L’inganno di satana

di Annalisa Colzi

fantasma1Non volevo crederci… eppure satana colpisce ancora e nel modo più subdolo. Appena ho letto la notizia ho sentito nel cuore di dovervi mettere in guardia contro la sua astuzia diabolica.

Su Internet si sa che si trova di tutto e di più, ma la cosa peggiore è quando tra il bene e il male non c’è una linea di demarcazione e la confusione regna incontrastata, creando non poca confusione tra i cattolici.

Vengo al dunque. Girovagando su fb ho trovato questa pubblicità:

9 e 10 novembre 2013: VIII Convegno a Firenze

“Armonia tra cielo e terra”
Conoscere, credere e guarire

IL CONVEGNO SI TERRA’ PRESSO ISTITUTO SALESIANI DELL’IMMACOLATA VIA DEL GHIRLANDAIO 40 FIRENZE

 

Amici cari, sapete che cosa fanno in questo corso? Parlano con i morti! E questo è totalmente contrario alla Dottrina della Chiesa e ciò che è ancora peggio è che fra di loro vi è un sacerdote e peggio ancora, tanto per creare ulteriore confusione, celebrano la Santa Messa.

VI PREGO FATE ATTENZIONE AI LUPI TRAVESTITI DA AGNELLI. FATE ATTENZIONE PERCHE’ MAI, MAI, MAI UN DEFUNTO DEVE ESSERE EVOCATO. SE QUALCUNO RISPONDE ALLA VOSTRA EVOCAZIONE SAPPIATE CHE QUESTO E’ SATANA TRAVESTITO DA DEFUNTO, DA QUEL DEFUNTO CHE VOI CONOSCETE E DI CUI IMITA LA VOCE IN MODO ESEMPLARE.

VERGOGNA AI SACERDOTI CHE ATTRAVERSO QUESTE PRATICHE CONFONDONO LE ANIME DEBOLI. E VERGOGNA AI FONDATORI DI QUESTE PRATICHE. DIO VE NE CHIEDERA’ CONTO PERCHE’ TRAETE IN INGANNO, CON LE VOSTRE OPERE DI BENE TRA I POVERI E L’ATTACCAMENTO ALLA CHIESA, LE ANIME SEMPLICI, DEBOLI E SOFFERENTI PERCHE’ ORFANI DI UNA PERSONA CARA.

DIO CON VOI SARA’ DURO, PERCHE’ AVETE UTILIZZATO IL SUO NOME IN MANIERA INDEGNA.

VERGOGNA!

E a voi, amici del blog, chiedo la cortesia di divulgare questo messaggio, affinchè molti siano salvati dalle grinfie del maligno.

Dico per esperienza personale che è sempre il diavolo a presentarsi in questi incontri e che con i messaggi svia le anime dalla Verità. Sì, perchè in questi messaggi viene mischiato il vero con il falso e non è raro che qualcuno, dopo aver partecipato a questi incontri, abbia bisogno dell’esorcista.

halloween

 


 


 

 

 

 

 

Annunci

236 thoughts on “L’inganno di satana

  1. Per verificare quanto sia cristiano cattolico questo incontro, basta solo citare uno dei relatori: “PAOLO INCONTRI. Fondatore e direttore spirituale del CENTRO BUDDHISTA Theravada Piemonte “Buddha Dhamma Vihara”. Docente e insegnante di MEDITAZIONE buddhista, filosofia e psicologia buddhista, esperto in Counselling Psicosomatica.”
    Al link sotto, in fondo alla pagina di quel sito, si trovano delle piccole presentazioni dei relatori e collaboratori di questo corso e si può leggere come questo sia pieno di ipnoterapia, esoterismo vario, veggenza, addirittura un’astrologa master reiki (leggi ANTONELLA IVANCHIC)!!!
    ALLA LARGA! La pace del cuore si trova solo nell’infinito Amore Misericordioso di Cristo e nella sua Parola. Il demonio può anche regalare una finta e transitoria pace e, come anche annalisa ha scritto diverse volte, far pregare le persone per raggiungere il suo scopo. Riceviamo Gesù nell’Eucarestia (vera e unica nostra forza!) e preghiamo Maria, la nostra dolce Mamma Celeste, di guidarci sempre lungo il giusto, anche se a volte doloroso e non facile, vero cammino verso Cristo. Grazie ad annalisa e a tutti i fratelli e sorelle che fanno informazione.

    http://www.casagrandeilnespolo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=71:convegno&catid=41:appuntamenti&Itemid=62

  2. complimenti fhrui! tipico spirito cristiano scrivere quello che lei ha scritto con volgari sottintesi, senza che la persona interessata si possa difendere..si vergogni!

