Il cammino del silenzio

Fra Emiliano Antenucci

581039_10201367197682042_1415561850_nIl cammino del Silenzio comporta un cammino di ascolto, di pacificazione interiore, di conversione continua, di docilità della mente e del cuore, di sincerità e di umiltà. La Vergine del Silenzio “chiede” tutto questo e dove si cercano queste “virtù” dello Spirito Lei può fare miracoli. Il Silenzio non è un punto di partenza, ma è un cammino ed un punto di arrivo. La vita è un cammino continuo e miai sentirsi arrivati e “con la coscienza tranquilla”. Il cammino del Silenzio comporta anche una guarigione e una liberazione da tutti “i silenzi mortiferi”: silenzio di odio, di chiusura, di rancore, di non sincerità, di egoismo, di non ascolto, di non amore. Il silenzio è un mezzo di comunicazione fortissimo del bene e del male, dell’amore e dell’odio. Se vogliamo odiare una persona basta che “gli togliamo lo sguardo e la parola” ed è una miscela che diventa una “bomba di morte”. Ha ragione Renato zero che canta “l’indifferenza uccide la Bellezza”. La Bellezza del dialogo, della trasparenza, dell’ascolto obbediente che ci rende liberi interiormente. Il “decidere e fare di testa propria” ci rende schiavi e prigionieri del nostro egoismo. Ci sono dei valori fondamentali che ci rendono “maturi e adulti” e non “pettegoli e nascosti” come il “serpente nascosto e sparlante” della genesi. Il Cammino del Silenzio ci rende semplici, piccoli, bisognosi continuamente della Luce della preghiera. La Vergine del Silenzio ha “smesso” di fare silenzio, perchè vuole comunicazione la Luce e la Gioia di credere nel Suo Figlio Gesù Cristo morto e risorto per ciascuno di noi. Come diceva il Beato don Carlo Gnocchi: “Bisogna concentrare l’attenzione dello spirito, non lasciarsi assorbire dalla vita di superficie, stabilire in ogni giornata una zona di silenzio, affinare la sensibilità dell’anima ”.
La grande scrittrice profonda Susanna Tamaro scrive in un suo libro: “Abbi cura di te…
Ogni volta in cui, crescendo, avrai voglia di cambiare le cose sbagliate in cose giuste, ricordati che la prima rivoluzione da fare è quella dentro se stessi, la prima e la più importante.
Lottare per un’idea senza avere un’idea di sé è una delle cose più pericolose che si possano fare.
Ogni volta che ti sentirai smarrita, confusa, pensa agli alberi, ricordati del loro modo di crescere.
Ricordati che un albero con molta chioma e poche radici viene sradicato al primo colpo di vento, mentre in un albero con molte radici e poca chioma la linfa scorre a stento.
Radici e chioma devono crescere in egual misura, devi stare nelle cose e starci sopra, solo così potrai ofrire ombra e riparo, solo così alla stagione giusta potrai coprirti di fori e di frutti.
E quando poi davanti a te si apriranno tante strade e non saprai quale prendere, non imboccarne una a caso, ma siediti e aspetta.
Respira con la profondità fduciosa con cui hai respirato il giorno in cui sei venuta al mondo, senza farti distrarre da nulla, aspetta e aspetta ancora. Stai ferma, in silenzio, e ascolta il tuo cuore.
Quando poi ti parla, alzati e va’ dove lui ti porta”. Concludo con una grande mistica del novecento che scrive questa bellissima preghiera:
Oh Maria ! Mia santa buona Maria ! Fammi e fai comprendere a tutti il grande valore del silenzio nel quale si capisce Dio. Insegnami a tacere per ascoltare la Saggezza eterna. Insegnami a trarre dal silenzio tutto quello che contiene, di grande, di sovrannaturale, di divino. Aiutami a farne una perfetta preghiera, una preghiera tutta di fede, di fiducia e d’amore. Una preghiera vibrante, energica, feconda, capace di glorificare Dio e di salvare le anime! (Marthe Robin)

