Per riflettere

decism_lavpiedi“Ogni uomo esiste in virtù dei suoi nemici. Chi non ha nemici ha forma d’uomo ma è, nelle cateratte delle generazioni, una gocciola insapora, senza nome e senza luce.

I nemici sono necessari al forte per dimostrare la sua potenza; allo stoico, per mettere alla prova la sua inalterabilità; al superbo, per sentire i suoi limiti; e – finalmente – ai cristiani che dai nemici imparano l’umiltà e il più difficile amore”

Domenico Giuliotti

Annunci

20 thoughts on “Per riflettere

  1. si, praticamente non hanno capito nulla. Certa gente legge un titolo di giornale e fa una catechiesi senza voler veramente capire cosa il papa ha detto, perche’, in realta’, non gli importa nulla

  2. mai posta la domanda: e se papa francesco parlasse chiaramente? la sacre scritture, non dicono forse che il vostro parlare sia si si no no, il di pù viene dal maligno?
    e ancora, perchè papa ratzinger non veniva MAI frainteso o equivocato? e se invece a capire giusto sarebbero “loro” e non noi? è superbia pensare di essere superiore a chi in buona fede pensa che bergoglio la pensi in un certo modo non in linea con la tradizione….

  3. mio non caro berlicche non stai mica parlando con uno sprovveduto come malacoda e quello che scrive e’ bagliato per due motivi: 1) fraintende anche lei quello che papa Francesco dice. Piu’ volte lui ha ribadito di andare a leggere il Catechismo della Chiesa Cattolica e che lui non dice ne di piu’ ne di meno; 2) dimostra una certa ignoranza storica perche’ Benedetto veniva frainteso eccome!

  4. Caro bericche si lasci avvolgere meno da menelicche, e legga, ancor meno, oggi che porta alle pasticche.
    Chi divide Papa Benedetto XVI (non Ratzinger, per cortesia e per coerenza!) da Papa Francesco (e non l’amicone Josè), e in pericolo di apostasia. Solo insieme il Magistero dei Papi trova fondamento, tramite l’opera dello Spirito Santo, nell’azione della Chiesa Cattolica che si dispiega nei secoli fino alla fine dei tempi.
    Mi saluti Baphomet e non scherzi troppo nell’addossarsi nomi diabolici. “Sputi” meno berlocche e nell’asciugarsi le bocche, l’attendo in un Confessionale, onde per evitare Benedizioni più mirate, che seppur disputanti, qualcuno alla fine …saliva, ma qualcuno…scendeva.
    Sempre LIRReverendo

  5. Carissimi.
    Benedetto veniva frainteso perche’ non accondiscendente. Francesco per il motivo opposto.
    Non voglio ripetermi, ma le parole di Francesco sono state equivocate da tutti i cosidetti laici e da diversi cattolici(compreso me). Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti vedi clan celentano che si professano cattolici. La differenza tra me e loro sta nel fatto che loro sono possibilisti io invece no.
    Benedetto se veniva equivocato in altro modo. Per lo meno era chiaro per il popolo di Dio.
    Scusate se insisto ma oltre gli equivoci che tra l’altro sono stati rimossi dal sito del vaticano, mi ha dato fastidio l’allusione rivolta alle suore(se la poteva risparmiare) cosi come di cattivo gusto e’ stato, il suo, di apostrofare in un certo modo chi recita il rosario

  6. Scusate ho inviato il commento inavvertitamente e non ho potuto correggere ma il discorso penso sia chiaro.
    Non vorrei che si pensasse che io stia attaccando il Papa, perche’ non e’ cosi. E’ il Mio Papa e quindi lo amo. Rimane il fatto che umanamente in qualche circostanza non e’ stato chiaro per molti. Un ultima cosa tengo a precisare. Per me la Messa e’ Messa sia che sia in volgare o in latino o in altro modo. Purche’ si attengano alla regola. Se ci fate caso i cosidetti modernisti sono quelli che divagano, pero’ in pochi vengono ripresi, mentre i cosidetti tradizionalisti che si attengono alla tradizione, quindi alla Messa di sempre, vengono bacchettati. Se ci sono altri motivi questi vanno chiariti altrimenti si continuera’ a travisare. Io dal mio Papa voglio chiarezza.
    Io non sono S. Paolo, ma se lui riprese S. Pietro per motivi validi

  7. i fatti parlano chiaro…qualcun altro meno….se guardiamo i segni di questi ultimi mesi…nn vorrei che fra un po….i veri Cristiani siano dichiarati fondamentalisti…e quindi pericolosi…

