I minori del Forteto e la minore di Arcore

 

 

LE-IENE-FORTETO-ABUSI-2Ci fosse stato di mezzo un prete, in una vicenda grave anche la metà del Forteto, sarebbe caduto il mondo. Pedofilia, omosessualità, sfruttamento del lavoro minorile, maltrattamenti fisici e psicologici: nella comunità del Mugello si commettono da 35 anni violenze inaudite. Indagini penali e una commissione regionale d’inchiesta bipartisan hanno rivelato le coperture della politica, della cultura, dell’intellighenzia fiorentina, della magistratura minorile, dei servizi sociali. Per decenni il silenzio ha regnato sullo scandalo del Forteto.

 

A Milano la procura è occupatissima a stabilire se Silvio Berlusconi abbia fatto sesso con una ragazza minorenne: anni di indagini, montagne di intercettazioni, arresti per induzione alla prostituzione, pesanti richieste di condanna, una quantità di denaro pubblico speso. Nulla di tutto questo è avvenuto a Firenze davanti a reati molto più documentati lungo un arco di tempo assai più lungo, vicende raccapriccianti che hanno distrutto la vita di bambini affidati a un uomo che aveva promesso di restituire loro la vita violata nelle famiglie d’origine.

 

A Vicchio del Mugello, dove nacquero Giotto e il Beato Angelico e dove – nella frazione di Barbiana – don Lorenzo Milani avviò l’esperienza educativa cui il Forteto dice di ispirarsi, l’orrore è stato prodotto e coperto dall’ideologia. Una «comune» post-sessantottina che abolisce la famiglia e la sostituisce con la «coppia funzionale» priva di affetti e slegata dalla «materialità», dove tutto è in comune, dagli abiti alle telefonate ai letti tranne che per il Profeta e i suoi concubini che devono praticare liberamente l’omosessualità come terapia per superare i traumi familiari. Una cooperativa finanziata dagli enti pubblici, diventata il fiore all’occhiello della sinistra che vi portava in passerella i «vip» del partito. Editori di prestigio, come il Mulino, che pubblicano pensosi saggi sulla bontà dei sistemi educativi della comune-modello. I discepoli di don Milani (il sacerdote era morto nel 1967 senza vedere lo scempio dei suoi insegnamenti) che hanno sempre considerato il Forteto come parte dell’eredità di Barbiana. I prodotti della fattoria biologica che spopolano sugli scaffali delle coop come esempi di produzione etica ed ecosostenibile. Un vasto mondo politico-intellettuale che addita la comunità come una sana utopia realizzata. «Una scelta sgombra di pretese teoriche e ideologiche – si legge ancora oggi sul sito della senatrice pd Vittoria Franco, che più volte ha presentato al Senato i libri del Forteto – le cui parole chiave erano: vita comune, condivisione della cassa, della casa, delle automobili, dei mezzi di produzione, delle responsabilità». Chiedere conferma di questo paradiso terrestre ai minori costretti ad avere rapporti omosessuali con i genitori affidatari.

 

E la magistratura? Il giorno stesso in cui tornò al Forteto dopo il carcere nel 1979, il fondatore Rodolfo Fiesoli ebbe in affidamento un bambino down dal presidente del tribunale dei minori di Firenze, incrollabilmente certo che le indagini a carico del Profeta fossero infondate perché il Forteto era una comunità «accogliente e idonea». Per 30 anni, in un silenzio complice, il tribunale ha continuato a spedire minori sul Mugello e giudici minorili divenuti amici di Fiesoli hanno frequentato abitualmente la comunità considerando le condanne «errori giudiziari».

 

A Milano, con Berlusconi, vige un altro sistema. Lui vorrebbe passare per il protagonista di «Pretty woman» ma Ilda Boccassini vede un altro film, mentre in Toscana il vasto pubblico radical-chic applaude la versione infernale delle «120 giornate di Sodoma». Tuttavia i bambini abusati al Forteto non sono i protagonisti di una «fiction». E ce ne sono ancora cinque in affidamento ai compagni del Profeta.

 

A questo link potete leggere tutti gli articoli pubblicati dal Giornale per fare luce su questo tragico scandalo.

http://blog.ilgiornale.it/filippi/2013/05/18/i-minori-del-forteto-e-la-minore-di-arcore/

 

volantino da Cava

Annunci

30 thoughts on “I minori del Forteto e la minore di Arcore

  1. Cara Annalisa hai ragione. E’ un orrore, e non possiamo farci nulla. Loro hanno il potere mediatico e quello giudiziario, loro possono far si che questa notizia del Forteto non arrivi all’opinione pubblica. Ma consentimi di dire: perché il TG5 non dedica ogni giorno un servizio a questo orrore? Prima o poi un giudice onesto, se esiste in Italia, indagherà sulla vicenda senza cercare di insabbiarla. Per quanto riguarda noi poveri elettori non ci resta che ricordare in cabina elettorale quali e quanti crimini compiono questi mostri. Che non si limitano a detenere il potere mediatico e giudiziario, ma che vogliono persino tapparci la bocca, vedrai se questo articolo non verrà contestato da qualche emanazione di lor signori.