Pensione Medjugorje

di Annalisa Colzi

RICEVO QUESTA MAIL E LA PUBBLICO VOLENTIERI PER FARE UN PO’ DI PUBBLICITA’ ALLA CARA AMICA GIOVANNA DA CUI MI SONO TROVATA MOLTO BENE.

homeCiao carissima sono Giovanna della Eden Pansion Medjugorje allora ti informo, nel caso in cui potesse, interessarti per
eventuali gruppi che per il compleanno di Miriana quindi entro il 18 marzo
saranno completamente ristrutturate la camere gia esistenti e i bagni di
eden alle quali aggiungeremo altre stanze e in totale saranno 15 camere per
40 posti letto con 4 camere a piano terra.1 di queste attrezzata per
accoglienza disabili con bagno a norma. Ci sara una piccola holl,nuovo
ristorante con mini bar,bagni a piano terra donna uomo per i
gruppi ,ristorante avra 54 posti a sedere, tutte le camere saranno
climatizzate e ben riscaldate per inverno. Grazie a Dio avremo la
possibilita di pagare questi lavori un po alla volta e allora abbiamo
deciso di realizzare questa cosa. Per i prezzi ci possimo mettere daccordo
se hai tanti gruppi il prezzo puo scendere.
Un abbraccio da tutti noi e mi raccomando preghiamo reciprocamente!!!

Messaggio a Marija e Jakov 25 dicembre 2013

media-301673-2Messaggio della Madonna a Jakov:
“Figlioli, Gesù oggi in particolar modo desidera abitare nei vostri cuori e condividere con voi ogni vostra gioia e ogni dolore.
Perciò figlioli in special modo guardate nel vostro cuore e chiedetevi se veramente la pace e la gioia con la nascita di Gesù ha conquistato il vostro cuore.
Figlioli non vivete nel buio, ma cercate di andare verso la luce e verso la salvezza di Dio. Figli decidetevi per Gesù e donate a lui la vostra vita e i vostri cuori, solo così l’Onnipotente potrà lavorare con voi e per mezzo di voi”.

marijapavlovicsguardoreginapace“Cari figli! Vi porto il Re della pace perché Lui vi dia la Sua pace. Voi, figlioli, pregate, pregate, pregate. Il frutto della preghiera si vedrà sui volti delle persone che si sono decise per Dio e per il Suo Regno. Io con il mio figlio Gesù vi benedico tutti con la benedizione della pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

Maratona di preghiera

head_newsletters-618x195Vogliamo come ogni mese rinnovarvi l’invito alla nostra undicesima maratona mondiale di preghiera Nei giorni 28-29 e 30  Dicembre.

In questo mese vogliamo ringraziare il Signore per l’ anno 2013 che sta finendo : ricordando le  grazie e benedizioni ottenute , le persone che abbiamo incontrato ed anche le varie prove e difficolta’ quotidiane.

Ognuno di noi ha dei momenti particolari che hanno caratterizzato il 2013  gioiosi o meno, l importante è rimanere saldi a Cristo e con Lui trarre insegnamento da ogni tappa della nostra vita.

Il nostro Santo Padre Francesco ci esorta a non aver paura della tenerezza allora avviciniamoci alla culla di Gesu’ Bambino e teneramente per non spaventarlo apriamo il nostro cuore ed accogliamolo nelle nostre vite .

Grazie Signore per il 2013 !!!

http://www.72hoursforjesus.org/wp-admin/admin-ajax.php?action=knewsReadEmail&id=17&e=rocco881%40hotmail.com

Mario Adinolfi

23-12-2013 15-19-32

Prima che qualcuno commenta con qualche frase non appropriata e stupida, tengo a precisare che non sono di sinistra e non sono neanche di destra. Sono più per una visione della politica intelligente, giudiziosa e orientata alla vita.