  3. Mi consenta, @Associazione Casa Grande Il Nespolo ONLUS,…sarei curiosa di sapere quale delle cose dette da Annalisa o da altri che abbiamo scritto in accordo di pensiero con lei e con il catechismo della Chiesa cattolica, non corrispondono alla vostra associazione: il fatto che vi fate credere cattolici usando un povero sacerdote confuso per fare messa e confessioni nel vostro corso e poi professate invece il buddhismo, la parapsicologia, il reiki e diverse altre cavolate (con rispetto parlando, ovvio) del genere che sono in netto ed evidentissimo contrasto con la dottrina della Chiesa di Dio? O cos’altro?

  4. fondamentalmente io, ad uno che usa un nickname reverendo,non presto attenzione…il rispetto verso gli altri e’ fondamentale! i suoi ossequi sono falsi, tanto quanto il suo nome

  5. Signora Colzi siamo alla fine del 2013, lei ha sbagliato periodo storico, doveva nascere durante l’inquisizione spagnola, così avrebbe fatto giustizia….bello spirito cristiano, complimenti ! Per quanto riguarda Don Gianluca non ci si poteva aspettare altro, fa parte della struttura ecclesiastica….

  6. come vedo non sono l’unica a porre dubbi sul suo nome, mr reverendo…per voi lirreverendo…fa molto ridere…mi ripeto, perche’ dovrei ascoltare le opinioni di una persona che non ci mette nemmeno la faccia? ma piu’ che altro il suo nome, ed i suoi commenti, denotano la sua grassezza mentale…e’ proprio una persona gonfia e piena di se’…solo Dio giudica

  7. Salve, sono curioso anch’io come Lucia di sapere quale siano tali contenuti diffamatori nei confronti della vostra associazione. Forse mi sono perso qualcosa tra i tanti commenti. Tralasciando ora il vostro messaggio in avvocatese che non spaventa nessuno, mi dite perchè, proprio nella totale libertà di professare la propria fede cattolica, non posso scrivere che per la Chiesa Cattolica è bandito ogni tipo di pratica che evochi i defunti? Potete provare il contrario?
    Ora invece parlando più da fratello in Cristo vi pongo questa domanda. Se uno ha la fede del Cristo Risorto e vive un’autentica relazione con Lui perchè cercare un contatto con l’aldilà quando abbiamo già ogni Grazia per vivere nella pace pur nella sofferenza di aver perso i propri cari? Chi le parla è uno che di lutti ne ha già vissuti parecchi mi creda, non penso interessi a nessuno l’elenco. Tanta sofferenza, tanto dolore e anche tante domande … ma alla fine l’unica risposta che mi sono dato è “MI FIDO DEL PADRE MIO” .. mi fido di Lui, mi abbandono in Lui e credo e spero in Lui. Un giorno riabbracceremo tutti in Cielo e questo mi basta oggi per non cercare certi contatti. Con questo non voglio insegnare niente a nessuno, è solo il mio pensiero che mi sono sentito di scrivere proprio perchè ne so qualcosa di cari che non ci sono più. Dio ci benedica tutti +

  8. Cara Ambra che cosa vuol dire . Noi Amiamo Gesù e per noi queste cose sono sbagliate e fanno molto male spiritualmente alla gente oltre a volte diciamo nella maggiorparte dei casi , gli sfilano
    anche un sacco di soldi .
    Ma se lei o altri non siete daccordo Fateli venire a casa vostra a fare queste conferenze li non vi disturbera nessuno , e non rompete le scatole a chi non e daccordo con voi , sopratutto perche come lei ben sa l’inquisizione e finita da un bel pò

  9. Sig.ra Ambra mi scusi. Cosa significa “Per quanto riguarda Don Gianluca non ci si poteva aspettare altro, fa parte della struttura ecclesiastica…!”