  2. Purtroppo si parla solo di cose che fanno notizia o per screditare l’avversario. Non è per difendere Berlusconi ma cosa è più grave fare sesso con una minorenne quasi maggiorenne che faceva la prostituta sin da prima e consenziente per lauti guadagni o abusare di minori contro la loro volontà come fanno certi?
    Mi chiedo: se Ruby faceva la prostituta da prima, non era Silvio il primo cliente….e gli altri, quelli che l’hanno frequentata ancora più piccola, dove sono?
    O puniamo tutti o facciamo solo ridere!

  3. Unfortunately, our society is forgetting history, and repeating the same mistakes over the centuries. We lived 60 years under the communist regime, which has tried to destroy faith in people. Cultivate a cult of personality like all totalitarian block system. In the highly developed Western societies, this work is carried out capital and consumer society.
    Ps 127,1-2
    Without the help of the LORD, it is useless to build a home, or to guard a city.
    It is useless to get up early and stay up late in order to earn a living.
    God takes care of his own, even while they sleep.

  4. Un articolo vergognoso, complimenti Annalisa, non ti smentisci mai. Qual’è l’attinenza fra questo caso e quello di Silvio Berlusconi ? Un ORRENDO caso di pedofilia e di copertura/silenzio da parte delle autorità questo. Un capo del governo che anzicchè fare il suo lavoro e tenere alto il nome e la rispettabilità del paese passa il suo tempo portandosi a letto donnine e minorenni ed in cambio regala denaro e cariche politiche (vedi la Minetti). Due storie orrende, entrambe da condannare. Invece tu cosa fai ? Usi una storia per minimizzare l’altra. Complimenti. Come se l’orrore del Forteto rendesse meno grave i comportamenti di Silvio Berlusconi. Come se il fatto che un capo di stato si porti a letto una minorenne, e poi, per coprire le sue schifezze la fa togliere dalla tutela dell’autorità per farla affidare ad una prostituta, fosse un fatto NORMALE, accettabile, che la magistratura secondo te dovrebbe ignorare. Questo il capo di stato che tu hai in mente, complimenti, questa l’immagine che approvi degli uomini che dovrebbero guidare questo paese, brava davvero.
    Stai qui a parlare da mattina a sera della massoneria e poi ti metti a difendere un massone conclamato, iscritto alla P2, che dall’alto del suo incarico di governo ha devastato il paese, altroche’. Non fai che parlare dello schifo in televisione, della pornografia etc, e poi ti metti a difendere chi ha sdoganato le donnine svestite sulle sue televisioni (non c’è uno spettacolo ormai in tv in cui il presentatore non debba accompagnarsi ad una ragazza mezza nuda). Complimenti, davvero. La verità è che dobbiamo ringraziare anche gente come te per lo sfascio totale di questo paese, per avere mantenuto al suo posto una classe dirigente vergognosa, collusa con la Mafia, piena di massoni e di gente che senza scrupoli. E fai proseliti, brava davvero. Silvia scrive “si parla solo di cose che fanno notizia o per screditare l’avversario”…come se tutto quello di cui si accusa Berlusconi non fosse VERO. Come se non ci fossero intercettazioni, depositi bancari. Come se la magistratura si inventasse le sentenze. Sergio scrive “loro hanno il potere mediatico”…………Berlusconi possiede 3 televisioni su 7, ma di cosa state parlando ????????????? Io davvero non ho parole !

  5. Ecco prima rispondi e poi taci.
    Adesso l’ennesima domanda (senza risposta): Accusi Annalisa di qualcosa?
    Ecco la tua realtà politica, sociale, giustizia, sanità, lavoro, scuola, ecc. Berlusconi e diritti omosessuali.
    Avete scassato e scassinato l’Italia con questi due pari opposti. Berlusconi interdetto (con tutti gli altri compagni di legge di sinistra centro, destra, sopra, sotto, davanti e di dietro) e diritti faziosi contro la persona umana. Un uomo (inteso come umanità) è persona a prescindere dai pruriti e credenze Fate quello che vi pare e non fate perdere tempo a legislatori, politici e psicologi, che l’urgenza è ricostruire una società in declino pauroso verso la distruzione fisica, morale, sociale, su tutti i livelli.
    se vuoi parlare per ricostruire avanti, se no naviga oltre, dove blog, blug e blig (in romagna ne è pieno) potrai sfogarti per bene. Berlusconi, Berlusconi, Berlusconi, Berlusconi, Berlusconi, Berlusconi… hai incrinato le castagne anziane (rima poetica). Adesso aria fresca, apertura di finestre e forse risponderai, almeno ad una domanda.
    LIRReverendo

