Maratona di preghiera contro la legge che limita la libertà di opinione

la mafin pour tous  Il 9 Luglio, la commissione Giustizia ha approvato il testo base della legge contro l’omofobia e la transfobia (relatori Antonio Leone del Pdl e Ivan Scalfarotto del Pd). Il testo, andrà in aula il 26 Luglio. Secondo tale legge  possono essere sottoposti a PROCESSO, in quanto incitanti a commettere atti di discriminazione per motivi di identità sessuale, tutti coloro che sollecitassero i parlamentari della Repubblica a NON introdurre nella legislazione il “matrimonio” gay e tutti coloro che PROPONESSERO DI ESCLUDERE la facoltà di adottare un bambino a coppie omosessuali.

Se tale legge dovesse essere approvata chi manifesta, anche pacificamente, CONTRO le “nozze” gay e rifiuta l’adozione dei bimbi alle coppie gay va incontro alla reclusione sino a 1 anno e 6 mesi,perchè questo sarebbe considerato istigazione all’omofobia.

Tutto ciò andrebbe a ledere la libertà di pensiero, di coscienza e la stessa costituzione (art. 29, vedi http://www.governo.it/Governo/Costituzione/1_titolo2.html).

C’è di mezzo la libertà di manifestare il proprio pensiero CONTRO la dittatura del relativismo, che vorrebbe l’equiparazione indistinta di tutte le pratiche sessuali, oggi dell’omosessualità, domani delle pratiche sadistiche e masochistiche (vedi i casi nelle altre nazioni dove, accettata tale legge, altri gruppi con altri orientamenti sessuali vogliono la loro: pedofilia, zoofilia, incesti, etc.).

Noi, da buon cattolici, non siamo contro gli omosessuali ne vogliamo discriminarli ma non possiamo neanche zittire le nostre coscienze e la nostra razionalità, la quale comprende benissimo la volontà di affermare per legge e con la forza la NON naturalità di un atto.

Con la stessa legge, le associazione LGBT, potranno in futuro chiedere allo stato di zittire la Chiesa e portare in carcere tutti quei sacerdoti e tutti gli esponenti religiosi che non riconoscono l’omosessualità come orientamento sessuale naturale (islam, ebraismo, buddhismo, etc – vedi anche CCC numero 2331 sulla spiegazione del 6 comandamento: http://www.vatican.va/archive/catechism_it/p3s2c2a6_it.htm).

Per tali motivi si indice una MARATONE DI PREGHIERA con la partecipazione spirituale di un rosario al giorno: https://www.facebook.com/events/1388773694675397/?notif_t=plan_user_joined

La serietà di quello che potrà succedere è sotto gli occhi di tutti, basta guardare il caso dei nostri fratelli francesi.

Noi non sappiamo se tale legge passerà ma: A noi la battaglia e a Dio la vittoria.

Sapendo che, se questa passerà, sarà sempre per sua Divina Permissione e per i suoi progetti che a noi rimarrano non del tutto chiari fino alla morte; e che grazia voglia sia morte di croce.

Annunci