Maria Italia. Ed anche qui, negare che Radio Maria non abbia nessuna relazione con Medjugorje, sarebbe nuovamente … “arrampicarsi sugli specchi”!

 In conclusione: Nessun potere mondano può vietare alla Madonna di apparire, né a Medjugorje di esistere. Dunque : come può regolarsi un vero credente cattolico (in questo caso, come in altri della stessa importanza)?

Certamente non applicando il “metodo di Gamaliele” (applicatissimo invece dalle commissioni ecclesiastiche) che in sostanza afferma che “il tempo è galantuomo”, vediamo, lasciamo fare …

Il vero cattolico applicherà quindi il “metodo di Gesù Cristo”, che è molto più preciso ed assai più veloce (d’altronde – come esempio reale – di fronte alla comparsa improvvisa di un grumo di cellule sulla propria pelle, una persona, che abbia un minimo di buon senso, non può aspettare che il medico gli dica; “ … mha, vediamo l’evolversi della situazione, ritorni fra un anno e vedremo cosa è successo”; al contrario, questa persona ha bisogno di sapere subito se sia qualcosa di benigno o di maligno, e così regolarsi di conseguenza!).

Dunque, è proprio il “metodo di Gesù Cristo” a possedere tali potenzialità. Poiché è dai frutti che si riconosce una determinata cosa! Quindi, nell’applicazione concreta a Medjugorje, quali frutti osserviamo?

Conversioni, Confessioni, Vocazioni, Preghiera, Guarigioni, ecc. Se poi qualcuno dirà: vi sono però alcune cose negative, come la tale e tal’altra cosa, allora, in questo caso è la Madonna stessa a fornircene la spiegazione, Ella che proprio lì ha detto: « In qualunque luogo io vada, e con me mio Figlio, là mi raggiunge anche Satana.» (28/1/1987)

    Con stima sincera timthumb.php

QUESTA LA LETTERA DI DON GUGLIELMO

BLOCCATA  E  VIETATA  MEDJUGORJE:   NON  PUÒ  ESSERE CONSIDERATA  VERA  APPARIZIONE

La Congregazione per la Dottrina della Fede, ha ribadito che riguardo a Medjugorje, sono da seguire le direttive già emanate negli anni ’90 dalla Conferenza Episcopale Jugoslava e che bisogna evitare lo scandalo: “Nessun membro del clero, nessun religioso, o fedele che sia, può partecipare ad eventi presso i quali le presunte apparizioni sono date per vere”.Nunziatura Apostolica —  Stati Uniti d’America

21  Ottobre  2013

Reverendo Monsignor Jenkins,

Scrivo come richiesto da Sua Eccellenza, il Reverendissimo Gerhard Ludwig Muller, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il quale chiede che i vescovi degli Stati Uniti siano avvisati, ancora una volta, della seguente (cfr. mia lettera del 27 febbraio 2013, dello stesso numero di protocollo). Così, Sua Eccellenza desidera informare i vescovi che uno dei cosiddetti veggenti di Medjugorje, il signor Ivan Dragicevic, ha programmato di compiere visite in alcune parrocchie in giro per la nazione, durante le quali presenterà il fenomeno Medjugorje. E’ stato anticipato, inoltre, che il signor Dragicevic riceverà apparizioni durante queste visite programmate.

Come è ben consapevole, la Congregazione per la Dottrina della Fede ha in atto un processo di investigazione circa gli aspetti dottrinali e disciplinari del fenomeno Medjugorje. Per questa ragione, la Congregazione ha affermato che, a riguardo della credibilità delle “apparizioni” in questione, tutti dovrebbero accettare la dichiarazione, datata 10 Aprile 1991, dai Vescovi della ex Repubblica di Jugoslavia, che asserisce: “Sulla base delle ricerche compiute, non è possibile affermare che si tratti di apparizioni o rivelazioni sovrannaturali”. Ne segue, pertanto, che il clero e i fedeli non hanno il permesso di partecipare ad incontri, conferenze o pubbliche celebrazioni nelle quali la credibilità di tali “apparizioni” venisse considerata come garantita. Con l’intento, pertanto, di evitare scandalo e confusione, l’Arcivescovo Muller chiede che i Vescovi siano informati sull’argomento il prima possibile.  Prendo questa opportunità per presentarvi i miei sentimenti di profonda stima, e disposizione,

Sinceramente Suo in Cristo,

+ Carlo Maria Viganò  —  Nunzio Apostolico

***Da http://www.aciprensa.com/noticias/vaticano-advierte-que-medjugorje-no-puede-ser-asumida-como-verdadera-aparicion-18515/#.Unq09flSi9Q

Papa Francesco, nello scorso 7 settembre 2013, inaspettatamente ha preso posizione riguardo al Santuario di Madonna di Medjugorje. Nella sua omelia mattutina, Papa Bergoglio, ha criticato i “cristiani senza Cristo” dicendo: “Esiste un gruppo di cristiani senza Cristo, coloro che sono in ricerca di qualcosa speciale, per le cose che sono rare…che riporta alle rivelazioni private, alle spettacolari rivelazioni, coloro che vogliono sentire le cose nuove”. Come concreto esempio, Papa ha nominato Medjugorje. Lui ha ricordato il paese di Medjugorje.

