Cara amica ti scrivo…

di Annalisa Colzi

Mi ha scritto un amico di vecchia data con cui ho condiviso per tanti anni gioie e dolori. Mi ha scritto per segnalarmi un pericolo a cui molti cattolici vanno incontro, quello di sostenere dei partiti contrari ai principi non negoziabili avendo come comune denominatore l’odio ad un uomo chiamato: Silvio Berlusconi.

Più che scrivere lui, ha pensato di mandarmi una bellissima lettera di una giovane donna, a cui era stato chiesto da una cattolica fervente di sostenere/appoggiare non so quale idea o decisione di Beppe Grillo o di qualche altro personaggio non conforme ai principi non negoziabili. Mi scrive: “Questa xxxxxxx ha inviato per risposta questa lettera, che per conoscenza ha mandato anche a me. Vale la pena di leggerla”. E allora… leggiamola:

 lettera-

(…) Devo dire, in tutta sincerità, che non condivido nulla di questo appello perchè lontano anni luce dalle mie scelte . Non vedo nessuna continuità tra la mia appartenenza a Cristo e alla Chiesa e l’anticlericalismo/laicismo comunista, nè alcun nesso tra la mia fede in Gesù Cristo e l’ideologia tutta pagana, e pericolosa tanto quanto il marxismo, di Grillo o del suo ispiratore Casaleggio. Non posso avere nessun punto di contatto con la visione materialistica di Flores d’Arcais ne’ di altri che qui sottoscrivono le loro posizioni e che ben conosco.

Non capisco cosa sia l’antiberlusconismo, quando sappiamo bene che il declino morale in politica come nella società civile parte da molto lontano, cioè da un malinteso senso della democrazia come conseguenza del progressivo allontanamento dai valori cristiani.

Lascia perplessi quel tizio che si definisce cristiano ma che giudica con parole di condanna e anche con la menzogna l’uomo Berlusconi. Un simile atteggiamento non può appartenere al cristiano, in nessun caso. Non possono esserci due pesi e due misure: o giudichiamo e condanniamo tutti, o amiamo e recuperiamo tutte le pecore smarrite, mostrando rispetto e misericordia per tutte le situazioni personali, ammesso che qualcuno si senta così bravo e perfetto da poter sentenziare sulla vita e sulla coscienza di Berlusconi. Non dimentichiamoci che quello è un fratello prima di essere l’uomo oggetto delle nostre antipatie. Perchè qui non è di politica che si parla, ma di avversione contro una persona.

Rimane, comunque, scandaloso che un settimanale come Famiglia Cristiana abbia un direttore sacerdote che riempia le pagine di veleno contro la persona di Berlusconi e non solo contro la sua politica, con la solidarietà di tanti buoni cristiani che si uniscono in coro con lo stile della supponenza .E qui a Padova ho visto di peggio qualche anno fa: una lettera di un sacerdote che pubblicamente accusava Berlusconi con insulti anche volgari e con l’auspicio della fucilazione per quei giornalisti che lo sostenevano; non ho sentito e visto richiami dalla Curia !

Per quanto riguarda,invece, la politica: sono pronta a inserirmi nella lista degli antiberlusconiani se qualcuno può dimostrarmi che la sua politica abbia mai legiferato contro i principi non negoziabili della Chiesa. E per i cristiani l’unico criterio che vale per votare un politico o un partito rimane quello del rispetto di questi principi.

Non ci sono vie di mezzo, non ci sono sconti, per questo sono “non negoziabili”. Se amo la Chiesa e il suo insegnamento non posso non riconoscermi in queste Verità così come il Magistero le indica e come la mia fede le riconosce.

Sono pronta a diventare antiberlusconiana se qualcuno può individuare in questo politico o nella sua coalizione le responsabilità di leggi anticristiane, contro la persona e la famiglia, come: il divorzio, l’aborto, il mancato sostegno alle scuole cattoliche , l’abolizione dell’ora di religione nelle scuole, la battaglia per i matrimoni gay, l’eutanasia. Queste appena citate sono invece tutte battaglie della sinistra, alcune già vinte e altre in corso.

I principi non negoziabili che ogni cristiano deve difendere e considerare come criterio di scelta politica sono quelli che difendono la persona umana, dal suo concepimento alla sua fine naturale; sono quelli che tutelano il matrimonio tra l’uomo e la donna come unico fondamento della famiglia; sono quelli che sostengono la libertà di scelta educativa dei propri figli (quindi il sostegno anche alle scuole cattoliche, tanto aborrite dalla sinistra)ecc.