  6. >>Avete scassto e scassinato l’Italia con questi due pari opposti
    Avete…chi ? Non mi sono presentato ne’ come rappresentante di un partito ne’ di un movimento. Questo plurale a chi si riferisce? Io qui parlo da cittadino e da cristiano scandalizzato da questo schifo e da gente come Annalisa che non perde occasione per giustificare questi comportamenti indegni e che vorrebbe raccontarci la storiellina che si tratterebbe di un caso di “Pretty Woman”.
    >>Un uomo (inteso come umanità) è persona a prescindere dai pruriti e credenze
    Ma cosa stai dicendo ? COSA ? Che la legge non dovrebbe fare il suo corso ? Che i giudici non dovrebbero giudicarlo ? Ma come fate a scrivere simili sciocchezze ?
    >>non fate perdere tempo a legislatori
    Fare rispettare la legge ad un capo di stato (peraltro massone conclamato) nonche’ al capo del primo partito d’Italia sarebbe “fare perdere tempo ai legislatori”?
    >>l’urgenza è ricostruire una società in declino pauroso verso la distruzione fisica, morale, sociale
    Vorrei ricordarti che il tuo caro Berlusconi è stato al governo per la metà degli ultimi 20 anni, che ha dato un contributo significativo a questo sfacelo e che anche grazie alla propaganda qui gratuitamente fornita da Annalisa rischiamo di vedercelo al governo per altri 10. Si ringrazia Annalisa per i suoi sforzi per tenere al governo un vecchio massone pedofilo ed abituale cliente di prostitute che secondo lei la magistratura dovrebbe lasciare indisturbato ad infrangere la legge.

  7. Non hai ancora risposto alla domanda. Insisto Berlusconi ti crea un trauma profondo, disinnamorati e rispondi alla domanda. Ora serve risolvere il problema dell’uomo o tolto Berlusconi il problema è risolto?
    ps ti ricordo che un uomo è tale a prescindere dalle tendenze, attento ad non auto discriminarti. Sei diverso? Ti ritieni tale? Per me sei come gli altri…chi gioca a scacchi e chi gioca a….vedi Berlusconi 8sempre categoria uomo).
    poi per cortesia quando ti definisci cristiano, dicci se cattolico, grazie.
    Per te LIRReverendo
    PS non puoi rimanere da solo caro cittadino, chi fa da se fa per tre (vedi Olanda), Sei e sarai sempre schierato da una parte (teoria dei contrapposti). Bene allora adesso dobbiamo risolvere due traumi: Berlusconi e Annalisa. Forse è meglio chiedere all’Ordine dei Medici, non mi sembra siano fattori di causa scatenante. Forse è meglio chiedere a Padre Amorth, prima che il d. gallo canti.
    Ancora per te LIRReverendo

  8. Una cosa te le riconosco LIRREverendo. Come avvocato difensore sei il migliore nel parlare di nulla, farfugliare 100 argomenti senza affrontarne con criterio nemmeno uno, trasformare qualsiasi discorso in una farsa, ed evitare di prenderti le tue responsabilità per le porcherie che finisci con l’approvare. Complimenti.

  9. C’è un problema: è che io ti approvo (dimostrato in altri post) e non è colpa mia se ti definisci porcheria.
    Comunque la domanda senza risposta è la stessa: solo Berlusconi o i problemi sono più complessi? Guarda io ho votato il compianto Magdì Cristiano Allam e lo ringrazio del gesto fatto, forse non era idoneo ad essere portavoce della Cristianità Cattolica. (non è stato eletto perché non ha voluto fare comunella con il centro destra)
    Scendi dal ronzino caro Don Chisciotte, almeno lui combatteva contro il simbolo olandese (vedi leggi porcherie) per eccellenza e non cambiava come il vento.
    Caro Sandro l’estate avanza tra nubi e scrosci, e se per caso vai al mare nei dintorni di Venezia, evita almeno di entrare dove hanno messo i cartelli “qui siete benvenuti”, un po’ di autoironia e di dignità per cortesia.
    Potresti essere meglio di quello che vuoi essere (ma finchè lo vuoi…da libero cittadino…)
    sempre per te LIRReverendo

  10. >>Berlusconi o i problemi sono più complessi?

    Domanda che non significa niente. Al di la’ della complessità della vita resta il fatto che Berlusconi ha fatto una serie di schifezze ed è giusto venga processato, senza se e senza ma, e non che i suoi reati vengano minimizzati come fate qui. Inutile che getti nella mischia altri temi. Se Annalisa voleva parlare degli orrori di Forteto, tutta la mia stima. Invece ha usato questa storia per giustificarne un’altra tutt’altro che migliore (trattandosi del nostro capo di stato). Questi i fatti !
    Il resto di quello che hai scritto…un delirio!
    PS: Magdi Allam già in tempi “insospettabili” incitava al razzismo e si complimentava con la Fallaci per il suo orrido scritto “La Rabbia e l’Orgoglio”, dove si incitava tranquillamente alla violenza contro gli immigrati . Vedi tu come puoi coniugare questo con la tua fede cattolica.

  11. Non avevo detto nel mio commento che sarebbero intervenuti i figli del nemico? Eccolo qui, come avevo detto nel mio post. Non mancano, presidiano ogni blog ed ogni articolo che possa indurre le persone a riflettere. Sono piccoli diavoli infidi sempre all’erta. Ma se non ci fossero, saremmo già in paradiso

  12. Questa demonizzazzione del proprio interlocutore (ed ecco che subito si parla di “diavoli’, di ‘figli del nemico’, e di tutto un armamentario di zolfi e luci psichedeliche che del resto sono gli argomenti forti di questo blog, insieme alle apparizioni delle Madonne) e’ tipica delle persone senza argomenti e con una visione estremamente limitata della realta’. Cosa dire ? Mi compiaccio per il supporto qui ripetutamente manifestato al signor Berlusconi, alle prostitute con cui si accompagna abitualmente, a quelle piazzate nei parlamenti regionali ed in quello nazionale in base alle misure e non in base alla preparazione. Mi compiaccio per come minimizzate il suo sfruttamento di giovani ragazze, di come parlate di massoneria e poi difendete un massone conclamato, uno che ospito’ per anni a casa sua un mafioso assassino (Mangano) e che lo defini’ “un eroe”. Io posso certamente sbagliarmi su quello che Dio approva o disapprova del mio comportamento, ma quello che so per certo e’ che non approva voi.