  10. Scusate ognuno e libero di professare la sua religione certo, ma non di ingannare il prossimo , la prossima volta dite tutta la verita su cosa dite e fate in queste conferenze e non mettete di mezzo la chiesa che con voi e con la vostra religione non a nulla a che fare .

  11. a tutto ciò che riguarda il demonio e lo favorisce, rispondo anche in modo plebeo, come merita e come fece pure S. Francesco di Assisi

  12. Ottima cosa, don Gianluca, a lei anche il mio ringraziamento.
    Fate sempre molta attenzione, perché questa gente è davvero subdola e scaltra, come il loro capo caprone…

  13. All’Associazione Grande Nespolo.
    Siete liberi di agire come meglio credete. Dio mi difenderà e anche l’Avvocato che ho appena contattato.

    Anche io a suo tempo mi feci trarre in inganno da Associazioni tipo la vostra e dallo spiritismo in generale traendo in inganno persone parlando bene di tutto ciò.
    Grazie a Dio ho conosciuto la Verità e adesso Dio mi chiede di aiutare gli altri in riparazione del peccato che a suo tempo ho compiuto.

    Vi auguro di sperimentare la stessa Misericordia.
    Annalisa Colzi

  14. Ci mancava la Lange….buona compagnia!!
    Per te LIRReverendo
    Ps si prega di leggere bene prima di rispondere, nessuno si firma reverendo.

  15. ma se sono gia’ in paradiso (o all’inferno), la resurrezione dei morti e il giudizio finale a cosa servono? mi sa che fai un po’ di confusione… i morti sono morti … e basta

  16. I vari video dell'”apparizioni” con le due veggenti, nota il finale….mi sembra ci sia anche su you tube

    guarda gli occhi, i movimenti, e poi la sequenza una alla volta….ecc.
    per te LIRReverendo

  17. Mamma mia che paura del giudizio…eh! si avete proprio ragione ad avere paura.
    Tuttavia, per la cronaca, andate a rileggere i post di questa signora gentile, garbata e fine, e poi ditemi cosa c’entra il famoso giudizio. Vi giudicate da sole con il vostro scrivere, a meno che non sia un caso di spiritismo avanzato, dove lo spiritoso esce all’insaputa e proferisce al vostro posto. Vi do un piccolo counselling, meno channeling e più confessioning e ceri spiriti rimarranno vecchie etichette in un bar casalingo.
    Per la grassezza mentale aiuta molto il bi digiuno settimanale, ma sicuramente per voi il pilates, il reiki, la meditazione oshesca e altro sostituisce, e la paura resta di un giudizio che, se non cambiate, l’avete voi scritto.
    sempre per voi LIRReverendo
    Ps scusate cari lettori, ma sono un pochino stanco di “personaggi” che tirano i pietroni, e poi si nascondono dietro i magisteri e i catechismi (salvo non seguirli). please coerenza e responsabilità di ciò che si scrive.
    Libero dialogo per tutti, ma chi offende e si scaglia….almeno poca coda di paglia.

  18. Caro Irreverendo, le tue risposte sono davvero divertenti, ti ringrazio perché mi mettono di buonumore… scusate, non riesco a trattenermi… il dubbio amletico Scarrica, counselling e confessioning, spiriti etichette bar ecc… buuahahahahahahahahaah!!

  19. Diamoci ai ceri e agli spiriti con l’etichetta nera, che creano un’atmosfera magica in quel di Roma-gna antipapalina!

  20. ma non si vergogna a parlare di persone che non possono controbatterla perche’ non leggono???? Le sue esternazioni e la sua pseudorisata mi ricordano tanto un ghigno malefico ….

