Omosessuali picchiano chi è contro al Gay Pride (video)

13 luglio, 2013

Omosessuale-violenza

Due persone contrarie al Gay Pride sono state brutalmente picchiate con calci e pugni in faccia da un gruppo di omosessuali durante il Pridefest di domenica scorsa negli USA a Seattle. Tante volte si sono verificati questi episodi di intolleranza, accuratamente censurati dai media, ma raramente l’intera scena è stata catturata da una videocamera (il video è più sotto).

Nel video si vedono due cristiani protestanti (predicatori di strada, il nome tecnico) che legittimamente manifestano il loro dissenso, assolutamente pacifico, verso la sfilata gay. Una manifestazione criticata anche dagli omosessuali stessi, come Sandro Mangano, neo presidente nazionale di GayLib, che è contro alle «volgarità con travestimenti» che porta ad apparire «ridicoli e pagliacci».

Uno dei due contro-manifestanti tiene in mano un cartello con scritto “Gesù salva dal peccato” e invita a “convertirsi”, mentre l’altro tiene in mano una Bibbia. Nonostante siano fermi su un prato distante dalla strada, diversi omosessuali si avvicinano riempiendoli di insulti rabbiosi. Un ragazzo gay cerca furiosamente di impossessarsi del cartello, spingendo i due. Ad un certo punto, assieme ad altri omosessuali, l’uomo con il cartello viene aggredito, buttato per terra e massacrato con pungi e calci. In seguito è intervenuta la polizia che ha fermato e arrestato gli aggressori, tra cui Jason Queree, 36 anni.

Qui sotto il video dell’aggressione avvenuta a Seattle

 

La violenza contro gli omosessuali è purtroppo certamente un fenomeno reale, anche se non diffuso come viene fatto credere. Tuttavia l’aggressione di Seattle è solo uno dei tanti esempi di una perenne violenza e discriminazione da parte degli attivisti omosessuali contro chi è in disaccordo con loro. Lo scorso agosto, ad esempio, è stato solo grazie all’eroismo di una guardia di sicurezza che non si è verificata una strage, quando un attivista gay ha fatto irruzione con una pistola carica presso il Family Research Council di Washington, con l’intento di uccidere tutti gli attivisti per il matrimonio tradizionale. Lo scorso gennaio un gruppo di cattolici brasiliani, riunitisi a manifestare per le strade di Curitiba in difesa della vita e della famiglia tradizionale, sono stati molestati, riempiti di sputi e fisicamente aggrediti da una folla omosessualista.

Nel mese di aprile il capo della Chiesa cattolica in Belgio, monsignor André-Joseph Leonard, è stato aggredito da un gruppo di femministe che con urla e getti d’acqua in faccia gli hanno impedito di tenere un suo discorso presso l’università a cui era stato invitato. Sempre lo scorso aprile, il gruppo “Angry Queers” ha rivendicato la responsabilità del lancio di sassi contro una chiesa di Portland, nota per la sua presa di posizione a favore del matrimonio tradizionale.

Ricordiamo nel 2011 le minacce di morte a Melanie Phillips dopo che ha criticato la troppa presenza di riferimenti omosessuali nei programmi scolastici, le minacce di stupro verso la figlia del senatore democratico pro-family Ruben Diaz Sr, il violento agguato notturno alla famiglia del sindaco di Madrid Alberto Gallardon, per aver diminuito il volume della musica durante il “Gay Pride”, l’aggressione ai manifestanti della “American Society for the Defense of Tradition, Family and Property”, il danneggiamento del fast-food di Dan Cathy, imprenditore contrario ai matrimoni omosessuali, gli insulti e le minacce contro manifestanti pro-matrimonio tradizionale in Minnesota, gli insulti razzisti verso gli abitanti del North Carolina per aver votato in maggioranza un referendum contro le nozze gay, le minacce di morte all’omosessuale Rupert Everett, contrario all’adozione gay, ecc.