  13. Caro Sandro , due pesi e due misure, questa è la nostra giustizia, Annalisa ti presenta questo, ma tu come tanti altri di colore rosso…..quando vedete il nome di Berlusconi “vi infumate” ma non sapete dare il giusto peso, se lui è colpevole di qualcosa deve essere provato, e come dicevo a un altro amico di colore rosso, chi vuole combattere politicamente deve fare due cose: scegliere di essere politico e combattere da politico e non usare il prorio ruolo per forzare la mano. Questo è il problema di voi che siete di colore rosso…………… non sapete combattere politicamente e difatti avete sempre preso cantonate, ma il problema è, quale peso tu dai su i due problemi e quale esaltazione dai. Poi ho letto che tu ti metti al posto d Dio perchè sai che dire che Lui non ci aprova, non sapevo che ci fosse in giro un nuovo veggente…………si forse non ho seguito le tue visioni nel tempo…….. difatti trattasi di visione di colore rosso come il fuoco che c’è nella Geenna, la puzza di zolfo si sente e si vede dai tuoi scritti, fratello cambia padrone sei ancora in tempo………preghiamo per lui cari fratelli e sorelleaffinchè turni a l’Ovile.

  14. Per quel poco che ne posso capire, mi sono fatto questa opinione: trovo squallido il processo subito da Berlusconi, quanto avere in politica personaggi come lui.
    Ritengo squallide entrambe le cose.
    Mi sembra abbastanza squallido il panorama politico (partitico) complessivo, un Berlusconi non è né il problema né la soluzione.
    La cosa più preoccupante è che temo che l’attuale teatrino politico (da destra a sinistra) non sia il male della nostra società, ma il suo specchio…
    Spero di sbagliarmi.
    E spero di sbagliarmi anche nel credere che il problema “politico” non è trovare un partito che spari qualche slogan su qualche tema caro al mondo cattolico. Ma prendere atto che questa società di principi non negoziabili ha i suoi: benessere, tecnologia, consumismo, privacy…
    E sono tali anche nella vita di tanti “cattolici”, nella mia? Credo di dovermi fare un bell’esame di coscienza…
    Ho bisogno anch’io di una Nuova Evangelizzazione …
    Buonissima giornata a tutti, ai pro e ai contro Berlusconi, e a chi ha di meglio da fare.
    Stefano

  15. Un invito a tutti . non rispondete ai provocatori che continuano ad inserirsi in questo blog. Il paranoico attacca sul suo problema? e noi parliamo di altro senza curarci di rispondergli. Facciamo nostro l’invito di Dante : non ti curar di loro ma………..

  16. Allora è meglio che stia zitto signor Sandro! Aprir bocca per dare fiato lo fanno in molti, non ha proprio capito un bel niente di ciò che Annalisa voleva dire! Nessuno e tanto meno Annalisa vuole difendere Berlusconi, anzi è riprovevole il suo operato, e renderà conto a Dio e alla giustizia terrena, come tutti noi del resto! Non mettiamoci in cattedra quando ciò non ci è possibile! Cordiali Saluti!

  17. Questo e’ quello che ha capito LEI ! Si rilegga lo scritto di Annalisa e tutti gli altri scritti in cui (non si capisce per quale motivo) continua a citare Berlusconi. Lo fa sempre parlando di ‘persecuzione”, raccontandoci che ci sono “problemi ben piu’ grandi”, che “la magistratura dovrebbe occuparsi di altro”, “ammesso e non concesso che abbia commesso dei crimini”. Se questa non e’ una difesa, o lei non capisce bene l’italiano, o e’ ignorante, o in mala fede.

  18. Ma che razza di ragionamento e’ questo ??

    >>chi vuole combattere politicamente deve fare due cose: scegliere di essere politico e combattere da politico

    Quindi se uno infrange la legge non lo si puo’ processare, bisogna semplicemente aspettare che la gente non lo voti piu’ ? Ma che razza di ragionamento e’ questo ? Io davvero continuo a scoprire in questo blog gente con una visione della realta’ completamente sottosopra, altro che cattolicesimo, altro che valori morali, altro che senso della giustizia, dell’onesta’.

  19. >>trovo squallido il processo subito da Berlusconi

    Quindi secondo te, davanti all’evidenza di crimini commessi, lo si doveva semplicemente ignorare, far finta di niente e non processarlo ?