  21. Ringrazio il dietrofront coerente dei Salesiani, che parla da solo.
    Non credo che sia colpevole la Signora Colzi, che parla a “casa sua”.
    Se l’Associazione in questione dichiara il suo contenuto religioso in coerenza con le linee della Dottrina Cattolica, sarà sufficiente, per evitare ulteriori discussioni.
    Per la prima volta i Cristiani Cattolici si risvegliano e dimostrano che può nascere una coesione. ringrazio, anche le voci espresse, mi auguro che altre voci si uniscano per la Verità.
    La verità si fa strada da sola e rende liberi.
    Mordilla

  22. Sig.ra Colzi,
    l’Associazione Casa Grande il Nespolo comprende il Suo stato d’animo, soprattutto se nel Suo percorso di Vita si è imbattuta, come lei correttamente ha scritto, con Associaziooni “TIPO la Nostra” (che NON E’ LA NOSTRA)che agivano non in nome dell’Amore di Dio e di Aiuto con il cuore alle persone, perseguendo attraverso tale “spirito” finalità del tutto contrarie all’Onesta’. Vi sono molte realtà che macchiano e screditano invece coloro che come la Nostra Associazione opera in tutta Onestà e con purezza del cuore. La nostra Associazione è nata da un tremendo e terribile dolore, la perdita di un figlio. Crediamo essere uno dei dolori piu’ devastanti per un essere umano. Un Dolore che invade anima e corpo e che se non elaborato porta in molti casi alla negazione della Vita scivolando verso il desiderio di perderla. E la Nostra Associazione è nata per dare un “senso”, perquanto umanamente sia possibile farlo, “positivo” a questa tremenda perdita trasformando il dolore in Amore verso gli altri. Il modo con cui lo facciamo puo’ essere non compreso e non condivisibile da molti, ma se svolto con fede e onestà del cuore assume tutt’altro significato. Ci dispiace essere accomunati ad altri, che in questo settore operano approfittandosi delle persone, in fondo Lei non ci conosce e legittimi sono i suoi dubbi, ma non certo accettabili illazioni non corrispondenti al vero “Diffamando” il Nostro operato.
    Non è Nostra intenzione non essere Misericordiosi, al contrario, ma certamente non possiamo tollerare che qualcuno, chi che sia, assuma condotte offensive e screditanti in modo infondato del tutto gratuito del Nostro “Sentire ed Operare”, condivisibile o meno.
    Questo è il senso delle Nostre parole e soprattutto, seppur non d’accordo, con le Sue modalità e affermazioni, Non avendo elementi sulla sua persona nè del suo operato mai ci permetteremmo di avanzare ipotesi o considerazioni pubbliche su di Lei.
    Il fare tutto di un’erba un fascio è un grossolano errore. Nella storia quanti ordini religiosi sono stati coinvolti in scandali per errori umani, come Organizzazioni Sanitarie, e Spirituali ma di quelle aggregazioni vi sono altri esseri umani che in modo onesto professano il loro credo. Cosìccome negli Ordini Professionali. E’ “l’essenza” del singolo uomo che fa la differenza. La stessa Chiesa non è stata e non è immune da questo, ma ogni sotria è a se, e per questo non generalizzabile. Il Nostro rispetto della Chiesa è profondo e soprattutto il rispetto di ogni essere umano e di ogni forma Associativa che porti avanti in modo onesto la solidarietà e l’aiuto verso il prossimo.
    Cordialmente.

    Associazione Casa Grande il Nespolo ONLUS

  23. Caro Irreverendo, comincio ad averne abbastanza anch’io di certi “personaggi”… attendo tuoi prossimi, preziosi e divertenti post!