La redazione

http://www.uccronline.it/2013/07/13/omosessuali-picchiano-chi-e-contro-al-gay-pride-video/

pellegrinaggio agosto 2013

Annunci

40 thoughts on “Omosessuali picchiano chi è contro al Gay Pride (video)

  1. “Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra” (Gv. 8) mi sembra questo scritto sempre cosi attuale quando c’e violenza o si vuole far violenza… la violenza istiga al odio ai sentimenti più distruttivi del uomo e genera ancora violenza… Dobbiamo amare come Dio ci amato anche se non condividiamo cio che vediamo o ci dicono… Perche nella parole di Dio c’e la salvezza del uomo… sono piu di 2000 anni che uomo usa la violenza e la storia ci insegna che sbagliato ma ripetiamo sepre gli stessi errori… ma ci sono stati dei esempi da cui dobbiamo prendere esempio vedi Gandhi o Mandela…

  2. bene, bis….viva Gandhi e Mandela e non i Santi. I manifestanti pacifici hanno subito un’aggressione demoniaca…semmai …porgi l’altra guancia. meno relativismo spirituale e più coscienza di chi siamo e a cosa siamo chiamati.
    Niente violenza d’accordo, ma rimettiamoci la dentiera quando usciamo dalla Chiesa e mastichiamo la realtà per essere sale e luce della terra, basta biscotti e latte….prendiamo esempio dal dalai lama e di cristiano cattolico resterà solo la dentiera.
    sempre per voi LIRReverendo

  3. perche non i Santi? pensa solo a Padre Pio o Santa Rita…. ci innumerevoli esempi che possiamo prendere… e non dico altro…

  4. La mia era provocazione. noi CC dobbiamo guardare ai Santi e non alle grandi personalità del mondo (meno male che ci sono), ma alla fine il Signore Gesù è semplicemente uno di loro.
    avanti nel Signore e Maria
    LIRReverendo

  5. Basta mettere in evidenza le incongruenze e si smascherano da “soli”….sempre se non girano!! Sai certi fondoschiena puzzano di bruciato.
    Meglio il Sole della vita, che scalda il cuore.
    con te, per te LIRReverendo

  6. Adesso anche la censura, complimenti per la tua onesta’ Annalisa, ma non eri tu quella che chiedeva di quale censura si parlasse quando ti si faceva presente che censuravi gli interventi ???

  7. A parte il fatto che contro “ai” gay pride non è nemmeno italiano (contro “il” gay pride) ed a parte la volgarità dei protagonisti (gay e non) del video qui postato, non capisco che tipo di reazione vi aspettavate nei confronti di questi due signori più volte redarguiti dalla folla, che hanno, provocatoriamente, continuato a mostrare un cartello in cui si invocano le fiamme dell’inferno per tutta la comunità omosessuale. Non mi sembra che le Femen che protestavano a seno nudo in Vaticano (tanto per dirne una) abbiano subito un trattamento diverso….Si trattava, evidentemente, di una provocazione e non vedo niente di cristiano in una provocazione chiaramente mirata a causare reazioni scomposte. Giova peraltro ricordare che per una aggressione di questo tipo vi sono, ogni anno, centinaia di agressioni violente a danno degli omosessuali semplicemente perchè esistono, perchè camminano mano nella mano o si scambiano una carezza (di ieri la notizia,2 gay pestati a sangue,nel parco…nei parlavano i tg… ), insomma semplicemente perchè ESISTONO (e non parliamo delle incarcerazioni ed esecuzioni in molti paesi africani ed islamici) e questo è diverso dall’andare a sventolare cartelli provocatori ad una manifestazione..ma di questi individui massacrati ad Annalisa non importa un fico secco.

    E dire che la stampa di ieri forniva una mezza dozzina di opportunità per farci riflettere su temi ben più pressanti per la società cattolica che non questo volgare e ridicolo video scovato nei meandri di Youtube. Che dire delle ennesime offese rivolte al ministro Kyenge per il colore della sua pelle da parte dei rappresentanti delle istituzioni, in un paese che ha perso qualsiasi senso del rispetto per “gli altri” e della carità cristiana (il discorso fatto da Papa Francesco a Lampedusa evidentemente per Annalisa era roba inutile, meglio parlare di questa robaccia). Leggevo di numeri spaventosi in riferimento al turismo sessuale (80.000 individui…quasi tutti eterosessuali!!!) italiano nei paesi in via di sviluppo, ma Annalisa preferisce postare questio ciarpame.