  20. Grazie per il paranoico, quanto spirito cristiano, quanta educazione in questo forum.

  21. Questa discussione mi sembra sterile ed inutile. Vi prego di postare cose che possano servire alla crescita spirituale e umana del prossimo e non continue e sterili dispute.
    A chi non piace Annalisa e il suo blog non è obbligato a rimanerci, di blog ce ne sono tanti.
    Se si continua su questa sterilità sarò obbligata a cancellare i commenti.

  22. Una curiosità…e fare passare Berlusconi (un massone p2ista conclamato) per un povero perseguitato a quale “crescita spirituale e umana del prossimo” dovrebbe contribuire ? E gettare discredito su dei magistrati che fanno il loro lavoro ed applicano la legge in merito agli abusi di un rappresentante dello stato a quale “crescita spirituale e umana del prossimo” dovrebbe contribuire ? e usare un caso di orribili abusi di pedofilia come quello di Forteto, per far passare il messaggio che non si dovrebbe applicare la giustizia a Berlusconi a quale “crescita spirituale e umana del prossimo” dovrebbe contribuire ?

  23. Al Signor,per modo di dire signor, ” so tutto io” nessuno l’ha insultata, al contrario di lei che però non risparmia alcuno! Se questo blog non le piace, e tutto ciò di cui si parla, alzi i tacchi e vada da qualche altra parte in cui la pensano come lei! Ne trova di amici altrove, presuntuosi, strafottenti e maleducati come lei che ha saputo dar prova nelle risposte che ha dato!

  24. Alla signora ( per modo di dire “signora”) Giovanna…
    Lei mi ha chiamato (nell’ordine)
    Presuntuoso
    Strafottente
    Maleducato
    Rilegga i miei messaggi e mi dica per favore quali insulti io avrei usato.
    Il blog è aperto a tutti, visto che perfetti sconosciuti possono lasciare commenti. I miei commenti sono certamente provocatori e volti a far presente certe contraddizioni/ipocrisie, ma mai volgari e maleducati (tutt’altro si può dire dei forumisti, a cominciare da lei). Se volete sentire solo adulazioni e commenti di approvazione, fate una cosa, chiudete il blog agli estranei. In questo modo, come si suol dire, Voi ve la cantate e voi ve la suonate.

  25. Il problema Forteto non fa altro che confermare il problema morale e spirituale che vige in questa povera terra d’Italia e che colpisce indifferentemente tutti a confermare che il maligno è scatenato e le persone che non pregano non adorano non sperano e non amano Il nostro creatore (Tratto dalla preghiera dell’angelo a Fatima) sono facilmente sua preda. Quindi anche chi vuol fare passare il male per bene. Aggiungo a volte che per coprire queste porcherie si tiene la gente incollata alla tv con altre cose che sviino, così la gente non ragiona e si rimbeccilisce magari davanti ad una partita o a una ricetta di cucina o ad un processo.

  26. Non si placano le reazioni e i commenti alla sentenza del Tribunale di Milano che ha condannato in primo grado Silvio Berlusconi a sette anni di detenzione e alla interdizione perpetua dai pubblici uffici per concussione e prostituzione minorile, relativamente al “caso Ruby”.
    Si tratta di una sentenza pesantissima che – sebbene ci sia ora un processo di appello – non potrà non avere ripercussioni sia sul governo sia sul futuro delle aziende che fanno capo a Berlusconi. Ma è anche una sentenza che ha provocato reazioni caratterizzate da un’indebita confusione di piani tra l’aspetto morale della vicenda, i suoi eventuali profili penali e le inevitabili conseguenze politiche.

    Proprio per fare chiarezza anzitutto sull’aspetto penale della vicenda, abbiamo chiesto un’analisi al professor Mauro Ronco, ordinario di Diritto Penale all’Università di Padova e già componente del Consiglio Superiore della Magistratura.

    *
    Professor Ronco, davanti a una sentenza così pesante – che ne segue altre tutte sfavorevoli a Berlusconi -, viene spontaneo chiedersi se ci sia davvero un accanimento nei confronti del leader del Pdl, oppure se ci sono davvero le prove inoppugnabili per una condanna del genere.

    Mi si chiede se vi siano “davvero le prove inoppugnabili” per la condanna pronunciata contro Berlusconi. Il problema va sdoppiato in due aspetti distinti. Il primo riguarda la quaestio facti, da risolversi attraverso la valutazione probatoria. La seconda riguarda i profili giuridici relativi alla verifica se i fatti, eventualmente ritenuti probatoriamente esistenti, concretizzino i reati contestati.
    Alla prima questione si può rispondere in modo compiuto soltanto in base a una conoscenza diretta degli atti processuali. Tuttavia, a una visione dall’esterno, appare chiaro che le prove testimoniali erano tutt’altro che allineate rispetto alla ipotesi dell’accusa, tanto è vero che il Tribunale ha ritenuto la falsità delle numerosissime fonti di prova che hanno riferito cose in contrasto con tale ipotesi. E’ molto raro, se non addirittura costituente un unicum, che un così alto numero di testimoni sia messo in disparte in forza di una accusa di falsità.
    Peraltro non può trascurarsi di rilevare che le ipotesi accusatorie poggiavano su un terreno estremamente friabile e mal sicuro, poiché la contestazione riguardava fatti difficilmente conoscibili nella loro interezza e precisione da parte di testimoni esterni, bensì situazioni di vita sfumate e incerte, quali sono per loro natura i rapporti più o meno intimi tra le persone, il grado della confidenza, il superamento della soglia di rapporti consentiti o il permanere delle varie persone in situazione di ambiguità difficilmente accertabili nel loro esatto tenore. Non è errato sostenere che l’ipotesi di accusa si muoveva intorno alla contestazione di uno stile di vita, piuttosto che focalizzarsi intorno a ben precisi fatti illeciti.
    In una situazione del genere, che la dottrina penalistica avrebbe unanimemente riconosciuto, almeno fino a qualche anno fa, come estranea all’ambito della prova penale, è ovvio che vi siano state testimonianze incerte e contraddittorie, più o meno orientate in senso accusatorio o difensivo a seconda delle diverse modalità con cui è stata percepita da ciascuno una realtà sfuggente e non ben definita.
    Quindi, sul terreno della quaestio facti, pur non potendo esprimere opinioni assolutamente certe, ritengo quanto meno azzardato il sospetto generalizzato di falsità nei confronti di coloro che si sono discostati dall’accusa.