Oggi, sul blog dell’amica Costanza Miriano, ho potuto leggere il primo capitolo dell’anteprima del libro di Mario Adinolfi – Voglio la mamma. Capitoli molto toccanti dove questo politico di sinistra dimostra come con intelligenza e fedeltà alla ragione si può dire no a tanti “diritti” che oggi vengono gridati da molte persone. Ovviamente le posizioni di Mario sono impopolari e lo dimostrano i commenti che i suoi lettori gli lasciano.

La cosa che mi sconvolge di più e vedere come la gente ormai associa la difesa della vita con la religione.

Tramite questi link potete leggere i suoi capitoli:

CAP. 1 PREMESSA PERSONALE

CAP. 2 CONTRO IL MATRIMONIO OMOSESSUALE

CAP. 3 L’ABORTO NON E’ UN DIRITTO

CAP. 4 IL MITO DELL’OMOGENITORIALITA’

CAP. 5 L’ORRORE DELL’EUTANASIA INFANTILE

Ma quante se ne dicono su Medjugorje…

di Sergio Russo  

Carissimo Don Guglielmo,

in risposta aBLOCCATA  E  VIETATA  MEDJUGORJE:   NON  PUÒ  ESSERE CONSIDERATA  VERA  APPARIZIONE”

 come tesi contraria alla Sua porto in evidenza i seguenti cinque punti:

4541431030_da86a69fb7  Nella Nota della Congregazione per la Dottrina della Fede non si fa che ribadire le direttive già emanate negli anni ’90 dalla Conferenza Episcopale Jugoslava e cioè : “Sulla base delle ricerche compiute, non è possibile affermare che si tratti di apparizioni o rivelazioni sovrannaturali”. Proprio la situazione “di stallo”  e di “non interventi ufficiali” che da quegli anni perdura fino ai nostri giorni. Dunque, attualmente, non vi è nulla di nuovo per quanto riguarda il “caso Medjugorje”. Mentre, in questi anni, di nuovo vi è che papa Benedetto XVI ha costituito ad hoc una Commissione Internazionale (fatto mai avvenuto per Apparizioni Mariane, quindi, nel bene o nel male, Medjugorje non viene presa sotto gamba) e perciò si aspettano le conclusioni di tale Commissione. Infatti, nel Documento da Lei riportato, si legge: la Congregazione per la Dottrina della Fede ha [attualmente] in atto un processo di investigazione circa gli aspetti dottrinali e disciplinari del fenomeno Medjugorje.

  Dunque, nel Documento da Lei riportato, nessun divieto è stato emanato nei confronti di Medjuogorje, semplicemente viene ribadito che, la convinzione o meno di essere tali Apparizioni realmente della Madre di Dio, deve rimanere assolutamente nell’ambito delle opinioni personali. A riprova di ciò viene testualmente detto: Il clero e i fedeli non hanno il permesso di partecipare ad incontri, conferenze o pubbliche celebrazioni nelle quali la credibilità di tali “apparizioni” venisse considerata come garantita.

  A proposito di “opinioni personali” va registrato il fatto che il beato Giovanni Paolo II avesse nei confronti di Medjugorje una ferma credibilità. Tale testimonianza è stata data da diversi Sacerdoti e Vescovi – sotto giuramento – soprattutto in seno agli Atti del Processo di Canonizzazione del futuro Santo. Quindi, anche lì vedremo l’evolversi della situazione …

Un altro evento, nel quale sempre lo stesso Giovanni Paolo II, si è schierato positivamente a favore è nel “caso Civitavecchia” (tutt’ora in corso), e comunque l’evento soprannaturale della lacrimazione è stato già ufficialmente riconosciuto dal Vescovo: una statuina della Madonna a cui, voler negare un  certo aggancio con Medjugorje, avrebbe il sapore del classico “arrampicarsi sugli specchi”!