    Continua così Annalisa, continua a focalizzare l’attenzione di coloro che hanno la sfortuna di seguire il tuo blog su inutili e faziosi temi, lontani anni luce dal profondo senso del messaggio cristiano. Mentre la società viene devastata da gravi e serie problematiche (le speculazioni finanziarie che riducono in miseria milioni di famiglie per arricchire pochi , la corruzione, la malavita organizzata, lo sfruttamento dei minori e delle donne, la devastazione dell’ambiente, i sorprusi e gli abusi sugli immigrati, etc), tu qui ci parli essenzialmente di gossip. Complimenti !

  8. Questi commenti mi sembrano francamente più inspirati da un atteggiamento bigotto che non da una visione di grande respiro della’umanità, della chiesa e dei valori, cristiani e non, che ci invitano al rispetto degli altri.
    Incontrando Mandela, Papa Woytila disse “Rendo omaggio a lei, signor presidente, che dopo essere stato testimone silenzioso e partecipe dell’ anelito del suo popolo alla vera liberazione, ora si è assunto la responsabilità di ISPIRARE E SFIDARE…”. http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1995/09/17/wojtyla-abbraccia-mandela.html
    Come dimenticare poi la visita a piedi scalzi alla tomba del Mahatma Gandhi, in cui Giovanni Paolo II cita alcune delle sue sentenze paragonandole a quelle della Bibbia

  9. C’e’ una bella differenza tra maleducazione (ovvero insulti gratuiti che non mi sembra di aver lanciato) e indignazione espressa con argomentazioni certamente pungenti ma non volgari o direttamente offensive (e questo mi sembra di aver fatto). Se esponi le tue opinioni su un forum aperto al pubblico dovresti anche mettere in conto che la gente possa avere un punto di vista diverso dal tuo e , soprattutto quando questo punto di vista e’ articolato e motivato come il mio, rispondere sui punti evidenziati. Dire semplicemente “vattene dal mio blog” mi sembra dimostri semplicemente una incapacità di confrontarsi. Il gossip non mi interessa proprio, ma mi infastidiscono questi tentativi di proporlo come “tematiche urgenti” da parte di chi si propone di tenere sveglie le coscienze dei cristiani (ed invece le addormenta con simili sciocchezze)

  10. Ribadisco. La violenza è sempre sbagliata. Ma paragonare due evidenti provocatori (peraltro più volte messi in guardia da altri manifestanti) a centinaia di vittime (molte delle quali ragazzini) di violenze gratuite, elargite semplicemente per il fatto di “essere” omosessuali è una operazione piuttosto incoerente e che non da una chiara lettura della realtà. Mi sembra ci siano temi ben più pressanti e gravi su cui focalizzare l’attenzione dei cattolici, questo tipo di analisi finiscono solo col fare il gioco di coloro che si operano per diffondere intolleranza e violenza nei confronti degli omosessuali. Ci sono certamente modi più intelligenti e cristiani per manifestare il proprio dissenso rispetto al gay pride che non andare a sventagliare cartelli in questo modo, nel bel mezzo di una manifestazione.