    *
    E per quanto riguarda i profili giuridici?

    Sul piano giuridico mi sento di esprimere opinioni in assoluta divergenza con quelle accolte dal Tribunale di Milano. Ritengo infatti che né il delitto di concussione, né quello di prostituzione minorile siano sussistenti.
    La prostituzione minorile postula infatti l’esistenza della nota fondamentale dello sfruttamento sessuale a fini commerciali che, nella vicenda in oggetto, è del tutto assente. Anche se, alla stregua di una giurisprudenza estensiva, anche un isolato atto sessuale retribuito è considerato atto di meretricio per il fruitore della prestazione, nel concetto di prostituzione deve ricorrere uno scambio diretto tra atto sessuale e utilità economica. Tale scambio postula un nesso di tipo sinallagmatico o contrattuale.
    Nel caso di specie, anche nell’ipotesi accusatoria, non c’è mai stato tale scambio, in quanto le dazioni del premier mai hanno avuto il carattere di controprestazione, bensì quello, totalmente diverso, di liberalità o di regalia disancorate da un rapporto prostitutivo.
    Estendere la norma punitiva a tale tipo di vicende significa applicarla in senso analogico, contro il dettato del diritto sia ordinario che costituzionale.

    *
    C’è anche l’accusa di concussione.

    Questa poi è addirittura paradossale. Per la prima volta, credo, in Italia o in qualsiasi paese del mondo, l’invito a un funzionario di tenere un comportamento di minor rigore verso un minore, ben frequente nell’esperienza ordinaria, è stato ricondotto entro i parametri di un reato gravissimo, che si realizza quando un Pubblico ufficiale minacci un danno ingiusto a taluno per ottenerne un vantaggio patrimoniale o comunque di tipo economico.
    Qui siamo di fronte non tanto all’applicazione, vietata, di una norma penale, bensì, addirittura, alla interpretazione che parifica temerariamente alla minaccia di un danno ingiusto la raccomandazione o il consiglio a un funzionario di tenere un comportamento più comprensivo delle problematiche di un minore.

    *
    C’è però la famosa telefonata in Questura, e qui le versioni dei funzionari sono discordanti….

    Non mi pare che ci siano versioni discordanti tra i funzionari. Piuttosto vi è concordanza tra essi, a quanto mi è dato capire, circa il fatto che nessuna minaccia di un danno ingiusto è stata loro rivolta.
    Dove stia pertanto la concussione, non si comprende.

    *
    A leggere i resoconti, si ha l’idea che non ci siano parti lese, visto che nessuno ha denunciato Berlusconi, tanto meno la ragazza che sarebbe stata sfruttata da minorenne. Ma è possibile un processo penale senza parte lesa?

    E’ vero che nella vicenda in questione non ci sono parti lese. Questo fatto dimostra l’assenza di una offesa purchessia a soggetti privati. Resta la pretesa offesa di tipo pubblicistico. Tale offesa è palesemente inesistente nel caso delle telefonate ai funzionari di Polizia, poiché nessuna minaccia di danno ingiusto è stata arrecata ad alcuno, né alcun arricchimento si è verificato.
    L’idea che il senatore Berlusconi avrebbe fatto la raccomandazione per evitare che la giovane donna facesse rivelazioni dannose è una mera ipotesi circa intenzioni indimostrate.
    Punire le intenzioni costituisce nella storia del diritto penale una delle più gravi violazioni della libertà personale che si possano riscontrare.

    *
    Nella sentenza si accusa oltre 30 testimoni di aver detto il falso, il che peraltro dovrebbe aprire un maxiprocesso. Ammesso anche che tutti i testi siano a libro paga di Berlusconi non dovrebbe essere prima provata la corruzione?

    Le cose sono più complesse. L’abilità dei pubblici ministeri fa sì che essi operino step by step. Prima i giudici danno impulso ai pubblici ministeri con la denuncia. Poi i pubblici ministeri iscrivono la persona nel registro degli indagati. Poi ne viene data notizia sui mezzi di informazione. I testimoni si spaventano, in relazione alla gravità delle sanzioni in cui incorrerebbero ove venissero condannati per il delitto di falsa testimonianza (punito con la pena da 2 a 6 anni di reclusione). Non è detto che tutti i testimoni siano dei cuor di leone. E’ avviato in questo modo un enorme procedimento in cui il senatore Berlusconi resta sullo sfondo il principale imputato.