 Il Documento che Lei riporta proviene dall’ambito dei Vescovi americani. Vescovi che – purtroppo – ogni tanto prendono qualche cantonata (come per esempio si legge in NICOLA BUX, Come andare a messa e non perdere la fede, Piemme 2010, pp. 154-5; ed anche nel mio libro a pag. 15): «Nel 2002 la Commissione Liturgica dei Vescovi americani giunse ad emanare il divieto di inginocchiarsi per ricevere la comunione, dicendo che “non è lecito… La postura regolare per ricevere la santa comunione dovrebbe essere quella di stare in piedi. Inginocchiarsi non è lecito nelle diocesi americane.” La Congregazione per il Culto Divino però rispose: “La pratica dell’inginocchiarsi per ricevere la comunione ha dalla sua parte una tradizione di secoli e indica un segno di adorazione… Il fatto che il fedele sia in ginocchio non costituisce motivo per negargli la comunione… Il sacerdote che la nega commette un abuso pastorale.” ».

Riporto altre tre notazioni per così dire “folcloristiche”:

 – Il 25 Giugno 1991 (esattamente nel decimo anniversario delle Apparizioni) la Croazia e la Slovenia proclamano la loro indipendenza dalla Jugoslavia, ed il giorno dopo scoppia la terribile guerra che noi tutti conosciamo … Tale conflitto ha inizio circa settanta giorni dopo l’emanazione delle direttive su Medjugorje (ultimo documento ufficiale) da parte della Conferenza Episcopale Jugoslava, che da quel momento si chiamerà: Conferenza Episcopale della ex-Jugoslavia.

 – Nell’assedio alla città di Mostar, da parte dell’esercito serbo, il primo colpo di mortaio cade sulla Curia Vescovile …

 – La Bosnia-Erzegovina, già dopo i primi anni di guerra, è ridotta a un colabrodo, soprattutto a partire dagli edifici religiosi; unica zona a rimanere illesa è proprio quella del santuario di Medjugorje (all’ingresso della Chiesa sono ancora conservate due enormi bombe lanciate dai serbi, che però … non sono esplose).

Lei in nota riporta un passaggio della omelia mattutina del 7 Settembre 2013 nella quale Papa Francesco avrebbe nominato Medjugorje in maniera negativa. Allego qui il testo ufficiale di detta omelia (presa dal Sito Vaticano), dove il Papa non fa nessuna menzione di Medjugorje.

Al contrario è risaputo che l’allora cardinale Bergoglio abbia personalmente molto favorito il diffondersi di Radio Maria Argentina che – se non vado errato – è quella più diffusa dopo Radio Maria Italia. Ed anche qui, negare che Radio Maria non abbia nessuna relazione con Medjugorje, sarebbe nuovamente … “arrampicarsi sugli specchi”!

 In conclusione: Nessun potere mondano può vietare alla Madonna di apparire, né a Medjugorje di esistere. Dunque : come può regolarsi un vero credente cattolico (in questo caso, come in altri della stessa importanza)?

Certamente non applicando il “metodo di Gamaliele” (applicatissimo invece dalle commissioni ecclesiastiche) che in sostanza afferma che “il tempo è galantuomo”, vediamo, lasciamo fare …

Il vero cattolico applicherà quindi il “metodo di Gesù Cristo”, che è molto più preciso ed assai più veloce (d’altronde – come esempio reale – di fronte alla comparsa improvvisa di un grumo di cellule sulla propria pelle, una persona, che abbia un minimo di buon senso, non può aspettare che il medico gli dica; “ … mha, vediamo l’evolversi della situazione, ritorni fra un anno e vedremo cosa è successo”; al contrario, questa persona ha bisogno di sapere subito se sia qualcosa di benigno o di maligno, e così regolarsi di conseguenza!).