  11. Lo dici tu che si scrive IL e non Al.
    Per essere maleducati non importa offendere con insulti. Rileggi il tuo commento dove peraltro mi metti in bocca (come se ci conoscessimo da una vita e tu sapessi tutto di me, anche il mio pensiero) “ma di questi individui massacrati ad Annalisa non importa un fico secco”. Cosa ne sai tu del mio pensiero e dei miei sentimenti? Questa si chiama “presunzione”, in quanto “presume” di conoscere il mio pensiero più intimo.
    Idem per quanto segue: (il discorso fatto da Papa Francesco a Lampedusa evidentemente per Annalisa era roba inutile, meglio parlare di questa robaccia).
    “ma Annalisa preferisce postare questio ciarpame”. Questa si chiama maleducazione, visto che vieni in casa mia a chiamare “ciarpame” delle cose che ho messo io.
    “Continua così Annalisa, continua a focalizzare l’attenzione di coloro che hanno la sfortuna di seguire il tuo blog su inutili e faziosi temi, lontani anni luce dal profondo senso del messaggio cristiano”.
    Non ti ho detto di andartene perchè le tue parole non mi interessano ma perchè sei tu che ritieni inutili questi articoli, quindi: Cosa rimani a fare?

    La tua non è indignazione ma semplice arroganza, l’arroganza di colui che crede di essere superiore a tutti e nella tua arroganza non ti sei neppure reso conto che l’articolo non è scritto da me ma da quelli che ho riportato nel link.

    Il tuo non è un punto di vista diverso dal mio, il tuo è il punto di vista di chi si arroga il diritto di decidere per altri ciò che è bene e ciò che è male.

    Per la grammatica, visto che ti senti così super da consocerla in modo perfetto, ti consiglio di scrivere a chi ha scritto l’articolo e magari puoi anche vomitargli addosso quello che hai scritto a me.

    Davvero sono allibita da tanta arroganza e da tanta saccenza.

  12. Sono uno di coloro che hanno la “sfortuna ” di seguire il blog di Annalisa. Mentre le speculazioni finanziarie stanno affamando le famiglie , tu cosa fai? che lavoro fai? hai un’attivita?. Spero che tu non abbia un bel conto in banca e che magari la stessa li usi per giocare in borsa su tuo indirizzo, perchè non so se sai , che ogni volta che giochi in borsa affami un po di persone in Africa e in altri posti , così da contribuire all’arrivo di una barca piena di disperati. A proposito di turismo sessuale , è praticato anche da parecchie persone che appartengono ad un certo colore politico che blatera contro queste cose . Volevo chiedere un’altra cosa. Ma Papa Francesco lo ascoltate e guardate solo quando va a Lampedusa oppure anche quando ricorda il magistero della Chiesa durante le celebrazioni eucaristiche ed altre cose riguardanti la vita da cristiano , di cui sicuramente la carità verso i poveri e i deboli (anche nostri) è una delle cose principali?????? Un caro saluto e sopratutto pregare di più e parlare di meno

  13. >>Cosa ne sai tu del mio pensiero e dei miei sentimenti?

    In realtà ti seguo da oltre un anno. Nonostante quasi ogni settimana tu scriva qualcosa contro gli omosessuali ma non ho mai visto nemmeno un articolo sulle violenze contro questi o sull’omofobia (magari me lo sarò perso, nel caso fammi sapere). Adesso pubblichi addirittura qualcosa sulla violenza contro coloro che manifestano al gay pride (!). Sono io che interpreto il tuo pensiero o questi sono fatti ?
    Ti ho preso a parolacce ? Ti ho insultato ? Ho chiamato forse te’ ciarpame o quello che pubblichi ? Se ti esponi su un blog aperto al pubblico devi essere anche capace di gestire le critiche ‘a quello che scrivi’ o al tuo approccio a certi temi.
    Se si scelgono certi temi insistentemente, e sempre con questo tipo di approccio, mentre il mondo “brucia” per tutt’altri problemi (te ne ho alencati alcuni, ed il Papa, non a caso, ha parlato proprio di questi problemi) cosa ne devo dedurre ?

  14. E’ irrilevante cosa faccia IO, qui si discute un articolo e la insistente scelta di certi temi in quanto problematiche rispetto alle quali sensibilizzare i cattolici. Qual’è il senso di mostrare due (evidenti) provocatori, più volte redarguiti, prendere qualche scapaccione ? Davvero si può mettere questo sulla stessa bilancia delle violenze contro gli omosessuali ? E’ davvero cristiano fare questo ?
    >> turismo sessuale , è praticato anche da parecchie persone che appartengono ad un certo colore politico che blatera contro queste cose
    Ricominciamo con le difese d’ufficio di Berlusconi & company ?? davvero siete recidivi !