Annunci

3 thoughts on “Ma quante se ne dicono su Medjugorje…

  1. Chi comanda il grande paese degli Stati Uniti sappiamo che sono i Signori con Grembiulino ( il loro stemma è la squadra e il compasso). Da sempre nemici della chiesa cattolica. Più di un Santo Padre ci ha messi sull’avviso su questi signori. Poi aggiungiamo anche che molti di loro sono protestanti quindi non mi meraviglio che le apparizioni in genere siano così osteggiate. Ricordo che quando lacrimò la statuetta a Civitavecchia intervenne anche l’F:B:I: . Sappiamo anche che per loro è dura digerire la verginità di Maria con l’incarnazione nel suo grembo di Gesù, però purtroppo per loro parte tutto da li. Io credo fermamente a tutto questo e spero anche tutti i fratelli cristiano cattolici. Proprio fra 2 giorni nasce di nuovo per noi e spero sopratutto per loro GESU’ . Che attingano a questa luce perchè ho l’impressione che il tempo rimasto sia veramente poco ( Gli eventi che si susseguono in questo mondo lo fanno percepire). E’ giusto che la Chiesa sia prudente , ma una cosa mi viene da dire: non sono bastati 32 anni di conversioni , adorazioni , eucaristie e confessioni per prendere una decisione?????

  2. Stralci dell’Omelia del Santo Padre del 07 settembre 2013
    Ma “Gesù dov’è?” si è domandato Papa Francesco. Che ha poi così proseguito: “Un comandamento è valido se viene da Gesù”. Di cristiani senza Cristo ce ne sono tanti, come quelli “che cercano soltanto devozioni, tante devozioni, ma Gesù non c’è. E allora ti manca qualcosa, fratello! Ti manca Gesù. Se le tue devozioni ti portano a Gesù, allora va bene. Ma se rimani lì, allora qualcosa non va”.

    C’è poi, ha proseguito, “un altro gruppo di cristiani senza Cristo: quelli che cercano cose un po’ rare, un po’ speciali, che vanno dietro a delle rivelazioni private”, mentre la Rivelazione si è conclusa con il Nuovo Testamento. Il Santo Padre ha avvertito in questi cristiani la voglia di andare “allo spettacolo della rivelazione, a sentire delle cose nuove”.

    Se questo è il riferimento a Medjugorje, sono semplici illazioni di benpensanti in pantofole. Prima di scrivere e fare teorismi, che sono evidenti peccati di omissione, devono andarci e costatare di persona, poi…
    Io ho il sentimento, e il Papa ha ragione, che si riferisce a qualche pseudo veggente, molto in voga, che ha perfino indicato Papa Francesco come l’anti Papa. A voi indovinare chi è!! Annalisa ha già indicato abbastanza gli sproloqui di questa veggentona ben nascosta.
    A Med le presunte apparizioni portano esclusivamente a Gesù, unica Rivelazione.
    Preghiera, Santa Messa, Santa Confessione, Parola di Dio, Digiuno: i 5 sassi contro il nostro Golia. Pregare per i Pastori, i Sacerdoti e digiunare per loro….e molto altro sempre in piena linea con la Rivelazione.
    Invece altre “veggenze” che parlano degli ultimi tempi….state alla larga!!!
    Certo per obiettività, bisogna rilevare che il Demonio è furbo: soli, nuvoloni, stelle filanti, strisce celesti, meteoriti, ginocchi, statue,e altro ancora che fanno annaspare le persone in ricerca, le quali mettendo al centro questi segni, per lo più privati e discutibili, e sicuramente non condotte, arrecano confusione e danno, più che discernimento. Così stiamo dando la spalla, e non solo, a chi desidera distruggere Med. Ognuno poi risponderà con la propria coscienza.
    Sempre per voi LIRReverendo

  3. Beato lui che crede nel nome del Signore…Dio è grandioso…la Gospa è la mia vita, è immensa, staremo sempre in grazia di Dio. Medjugorje è il nostro Paradiso.

I commenti sono chiusi.