Dunque, è proprio il “metodo di Gesù Cristo” a possedere tali potenzialità. Poiché è dai frutti che si riconosce una determinata cosa! Quindi, nell’applicazione concreta a Medjugorje, quali frutti osserviamo?

Conversioni, Confessioni, Vocazioni, Preghiera, Guarigioni, ecc. Se poi qualcuno dirà: vi sono però alcune cose negative, come la tale e tal’altra cosa, allora, in questo caso è la Madonna stessa a fornircene la spiegazione, Ella che proprio lì ha detto: « In qualunque luogo io vada, e con me mio Figlio, là mi raggiunge anche Satana.» (28/1/1987)

    Con stima sincera timthumb.php

QUESTA LA LETTERA DI DON GUGLIELMO

BLOCCATA  E  VIETATA  MEDJUGORJE:   NON  PUÒ  ESSERE CONSIDERATA  VERA  APPARIZIONE

La Congregazione per la Dottrina della Fede, ha ribadito che riguardo a Medjugorje, sono da seguire le direttive già emanate negli anni ’90 dalla Conferenza Episcopale Jugoslava e che bisogna evitare lo scandalo: “Nessun membro del clero, nessun religioso, o fedele che sia, può partecipare ad eventi presso i quali le presunte apparizioni sono date per vere”.Nunziatura Apostolica —  Stati Uniti d’America

21  Ottobre  2013

Reverendo Monsignor Jenkins,

Scrivo come richiesto da Sua Eccellenza, il Reverendissimo Gerhard Ludwig Muller, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il quale chiede che i vescovi degli Stati Uniti siano avvisati, ancora una volta, della seguente (cfr. mia lettera del 27 febbraio 2013, dello stesso numero di protocollo). Così, Sua Eccellenza desidera informare i vescovi che uno dei cosiddetti veggenti di Medjugorje, il signor Ivan Dragicevic, ha programmato di compiere visite in alcune parrocchie in giro per la nazione, durante le quali presenterà il fenomeno Medjugorje. E’ stato anticipato, inoltre, che il signor Dragicevic riceverà apparizioni durante queste visite programmate.

Come è ben consapevole, la Congregazione per la Dottrina della Fede ha in atto un processo di investigazione circa gli aspetti dottrinali e disciplinari del fenomeno Medjugorje. Per questa ragione, la Congregazione ha affermato che, a riguardo della credibilità delle “apparizioni” in questione, tutti dovrebbero accettare la dichiarazione, datata 10 Aprile 1991, dai Vescovi della ex Repubblica di Jugoslavia, che asserisce: “Sulla base delle ricerche compiute, non è possibile affermare che si tratti di apparizioni o rivelazioni sovrannaturali”. Ne segue, pertanto, che il clero e i fedeli non hanno il permesso di partecipare ad incontri, conferenze o pubbliche celebrazioni nelle quali la credibilità di tali “apparizioni” venisse considerata come garantita. Con l’intento, pertanto, di evitare scandalo e confusione, l’Arcivescovo Muller chiede che i Vescovi siano informati sull’argomento il prima possibile.  Prendo questa opportunità per presentarvi i miei sentimenti di profonda stima, e disposizione,

Sinceramente Suo in Cristo,

+ Carlo Maria Viganò  —  Nunzio Apostolico

***Da http://www.aciprensa.com/noticias/vaticano-advierte-que-medjugorje-no-puede-ser-asumida-como-verdadera-aparicion-18515/#.Unq09flSi9Q

Papa Francesco, nello scorso 7 settembre 2013, inaspettatamente ha preso posizione riguardo al Santuario di Madonna di Medjugorje. Nella sua omelia mattutina, Papa Bergoglio, ha criticato i “cristiani senza Cristo” dicendo: “Esiste un gruppo di cristiani senza Cristo, coloro che sono in ricerca di qualcosa speciale, per le cose che sono rare…che riporta alle rivelazioni private, alle spettacolari rivelazioni, coloro che vogliono sentire le cose nuove”. Come concreto esempio, Papa ha nominato Medjugorje. Lui ha ricordato il paese di Medjugorje.