  24. Gentile “Associazione Casa Grande Il Nespolo ONLUS”, mi perdonerà se mi intrometto nel suo dialogo con la sig.ra Annalisa ma lo faccio perchè capisco cosa significa perdere dei figli. Io ho due angiolette in Cielo. Premesso ciò, nel suo scritto lei dice “[…] se svolto con fede e onestà del cuore assume tutt’altro significato.[…]”.
    Posso chiederle in cosa o in chi avete fede? Io ho superato questo grande dolore grazie alla fede nel Signore Gesù Cristo che riconosco come mio Salvatore e come Dio. Lei potrà dirmi che non tutti reagiscono allo stesso modo davanti ad un lutto così. Un pò come una medicina, a me può fare effetto, a lei può darle allergia, ad un altro ancora non fare alcun effetto. Ma Gesù Cristo ha dato la sua Vita per tutti noi e vuole donare la Sua Gioia e la Sua Pace a TUTTI NOI. Io ho pace, sono sereno, sono pieno di speranza e di gioia che mi vengono dalla fede in Lui. Sono io più bravo di lei? Sono forse più forte di lei e quindi ho reagito così? Sono forse più amato dal Signore? No, niente di tutto questo. Ho semplicemente messo la mia vita nella Sue Mani, mi sono abbandonato a Lui con tutto il cuore, con tutta la mia povertà, debolezza e con tutta la miseria che mi appartiene. E Lui in questo e in altri lutti vissuti nella mia vita mi ha fatto visita con il Suo Amore ed eccomi qui. Ho la pace nel cuore, ho la speranza e la certezza della Risurrezione. Ho la Madonna che mi consola e mi conforta nei momenti che certo ci sono in cui una persona che non c’è più mi manca e vorrei fosse qui. Ma sono momenti capisce? Momenti in cui la mia umanità si scontra con la fatica del vivere ma il vuoto di quel momento lo riempie totalmente l’Amore di un Padre che viene a dirmi “Tu sei prezioso ai miei occhi, non temere. Sono con te e non ti mollo un attimo. Ti amo figlio mio”. Ed è così per tutti, per lei, per me, per Annalisa … per tutti coloro che abbracciando la Croce vivono questo Immenso Amore del Padre. Mi creda, potrei scrivere ancora ma preferisco fermarmi qui e invocare su di lei e su ciascuno di noi la Misericordia di Dio perchè trasformi la nostra vita. Lasciamoci amare da Dio, confidiamo in Cristo Gesù e nella sua Sposa la nostra Chiesa che non è la comunità dei perfetti ma dei riconciliati. Grazie per l’ascolto. Dio la benedica. Simone

  25. Associazione Casa Grande Il Nespolo onlus, CHE TIMORE avete di rispondere alle domande degli altri commentatori?
    Vi si chiede spiegazione del vs operato come associazione per avere un’idea chiara.
    Perchè sapete…è difficile credere che un’associazione che opera servendosi, come voi stessi scrivete sul programma pubblicato sul vostro sito:
    – della pranoterapia (Gavinuccia Casu Bangia),
    – del reiki (Antonella Ivanchic),
    – della trasmutazione piramidale delle memorie (Felicita Foscaldi)
    e addirittura:
    – di un “Purificatore energetico che pratica la purificazione e apertura dei CHAKRA e l’apertura del “terzo occhio” (Paolo Massimiliano Tola)
    sia un’associazione cristiano cattolica..è veramente difficile!
    Tutto ciò che ho elencato e che è il perno dei vs corsi, è assolutamente e senza possibilità di errore nè tanto meno di relativismo di “pensiero personale”, contrario al catechismo della Chiesa cattolica e alla Parola di Dio.

    Se non è così, vi prego di smentirmi/ci, citando cortesemente le fonti del catechismo che vi portano a credere di essere nel giusto.

    Diversamente, voi (e a vs rischio) siete liberi di credere e di professare ciò che volete ma non di mettere in giro ILLAZIONI sul Credo Cattolico professandovi o, peggio, facendo più o meno subdolamente intendere alle persone (soprattutto quelle più fragili, colpite dal dolore di un lutto!), di essere un’associazione di stampo cattolico.

    Il compito dei cattolici, come ci ricorda anche Papa Francesco, è anche di vigilare uno sull’altro per non cadere nell’inganno..e questo abbiamo intenzione di fare!

    Ed in ultimo…non “SIETE ACCOMUNATI AD ALTRI” che sono diversi da voi….perchè voi stessi vi accomunate ad altri usando i mezzi citati sopra e che, ripeto ancora una volta, sono fuori e totalmente contrari alla Parola di Dio e al Catechismo della Chiesa.

    E se qualcuno si dovesse sentire offeso e indignato, non siete voi ma la Chiesa Cattolica intera e tutti i suoi figli, perchè usate la Santa Messa, il corpo e sangue di Cristo e il sacramento della confessione per trarre, voglio sperare in fondo inconsapevolmente, in inganno tante povere anime sofferenti.

    Immagino non risponderete neanche…ma tant’è!

    Dio vi benedica e possa entrare la sua Vera luce nella vostra vita.