    *
    La sentenza è stata più pesante di quanto richiesto dall’accusa: non è inusuale?

    Condannando il senatore Berlusconi in modo più grave di quanto richiesto dai pubblici ministeri il Tribunale mostra la sua indipendenza. Nell’ideologia dell’indipendenza del giudice ciò che conta è apparire indipendenti. Mostrando l’indipendenza dall’accusa, il Tribunale indirettamente manda un messaggio del tipo: “Non è vero che la Procura di Milano e, in specie, la dottoressa Boccassini hanno agito ad personam, contro Berlusconi. Essi hanno agito in modo equilibrato, per tutela solo della legge, tanto è vero che la pena da loro richiesta è inferiore alla pena giusta che il Tribunale nella sua indipendenza e prudenza gli ha comminato”.

    http://www.lanuovabq.it/it/articoli-una-condanna-giuridicamente-scandalosa-6755.htm

  27. Fare pressioni sulla questura affinche’, anzicche’ affidare una minore ad un istituto, la affidi ad una signorina di dubbi costumi (Nicole Minetti) che a sua volta, appena uscita dalla questura, la affida ad una prostituta con cui la minorenne ebbe una furibonda lite sfociata in 48 ore di ospedale per «contusioni multiple da aggressione», ed accusò di averla «indotta a compiere atti sessuali con clienti che la donna, prostituendosi, portava a casa, voi lo chiamate “l’invito a un funzionario di tenere un comportamento di minor rigore verso un minore”…ma non vi vergognate ? Ma con quale faccia Gustavo copi ed incolli queste cose su un “supposto” blog cattolico ? Ma un senso della morale dove l’avete ?

    >>nel concetto di prostituzione deve ricorrere uno scambio diretto tra atto sessuale e utilità economica

    Ma se sono ANNI che Silvio Berlusconi paga tutte queste ragazze ? Ci sono bonifici, assegni, affitti pagati…Ma come si fa a credere a sciocchezze cosai’ ? e per quale motivo questa difesa a tutti costi da parte di persone che si spacciano “di morale cattolica” ?????? VERGOGNA !!!!

  28. Di Marco, sei tra quelli che fanno di Berlusconi la peccatrice del Vangelo da lapidare per coprire le proprie magagne. Siamo tutti peccatori, ma a certe persone, viste come avversari da abbattere, si applicano diversi pesi e misure senza che neppure ci siano in ballo le stesse entità e gravità di colpe.
    E’ quanto, credo proprio, ha voluto dire Annalisa.
    Il tuo approccio IDEO-logico (se non togli le prime 4 lettere, e per farlo ci vuole la conversione a Cristo tramite la Vergine Santissima Sua Madre, non riuscirai mai ad essere, semplicemente, logico; a questo punto fai pure l’offeso, non ti rimane altro).
    L’arte appresa dai politici di sinistra (Gramsci andò, su incarico del suo capo, ad impararla, con altro, dalla massoneria, come ha documentato la rivista “il Timone”, formando assieme un mostro a due teste che è andato inglobando in tempi più recenti sempre più politici anche negli altri schieramenti, come in quelli attualmente rappresentati in parlamento) è di tenere i propri scheletri nell’armadio e la fessaggine di quelli degli altri schieramenti, quando non sono persone pulite, è di non saperlo fare: sono meno tenebrosi, non certo innocenti, ne convengo (“I figli delle tenebre sono più scaltri dei figli della luce”, afferma Gesù nel Vangelo).
    Eppure Gesù ci ha insegnato che basta il pensiero per commettere adulterio, desiderando una donna nel proprio cuore per i propri ‘comodi’, non per offrire un dono totale di sè nel matrimonio naturale (l’unico, quello tra uomo e donna), preparato attraverso un percorso di castità.
    Leggi le radici dei comunisti di oggi, che si fanno chiamare democratici con un’operazione di maquillage linguistico per confondere, come già avvenuto in passato (vedi il libro “Pensare la storia”, di Vittorio Messori, Ed. Sugarco, la situazione della Repubblica Democratica Tedesca): Marx era un satanista, come i suoi seguaci ed attuatori, esperti come nessun’altro “nella menzogna e nell’omicidio” (= i due attributi per eccellenza, l’essenza stessa del demonio, come scrive San Paolo di Tarso; pensa alla catasta di morti prodotti dall’ideologia di sinistra per eccellenza, appunto), ma le prove “della puzza di zolfo” (vedi il libro “L’altra faccia di Carlo Marx”, di Richard Wurmbrand, Editrice Uomini Nuovi, http://www.eun.ch, info@eun.ch, edizione@eun.ch) vengono ben coperte.
    Dice bene quella che ha scritto su questo numero come in fondo i politici rappresentino la società che dovrebbero ben aiutare a gestirsi un po’ meglio, o non sempre peggio almeno, in tutti i campi.
    Pensiamo al ministro donna prelevata dal mondo dello sport per l’attuale governo perchè doveva portare pulizia rispetto ai politici di professione e che si è dovuta dimettere per evasione fiscale scoperta (pensiamo anche a Lionel Messi, il candido beneficatore di portatori di handicap, che è venuto a patteggiare coi giudici per lo stesso problema; lui però non era stato impiegato in politica dalla sinistra…).
    Meno grave quest’ultimo reato di quelli attribuiti alla comune di Forteto e alla villa di Berlusconi?
    Ma se il primo grande Catechismo, promulgato da San Pio X papa, equipara come due dei quattro più gravi “peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio” tanto “gli atti impuri contro natura” quanto “non dare agli operai la giusta mercede (quest’ultima è una delle declinazioni più diffuse del settimo comandamento, ‘non rubare’)”. Senza voler aggirare il senso del secondo peccato, chi evade non ruba (= froda) forse a tutti i cittadini sostenitori, con le proprie tasse nel caso della lautissima retribuzione del politico, con i biglietti e i vari abbonamenti per vedere le partite dello strapagato campione calcistico (ora solo in senso tecnico e del fair-play: non siamo angeli…)?
    Dopo quello che ho detto, tutti muti (io per primo: non replicherò ad alcuno) e a leggere (di materiale valido, basato su fonti storiche originali, ne ho lasciato abbastanza), noi tutti almeno un po’ moralisti di ogni sorta, ma soprattutto militanti in una parte (= “sepolcri imbiancati”, dice Gesù di tutti quelli che ci cascano a ripetizione; il rischio, ripeto, lo corriamo tutti, però io non lapido nessuno, perchè Dio vuole Di Marco quanto Berlusconi in Paradiso). Preghiamo per tutti noi, gli uni per gli altri.