Gloria a Dio nell’alto dei cieli…

di Annalisa Colzi

A tutti possa pervenire il mio più caro GRAZIE per tutto ciò che in questo anno abbiamo condiviso insieme e un augurio sincero di Buon e Santo Natale.

Tra poche ore ci ritroveremo davanti alla grotta di Betlemme per incontrarci con il nostro Salvatore. Ogni Chiesa infatti, nella notte benedetta e santa, diviene la grotta dove Gesù è nato. E allora sentiremo il coro degli Angeli che, stupiti di sì tanto ardore verso l’umanità da parte di Dio, canteranno GLORIA A DIO NELL’ALTO DEI CIELI E PACE IN TERRA AGLI UOMINI DI BUONA VOLONTA’.

Signore Gesù, rendici degni di tanto amore.

AUGURI SANTI

presepe-glitter

Un importante compleanno

UNA BELLA STORIELLA DI FEDE

gesubambinoUna lettera immaginaria da Gesù Bambino, ha navigato attraverso internet in questi ultimi anni. Per farla breve, il Dio Bambino ha raccontato la sua gioia nel vedere tutte le amorevoli preparazioni nelle case in tutto il mondo, per celebrare la sua nascita: belle decorazioni, candele, ghirlande luccicanti, grandi alberi di Natale, magnifici regali, buonissimi pranzi di festa, vestiti eleganti, dolci melodie, sorprese di tutti i tipi e così tanti ospiti! La cosa più bella di tutte, per amore Suo, fu che le famiglie creavano dei modelli in miniatura del luogo della sua nascita, costruendo delle piccole stalle per celebrare meglio questo giorno benedetto. Come erano tutti eccitati nei preparativi! Ma la storia finisce con un terribile colpo: quando alla fine, arriva la notte di Natale sulla terra, quando tutto è pronto e il felicissimo Bambino sta davanti alla porta delle case, allora con sua grande sorpresa Lui non è invitato! Nessuno Lo invita ad entrare! E’ completamente ignorato, addirittura disprezzato! Celebreranno il suo compleanno senza di Lui? Come è possibile? Si, Colui di cui si celebra il compleanno rimarrà fuori da solo al freddo, affamato e con il cuore spezzato. Aspettava con tanta gioia di essere in mezzo a loro! Aveva preparato tanti doni divini! Ma i festeggiamenti si svolgono senza di Lui…

Senza di Lui? La Madonna ci dice: “Desidero che mio Figlio nasca in voi. Che gioia sarebbe per me, come Madre…!” (Dal Messaggio dato dalla Madonna a Medjugorje il 2 Dicembre 2009)

Nella nostra casa, quale posto diamo a Gesù…? Il primo…? L’ultimo…? Nessun posto…?

============================
Dal notiziario di Suor Emmanuel di Medjugorje – “Enfants de Medjugorje” www.edm.eu.com; e-mail contact@edm.eu.com
============================

Cari amici, accostiamoci con totale fiducia ed abbandono al Sacramento della Confessione e facciamo un bellissimo regalo a Gesù, doniamogli i nostri peccati…

Gesù ti dice: “In questo Natale fammi un regalo… Dammi i tuoi peccati… Donami i tuoi peccati perchè Io possa bruciarli nel fuoco del Mio Amore… Dammi la gioia di perdonare tutti i tuoi peccati e di stringerti al Mio Cuore…”!