  15. “Credo in Dio”, con tutto quello che segue e che comporta.
    Solo questo.
    NO politica o altre amenità del genere, per favore. Ne abbiamo abbastanza.
    Non siamo interessati, penso di poterlo dire a nome di molti, se non tutti.
    Un autentico grazie.

  16. SCusa tanto sai, ma te lo hanno mai detto che ognuno nel proprio blog pubblica quello che gli pare?
    Tu hai chiamato ciarpame quello che pubblico, inoltre hai offeso tutti quelli che leggono questo blog, e sono tanti, ritenendoli dei poveri dementi perchè mi seguono
    Ed infine: perchè non ti apri un blog dove parlare dei temi importanti che ti stanno a cuore? Te lo hanno mai detto che il mondo è bello perchè è vario? E che in democrazia ognuno parla come vuole?

  17. Prima di tutto un po’ di grammatica: qual è si scrive senza l’apostrofo.
    Secondo: ecco il chiodo fisso: Berlusconi e le sue malefatte nel suo letto. Questi sono gli argomenti scottanti. Vero? Direi mooooolto interessanti.
    Lo dico quì e la finisco: Mi avete scocciato con questo Berlusconi, pensiero primario degli italiani. Questo è sì gossip e anche della peggior specie.

  18. Il problema è che Gesù è uno di loro (vedi quello che s’insegna a scuola).
    attento a respirare troppo che l’ossigeno porta all’inebriamento, e non sempre è azione dello Spirito Santo, ma del gotto, che se diventa bi significa due gotti e di morti ammazzati per i troppi ubriachi ce ne sono troppi. leggere e vedere in relativismo puro senza soppesare le parole diventa non dialogo. I Santi sono da prendere da esempio…poi luther king, mandela, ecc che se saranno santi lo saprà il buon Dio.
    Per te senza gotti LIRReverendo

  19. Mamma mia che ore piccole si fanno per sparare sul pianista.
    1) sei Cristiano Cattolico?
    2) l’ultima volta che ti sei confessato?
    3) hai un Padre Spirituale?
    4) Accedi ai sacramenti?
    5) Hai una comunità di riferimento?
    6) concordi con chi?
    7) parli delle sciagure sociali e economiche e ti scandalizzi per chi sottolinea i primi passi verso la distruzione dell’uomo inteso tale?
    8) Nietzsche o Pasolini?
    9) il mondo brucia e tu sputi addosso a chi urla al fuoco al fuoco?
    10) lo sputo non è sufficiente per spegnere nessun incendio, ma solo serve a spegnere la relazione data da un io e un tu che è altro da te.
    Rimandato a settembre per troppi errori e non solo di grammatica.
    Per te LIRReverendo

  20. Ho guardato il mio post di ieri delle 21 e 46 per vedere dove io ho fatto difesa d’ufficio di Berlusconi. Anzi non lo ho nemmeno nominato, io parlavo d’altro. Comunque quello che fai tu come quello che faccio io non è irrilevante davanti agli occhi di Dio, Il fatto che ti abbia colpito potrebbe indurre a pensare di non aver sbagliato molto. Pregherò per te, caro Sergio anche se non ti vedo , e sono felice di farlo perchè pregare sempre per quelli che hai vicino è molto più facile . Comunque un caro saluto.

  21. Hmmm…Berlusconi lo ha citato (indirettamente) Bruno, non io “parecchie persone che appartengono ad un certo colore politico che blatera contro queste cose”. Che c’entro io se in questo blog avete la fissazione di fare la difesa d’ufficio di Berlusconi ????