  26. Vedo che “arrivo tardi”. Comunque, al di là dei vari divieti della Chiesa di cui io non conosco le motivazioni ufficiali e non ho neppure tempo per cercarle, personalmente non parteciperei mai a simili convegni perchè 1) credo siano delle gran cialtronate; 2) di certe cose ho una FIFA blu… se è stato posto un confine tra l’aldi qua e l’aldilà a intuito non mi sembra cosa buona volerlo oltrepassare; 3) se “qualcosa” risponde nessuno sa chi o cosa sia e non vorrei mai portarmi a casa dei “residui” per cui poi coltelli e stoviglie iniziano a volare da soli per la casa.

  27. P.S. una precisazione…il fare qualcosa di sbagliato in buona fede non preserva dalle conseguenze.
    Cito una mia, e non solo, conoscenza che fa spesso un semplice quanto efficace esempio:
    se ti faccio bere, senza che tu lo sappia, dell’acqua con il guttalax…tu la berrai in buona fede pensando sia semplice acqua ma il guttalax farà lo stesso il suo effetto! A buon intenditor…!
    Dio ci benedica

  28. Alla risurrezione dei morti le anime (glorificate o dannate; rispettivamente destinate al Paradiso o all’Inferno) riprenderanno anche i loro corpi fisici, e vi sarà il Giudizio Universale. Da lì in avanti, i Beati godranno in Cielo anche col corpo (un corpo glorioso, senza più i limiti di questo corpo attuale), e i dannati soffriranno all’Inferno anche col corpo.

    E così è giusto che sia: perché durante la vita terrena l’uomo acquista meriti o demeriti anche col corpo: non siamo semplicemente “anime”.

  29. Non basta dichiarare coerenza con la Dottrina Cattolica, quando ciò che si pratica è in NETTO contrasto con tale Dottrina. Infine, sono sempre i fatti che contano, e non le mere parole. Dispiace tantissimo anche il constatare l’ignoranza di molti “cattolici”: i quali, se davvero conoscessero il Catechismo, non si avvicinerebbero neppure a certe realtà. Già l’Antico Testamento contiene severi richiami, nei confronti di chi vuole superbamente travalicare i limiti posti da Dio stesso. Tali limiti sono da Lui stati posti per il NOSTRO bene: non sono infatti i defunti a manifestarsi, ma gli spiriti maligni.

  30. buonasera Gustavo, mi puo’ citare x favore dove stanno scritte queste cose? nella Bibbia, nel Vangelo? scusi la mia ignoranza…

  31. Halloween non è solo una cosa da bambini …né solo una festa commerciale e neanche una tradizione cristiana; è al contrario una festa di origine satanica. Questa festa nasce tra il popolo celtica che abitava nel Regno Unito. E’ festeggiata il 31 Ottobre, Giorni in cui essi onoravano Samhain “DIO DELLA MORTE” con pratiche sataniche, magie sacrifici umani ecc…., terrorizzando la popolazione che per proteggersi dagli spiriti dei morti che vagano quella notte, metteva fuori casa una zucca con una candela accesa. E’ uno dei quattro sabba delle streghe. E’ un fatto provato ancora oggi in questa notte praticano messe nere, culti spiritisti ed altri riti di stregonerie ed esoterismo. A causa delle sue radici e della sua essenza, Halloween apre una porta all’influsso occulto della vita delle persone, perché pone l’enfasi sulla paura, sulla morte, sugli spiriti, sulla stregoneria, sulla violenza e sui demoni.
    Conviene ignorare l’origine di questa festa e partecipare anche innocentemente ad eventi che possono avere conseguenze negative nelle sfere: psicologica, emotiva, spirituale e relazionale.

  32. Figurati, Ivan: se hai qualcosa da chiedere, fallo senza problemi. Non è detto che si possa rispondere su tutto, ma siamo sempre disponibili al dialogo 🙂

  33. Cara Annalisa, spero che tu lagga questo commento. penso che sia urgentissimo che tu avvertissi il vescovo di firenze.! Grazie.