Gesu’ non aspetta altro che questo… Perdonarci e stringerci al Suo Cuore…

Vi metto in allegato un breve ma completo Esame di Coscienza che vi sarà molto di aiuto per la preparazione di una buona Confessione… ♥♥♥

Clicca quì per il “Modello di Esame di Coscienza”: http://www.facebook.com/photo.php?pid=456010&id=129592867072076

A Santa Faustina Kowalska, Gesù Misericordioso affermava: «II peccatore non tema di avvicinarsi a Me. Anche se l’anima
fosse come un cadavere in piena putrefazione, se umanamente non ci fosse rimedio, non è così davanti a Dio. Io sono tutto Amore e Misericordia. Nessun peccatore, fosse pure un abisso di abiezione, mai esaurirà la Mia Misericordia, poiché più vi si attinge, più aumenta. Il peccatore, anche se i suoi peccati fossero neri come la notte rivolgendosi alla Mia Misericordia, Mi glorifica e onora la Mia Passione».
“Figlia mia, la tua miseria non ostacola la Mia Misericordia. Scrivi che quanto più grande è la miseria di un’anima, tanto più grande è il suo diritto alla Mia Misericordia. Esorta tutti a confidare in essa, perché Io bramo di salvare tutti. La sorgente della Misericordia è stata aperta dalla lancia e non si chiuderà più per nessuno. Fa’ conoscere al mondo la Mia Misericordia”. (Gesù a Santa Faustina Kowalska)
“Mi da’ piu’ dolore un’anima che non si fida di Me, che non ha fiducia nel Mio perdono, nella Mia Misericordia anziché tutti i peccati che quell’anima abbia potuto commettere in tutta una vita, anche se fossero gravissimi…”!

Anche se avessi sulla coscienza tutti i peccati che si possono commettere, andrei, col cuore spezzato dal pentimento, a gettarmi tra le braccia di Gesù, poiché so quanto egli ami il figliol prodigo che ritorna a Lui. (Santa Teresa di Lisieux)

============================
Messaggio dato dalla Madonna a Medjugorje il 10 febbraio 1982:
Pregate, pregate, pregate! Credete fermamente, confessatevi con regolarità e comunicatevi. E questa l’unica via di Salvezza.
============================

Gli adepti di satana

I SATANISTI SONO SEMPRE ALL’OPERA MA DIO LI SPROFONDERA’ BEN PRESTO NELLA MELMA VISCIDA DELL’INFERNO.

PREGHIAMO PER LORO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI.

(Solo le parole in nero sono di Annalisa Colzi)

CROCIFISSO-MAGN_4571

Jesus Dress Up, il crocifisso magnetico da frigo con vestiti intercambiabili, è un gioco creato dall’artista americano Normal Bob Smith nel 1991 che egli stampava e distribuiva agli amici. Nell’agosto del 2000 Smith convertì i disegni in arte digitale e lanciò un sito internet che permetteva agli utenti di giocare virtualmente con una bambolina da vestire a piacere posizionando diversi livelli di vestiario su un crocifisso.

CROCIFISSO-MAGN_4572

I modelli disponibili del Jesus Dress Up, il crocifisso magnetico da frigo con vestiti intercambiabili, sono molti e includono un set Star Wars (Guerre Stellari) e perfino un set Superstar per vestire il tuo messia preferito con abiti delle più grandi superstar mai esistite, da Elvis Presley a Marylin Monroe passando per Elton John!

CROCIFISSO-MAGN_4573

ED ECCO A VOI, CARI LETTORI, L’IPOCRISIA DIABOLICA ALL’OPERA.

ATTENZIONE: questo magnete da frigo non viene venduto allo scopo di offendere coloro che professano o credono in una specifica religione. La chiave satirica grazie alla quale è possibile decifrare questo prodotto è l’ironia verso quegli atteggiamenti che mercificano la religione o che idolatrano figure dello show business facendoli assurgere al rango di divinità. Niente affatto blasfemo quindi, ma semmai critico verso atteggiamenti contrari alla morale cattolica.

E CHIUNQUE SI COMPRERA’ QUEST’OGGETTO PORTERA’ IN CASA UN MALEFICIO.

CROCIFISSO-MAGN_6368