  29. >> sei tra quelli che fanno di Berlusconi la peccatrice del Vangelo da lapidare per coprire le proprie magagne.
    Eccoen un’altro…povero Berlusconi, un povero innocente perseguitato….
    >>Siamo tutti peccatori, ma a certe persone, viste come avversari da abbattere, si applicano diversi pesi e misure senza che neppure ci siano in ballo le stesse entità e gravità di colpe.
    MA COME SI FA A SPACCIARSI PER CATTOLICI E SCRIVERE COSE COSI”, COME ??????????????????? di quale diversi pesi e misure parli ? Ma se questo non ha fatto altro che farsi leggi ad personam ? Ma cosa dici ? Come fai a dire che non ci sono in ballo “gravi colpe” ? Ma hai una vaga idea delle accuse che gli sono state mosse, di quello che ha combinato ?
    >>E’ quanto, credo proprio, ha voluto dire Annalisa.
    E’ semplicemente VERGOGNOSO come su un supposto sito cattolico (!) vi spelliate le mani in questo modo indegno per difendere un massone conclamato, puttaniere, pedofilo, che ha sfasciato un intero paese.

    >> L’arte appresa dai politici di sinistra BLA BLA BLA tenere i propri scheletri nell’armadio BLA BLA BLA Gesù ci ha insegnato che basta il pensiero per commettere adulterio BLA BLA BLA Leggi le radici dei comunisti di oggi BLA BLA BLA
    Ma dove ho difeso i politici di sinistra ? Di quali scheletri nell’armadio parli, e quali scheletri nell’armadio avrei difeso ? che c’entra l’adultera e Gesù, ma ti rendi conto che qui si parla di un potentissimo capo di stato, altro che di una povera ragazza perduta. I comunisti di oggi ? Ma cosa c’entrano con questo discorso ? Non c’è un solo filo di logica in questo ragionamento, è vergognoso come vi arrampicate sui muri per difendere l’indifendibile….e quello che da profondamente scandalo è che vi definite cristiani.
    >>Meno grave quest’ultimo reato di quelli attribuiti alla comune di Forteto e alla villa di Berlusconi?
    MA COSA ME NE FREGA COSA SIA MENO GRAVE ??? Qua si parla di un capo di stato che ha commesso dei reati, mi interessa solo che paghi, davanti alla legge degli uomini, per quello che ha fatto e si tolga di mezzo, perchè da cristiano e da essere um,ano pretendo che chi mi governi abbia una certa integrità intima e morale. Qui invece continuate a difenderlo. Ma non vi vergognate ???
    >>chi evade non ruba (= froda) forse a tutti i cittadini sostenitori, con le proprie tasse nel caso della lautissima retribuzione del politico
    MA HAI UNA QUALCHE IDEA DELLE ACCUSE DI FRODE FISCALE A CARICO DI BERLUSCONI ??? MA COSA SCRIVI, COOOSAA ??
    >>Dopo quello che ho detto, tutti muti
    Ovvio, parli tu, scrivi una sequenza di baggianate, e poi guai a ragionare ed a difendere l’inconsistenza di quello che scrivi.
    >> però io non lapido nessuno,
    Discorso PIETOSO. Avete lapidato e come Don Gallo ed adesso, guarda un po’ eccovi tutti qui a fare i pietosi “uuuu, non possiamo giudicare” davanti a Berlusconi. L’hai detto tu stesso, siete dei vergognosi sepolcri imbiancati

I commenti sono chiusi.