  34. Eravamo anche alla fine del 2012 ma siamo ancora qui.
    Poi mi scusi vuole informarsi storicamente come è andata l’inquisizione?
    Importante è che non vada su nonciclopedia, mi raccomando.
    Permetta un po’, suvvia, ci spieghi quale spirito cristiano usa per annunciare al mondo che non è Cristiano Cattolica.
    Continui a fare sincretismo spiritoso e vedrà che poi dovrà ricorrere (spero di no) a quei personaggi da medio evo che si chiamano Esorcisti. Stia tranquilla, non verranno con l’accendino, la diavolina (quella semmai la troveranno li), e i legnetti comprati al supermercato, ma l’aiuteranno ad aspettare la fine del 2014, che le dirà che arriva il 2015.
    Buona danza guaritrice in stile pan e tanti bei lavoretti per halloween, amuleti compresi. Dolcetto e scherzetto, e si muove il letto, e non dormo più, e mi va male tutto, e……mi sveglio e non sono nel medio evo, ma il risultato non cambia….
    Per Lei LIRReverendo

  35. buongiorno Gustavo, non capisco una cosa… se l’uomo e’ unita’ divina di corpo e anima, che hanno pari dignita’, come e’ possibile che il corpo con la morte sia corruttibile e l’anima no? vedo una contraddizione in questo…si da piu’ valore a una parte che all’altra, come potra’ rssere

  36. …ricomposto il corruttibile con l’incorruttibile? mi sembra che gia’ S.Agostino avesse considerato questo problema…

  37. @ivan gardoni
    “se l’uomo e’ unita’ divina di corpo e anima, che hanno pari dignita’, come e’ possibile che il corpo con la morte sia corruttibile e l’anima no? vedo una contraddizione in questo…si da piu’ valore a una parte che all’altra, come potra’ rssere …ricomposto il corruttibile con l’incorruttibile?”

    La persona umana è UNIONE di anima e di corpo (da questo punto di vista la contraddizione di cui parli è comprensibile): il corpo, dopo il Peccato Originale (che si trasmette come se fosse un “difetto genetico spirituale”, di generazione in generazione), è sottoposto alla “paga del peccato”, nella quale rientrano le malattie, le difettosità… e infine la corruzione (il disfacimento, in seguito alla morte fisica); l’anima, invece, è creata DIRETTAMENTE da Dio Padre, ed è infusa nell’embrione. Nel momento dell’infusione, essa contrae il Peccato Originale (che viene rimesso nel Battesimo, per gli infiniti meriti del Sangue di Cristo, effuso sulla Croce), per cui acquista una certa “tendenza al male” (la “ferita” del Peccato Originale viene guarita col Battesimo, ma permane sempre una “cicatrice”, metaforicamente parlando), che può essere contrastata (e qui sta il merito, da parte della creatura) con impegno e buona volontà (la buona volontà di cui parlarono gli Angeli ai pastori, la Notte di Natale).

    L’immortalità (incorruttibilità, in questo senso) dell’anima, deriva appunto dall’essere creata direttamente da Dio. Ho scritto “in questo senso”, fra parentesi, perché anche l’anima può “morire”, ossia può allontanarsi da Dio, che è la Vita stessa.
    Vi è la “prima morte”, quella fisica, che ogni uomo sperimenta. E vi è la “seconda morte” (Apocalisse 21,8), “lo stagno ardente di fuoco e di zolfo”, l’Inferno. Dall’Inferno non si esce più, ed è ben giusto dire che i diavoli e i dannati sono “morti”, in quanto hanno irrevocabilmente rifiutato Dio-Vita (e Dio rispetta la libertà di ciascuno, uomo o Angelo che sia).

    Perché Dio non “annulla del tutto”, non annichilisce i diavoli e i dannati?
    Perché Dio NON rinnega, in alcun caso, le Sue creature (non ha alcun motivo di farlo): da Lui create BUONE, sono diventate malvagie per la propria cattiva volontà, facendo un malo uso della libertà che Dio concede alle Sue creature.

    Alla risurrezione dei corpi non avremo una mescolanza di corruttibile e incorruttibile, perché il nuovo corpo fisico sarà un corpo glorioso, senza più difetti. Sarà un corpo “vivo” con un’anima “viva”, nel senso inteso sopra.
    Per i dannati, il contrario: il nuovo corpo ricevuto diverrà “morto”, in seguito all’unione con un’anima anch’essa “morta” (sempre nel senso inteso sopra).