  8. Vedi caro Vince…certe “battute” sono provocazioni. Cerca sempre di essere critico fino in fondo (attraverso la conoscenza). Se tu conosci le realtà di molte Congregazioni di Suore, sono ormai lontane dal Carisma dei rispettivi Fondatori. Vuoi per modernismo, vuoi per pochissime vocazioni, e quindi con mega strutture da mantenere.
    Senza far nomi, nella mia Diocesi alcune danno in affitto i propri locali a corsi di danze guaritrici e così via. Il televisore ha preso il posto della preghiera e della Adorazione Eucaristica, e se fanno servizio nelle Parrocchie, il più delle volte, apportano spaccatura e divisione all’interno della Comunità, perché si sono secolarizzate, e cercano di sentirsi nella loro santa Vocazione, ma sbagliano i modi e i tempi (forse per non conduzione spirituale). Altre Congregazioni portano avanti il loro carisma nella Chiesa con pienezza e sacrificio (Es Carmelitane). Detto questo anche noi siamo chiamati a non essere “cristiani da salotto”, e alla fine, se fai vero discernimento, siamo ridotti a cristiani da “mangiata” (sagre, festini, tombolini, ecc.). Sarebbe meglio tornare Cristiani da panca e inginocchiatoio, ma la pancia chiama e distoglie,forse intuisci perché la Madonna ci invita a pregare e digiunare.
    S. Paolo indica il peccato di gola come il trampolino di tutti gli altri peccati, e rimanere seduti sul divano con la pancia piena e l’idolo ski, adorato e inseguito….mi rimanda ad un Papa Francesco che urla con affetto: svegliatevi, perché stiamo morendo e tra un discorso e l’altro non ce ne accorgiamo e lo Spirito Santo soffia soffia, e le parole volano via, verso un Padre che attende, da sempre e per sempre, dal balcone.
    Sempre per voi LIRReverendo

  9. I non credenti rigirano i discorsi di TUTTI I PAPI secondo come gli conviene: lo hanno fatto in un modo con Papa Benedetto XVI (conservatore? Non mi pare!) e in un altro con Papa Francesco (Aperto? Forse con un carattere diverso!)! E’ la solita storia!

  10. @LIRReverendo
    Il tuo parlare e’ chiaro e non solo lo capisco ma lo condivido in pieno. Vivo all’interno della chiesa quindi so di cosa si parla.
    Che ci possa essere qualcuno che vive sopra le righe lo capisco, ma il Papa parla all’intera umanita’ non alle suorine accanto alla parrocchia.
    Come faccio a spiegare a mia madre quasi ottantenne che sgrana rosari anche quando cucina o mentre dorme che non va bene perche’ lo ha detto questo Papa.
    Dico di piu’. Se l’errore sta nel modernismo perche’ si mette sotto lente d’ingrandimento la chiesa tradizionale?
    Secondo me la chiarezza paga sempre.
    Per quanto detto da te, caro LIRReverendo, nessuna obiezione. Sposo in pieno quello che hai scritto.

  11. Caro Salvatore
    piu’ passa il tempo e piu’ mi convinco che diventerai santo. . non fosse altro per la tua pazienza.
    Ci sono persone che si scelgono le croci e poi le sbolognano ad altri.

  12. Corsi di rejiki, di yoga ed altre discipline varie , ballo ormai ve ne sono in molte parrocchie della città in cui vivo . Addirittura un pomeriggio nella parrocchia dove abbiamo col nostro gruppo preghiamo l’ora della misericordia dalle 15 alle 16 , una persona della parrocchia entrando alle 16 e 5 perchè doveva fare un lavoro sbottò dicendo ” ma qui si prega sempre”. Questo è il risultato del male (sto attento a non dire diavolo per non urtare nessuno) che si è insinuato in molte parrocchie e naturalmente anche conventi ed altro. A proposito dello spirito del mondo ascoltare predica a Santa Marta di Papa Francesco del giorno 18 Novembre (lettura 1 Maccabei cap 1 versetti 62-64 ) . Giusto per capire anche il problema che era successo con l’intervista del vecchio volpone di Eugenio Scalfari.. Il Santo Padre Francesco ha fatto una una bella telefonata all’Osservatore Romano mettendolo in riga, anche per fargli mettere le virgole al posto giusto del discorso.

  13. “Questo è il risultato del male (sto attento a non dire diavolo per non urtare nessuno)”….perchè dovresi urtare qualcuno Bruno? Il diavolo esiste!

  14. Cara Laura R.. era un’ironia perchè qualcuno ha detto che condiamo tutti i discorsi con la parola diavolo. Comunque hai fatto bene a ricordarlo. Il diavolo esiste , fa tanto male e sopratutto non gira con la faccia da caprone e con coda e zoccoli, ma è vestito bene , in giacca e cravatta, ed occupa molti posti importanti sopratutto in – – – – – – – – – – e in – – – – – – – – . Scusate non mi uscivano le parole . Pensate che lo ho visto aggirarsi nella nostra capitale . Ironia a parte Siano sempre lodati Gesù e Maria

I commenti sono chiusi.