  22. Scusa Bruno, tra i problemi da me citati io parlavo dello sfruttamento dei minori e delle donne….che vuol dire allora quando scrivi “parecchie persone che appartengono ad un certo colore politico che blatera contro queste cose” ?? questo certo colore politico (mi sembra evidente che parli della sinistra) “blatera” contro lo sfruttamento dei minori e delle donne di Berlusconi…E’ di questo che parlavi, giusto ? e allora io mi domando cosa c’entra la difesa d’ufficio di Berlusconi ? Grazie

  23. Scusa, Annalisa, adesso mi sento stuzzicato non sull’argomento ma sulla questione grammaticale. Dici bene che qual è si scrive senza apostrofo, cosa che confesso di sapere soltanto da circa tre o quattro anni , e di cui è ancora ignara tanta gente. Tuttavia mi accorgo ora del titolo e per l’aspetto grammaticale penso proprio che sia errato “contro al”, e che su questo (su questo) Lauria abbia ragione. A meno che non intendessi “al gay pride picchiano chi è contro” , ovvero se contro è riferito in modo sottointeso al messaggio della manifestazione.

  24. Personalmente ritengo di non essere una cima in grammatica, il titolo dell’articolo non è mio ma penso che sia giusto come è scritto.
    “Omosessuali picchiano chi è contro al gay pride” quindi contro la manifestazione del gay pride. Questa secondo me l’interpretazione, poi, ripeto, non sono una cima in italiano e ho ripreso Lauria solo perchè ha voluto sottolineare quello che secondo lui è un errore mancando di carità in chi l’ha scritto.
    Personalmente non mi piace umiliare le persone sulla grammatica poichè credo che siano ben altri i problemi.
    Un abbraccio

  25. Aggiudicata la laurea ad honorem…tutti da Gandhi…con gli animali nell’arca…scusa quello è Noè, non vorrei venisse l’allergia al pelo nell’uovo.
    LIRReverendo

  26. Giusto!!! Perché chi è “mancino” non ha problemi di donne o minori, ma di trans, hai ragione è meglio specificare.
    Meglio che gli armadi rimangono chiusi…se no bisogna modificare la nuova legge, ancor prima che sia approvata. (casomai introduciamo la liquidità del genere, che manca, ma non vorrei fosse scambiata per una questioni di soldi)
    Velo pietoso, grazie.
    LIRReverendo

  27. Caro Sandro, esiste un filtro anti-spam che segna dei commenti come spam in base a dei criteri da noi non gestibili. Come puoi ben vedere i tuoi commenti sono tutti pubblicati

  28. Avevo già intutito che Sandro di Marco e Sergio Lauria fossero la stessa persona. Continuerò a censurare tutte le insulsaggini che scriverai. QUESTO E’ IL MIO BLOG.

  29. Cara Annalisa vedi è sempre il problema di una doppia personalità, vuoi che inviamo il caso all’OMS? Forse è meglio di no, altrimenti devono fare una votazione veloce ad agosto dove tutti i multimilionari dottoroni sono sugli yacht a meditare cosa legittimare in materia psicologica e fare bagni sulfurei per alleviare la coscienza, che alla fine vincerà, e l’eutanasia arriverà.
    Per te LIRReverendo

  30. Non so se mi sono perso qualcosa, però ho visto che c’è un post del giorno 15 Luglio circa ore 19.00 con lo stesso scritto con 2 nomi diversi. Mi auguro che da parte di uno stimato professionista non ci sia stata una caduta di stile così evidente, perchè sarebbe squalificante. Sono sincero , dal tipo di argomenti e dal modo di esporli avevo già pensato che poteva essere così , però non riuscivo a capacitarmi del perchè nascordersi sotto altro nome per postare o rispondere in questo blog. Vedevo lo stesso tipo di modo di esprimere i problemi e di esporre le proprie convinzioni di Sandro Di Marco ma con un’altro nome. Poi ci sono state in una risposta le 5 parole iniziali che mi hanno chiarito tutto. Stesso modo di esprimersi. Complimenti vivissimi , sono aperti i corsi ai Serviuzi Segreti per aspiranti agenti. Comunque alla fine di tutto sempre Siano lodati Gesù e Maria

I commenti sono chiusi.