  38. grazie sig. Gustavo, mi scusi un’ultima domanda: ma come puo’ Dio, che e’ purissimo amore, condannare una sua creatura a soffrire per l’eternita’, anche se ella lo ha rifiutato? nessuno ha chiesto di venire al mondo, percio’ l’inferno mi sembra una vendetta piu’ che giustizia; siamo apparentemente liberi, ma se non scegliamo Dio la paghiamo cara…. ergo non sarebbe piu’

  39. …giusto l’annichilimento degli empi, tornando cosi al nulla come eravamo prima della nascita?

  40. Non scusarti di niente, Ivan, non farti problemi a chiedere, e per favore dammi del tu 🙂

    Circa la “condanna definitiva”, è importante capire che NON È DIO CHE CONDANNA, ma è la creatura stessa (persona umana o Angelo che sia) che SCEGLIE “da che parte stare”. Dio non vuole burattini appesi ai fili, e uno dei tratti più importanti, relativi alla nostra “immagine e somiglianza” con Dio, è appunto la libertà che Lui ci dona. Abbiamo intelletto, volontà e libertà: e con queste cose tracciamo il nostro cammino.

    TUTTE le creature, come ho già scritto, sono state create BUONE da Dio: se Egli decidesse di annichilirne qualcuna, farebbe offesa a Sé Stesso, proprio perché Lui non crea alcunché di “difettoso”, e dunque destinato all’annichilimento. Non dimentichiamo MAI che Gesù è morto in Croce, proprio per evitarci di finire all’Inferno. Se, nonostante tutti gli aiuti che Egli ci ha ottenuto, noi perseveriamo su strade malvagie, Iddio continua a rispettare la nostra libertà, perché Lui rimane “il Dio fedele”, che non può rinnegare Sé Stesso (2Tm 2,13), né può rinnegare le Sue creature, da Lui amate a tal punto da affrontare una Morte dolorosissima e infamante.

    Il “tornare al nulla” non esiste: esiste Dio, il Tutto, ed esiste il Male, che è negazione di Dio, negazione del Tutto. Ma la negazione, in quanto tale, continua a sussistere. Né risponderebbe a Giustizia che ogni persona che commette il male, soprattutto se grave, venisse annichilita, in luogo di essere punita. L’annichilimento, in tale senso, sarebbe più un premio, che non una condanna.

    Riflettici: se esistesse l’annichilimento, in luogo dell’Inferno, tutti potremmo decidere di dar libero sfogo ai nostri istinti malvagi e disordinati; così qui sulla terra “ce la spassiamo”, per così dire, e poi… il nulla. E le vittime delle nostre azioni? Potrebbero ritenere che “giustizia è stata fatta” se, in luogo di essere puniti, venissimo “annullati”?
    Non mi pare.

    Anche per la semplice giustizia umana vale questo discorso (e a maggior ragione vale per la Giustizia Divina): posso prendere una pistola, sparare a una persona, e ucciderla. L’omicidio viene perpetrato in un tempo brevissimo. Eppure, se vengo arrestato, mi daranno l’ergastolo, ossia una condanna a tempo “indefinito”, che dura quanto la vita.

    Si potrebbe obiettare che comunque la vita finisce, e l’Inferno no, ed è una obiezione umanamente giusta. Ma occorre anche considerare che “il tempo” esiste nella nostra dimensione. Nella dimensione di Dio esiste invece l’eternità.
    Fino all’ultimo istante di vita, Dio bussa alla porta del nostro cuore, chiedendo di essere accolto: se Lo respingiamo, una volta “di là”, saremo “fissati” nella decisione estrema che abbiamo preso.

    E, se consideri che basta un pur minimo cenno di pentimento – dall’anima a Dio – per salvarsi (ovviamente poi il male commesso andrà riparato in Purgatorio, per anni o per secoli, a seconda della gravità di ciò che si è compiuto), comprendi anche che all’Inferno ci va solo chi ci vuole andare. E dunque la questione non deve essere vista come “condanna”, o peggio “vendetta”, da parte di Dio, ma come “esercizio di libertà”: quella libertà che Dio ha concesso alle Sue creature.

    Proprio perché ci ama, Lui ci crea liberi (diresti che Dio ti ama, se ti imprigionasse o ti incatenasse?): ed è ben giusto che siamo noi a rispondere della libertà (che è anch’essa un talento) che abbiamo avuto in dono.

I commenti sono chiusi.