Il politico è chiamato, prima di tutto, a legiferare nel rispetto di questi principi fondamentali perché da questi dipende tutto il resto, sia a livello individuale che collettivo. Non c’è alcun bene comune se non nel rispetto di questi valori, detti appunto non negoziabili.

E’ su questo che va giudicato l’operare del politico e non sulla sua vita privata (semmai tutta da verificare e non compete a noi, come a noi non toccava giudicare la vita spregiudicata di Luxuria, o di altri, quando era deputato della sinistra). Non può esserci alcuna moralizzazione della politica in un programma e in un orientamento dove vengono calpestati e offesi i diritti umani, o dove si sbandierano le unioni gay, o dove si propongono le unioni di fatto (i DICO della cattocomunista Bindi).

Se vogliamo parlare delle donnette del “Se non ora quando?”, scese in piazza contro Silvio, dato il loro moralismo gratuito e infondato non possiamo non guardare al loro esempio e alle loro scelte di vita in gran parte discutibili. Come dire: “da che pulpito viene la predica”! E se penso che tra le più agguerrite ci stava la Lucrezia Lante della Rovere; per favore: leggere le interviste sulla sua sessualità libera, sulle pluriunioni della sua vita e via dicendo, sempre volendo dimenticare che è la figlia di Marina Ripa di Meana. O, per spaziare, vogliamo ricordare la moglie di Roberto Vecchioni, paladina antiSilvio e ora madre appagata di una figlia omosessuale che fa la sua battaglia per il matrimonio gay e l’adozione di bambini insieme alla sua compagna!!! E che dire di Dario Fo e di Franca Rame? Lasciamo perdere…la lista sarebbe lunga e dai risvolti sconcertanti.

Per quanto riguarda le tv private di Berlusconi. La Rai ha fatto e continua a fare di peggio già da anni. Non dimentichiamo il Santoro anticlericale prima, e pro-eutanasia dopo sui Raitre; nè possiamo ignorare le volgarità, le insinuazioni maliziose, le parolacce della Littizzetto, col suo spazio domenicale dissacrante nel quale da anni vomita veleno contro questo o quel cardinale, contro ogni valore cristiano, per passare poi alla sponsorizzazione sanremese delle unioni omosessuali ecc. Per non parlare della trasmissione della Dandini dove tutti gli argomenti sono leciti tanto quanto tutte le trasgressioni; e poi ancora Report che non perde occasione per attaccare il movimento cattolico di Comunione e Liberazione, specie nella persona del suo esponente politico Roberto Formigoni. E che dire di certe fiction che fanno scuola da decenni su Raiuno, o di certi talkshow che lasciano imbarazzati e a volte disgustati. Ma davvero vogliamo attribuire a un solo uomo i mali di un’intera società, o stiamo cercando di falsare la realtà per stare tutti meglio con noi stessi?

Sono molto perplessa nel constatare che certi sacerdoti o certi gruppi religiosi, dal punto di vista politico sembrano prendere la distanza dalla loro fede e dalle indicazioni chiare della Chiesa.

Storicamente la sinistra è stata la nemica della Chiesa, e ha combattuto Cristo con tutte le sue forze e con armi brutali. Se anche non vi fosse altro, questo basterebbe a tenersene distante; ovunque nel mondo (vedi ancora la Cina e non solo), con le sue dittature atee ha sparso errori e sangue calpestando la dignità umana. Ma quello che continua a diffondere nel mondo occidentale è un veleno tanto insidioso quanto nascosto nella cultura che respiriamo: dai giornali che leggiamo, alla televisione ecc.

Non ho niente contro l’uomo Bersani, o contro il Vendola di turno e non intendo giudicare le loro scelte personali ma quelle politiche è mio dovere valutarle. E Bersani è il figlio e il rappresentante di questa ideologia anticristiana. Scusami, ma ho sentito giusto dover manifestare ciò di cui sono convinta.

Grazie. Un caro saluto.

xxxxxxxxx

Bologna Federica

 

Annunci

139 thoughts on “Cara amica ti scrivo…

  1. Fratelli la bomba è esplosa da adesso in poi parla su se stesso, lasciatelo andare da solo per la sua strada.
    Torna in te…
    LIRReverendo

  2. bruno ha ragione, parlaci del tuo cammino di fede, io ti ho detto del mio cammino di fede che è assolutamente in linea con la chiesa cattolica, si ho fatto molti peccati e spero con l’aiuto di Gesù e Maria di non farne più. ma tu in chi credi? qual’è il tuo Dio? di sicuro non è quello che ci ha fatto conoscere Gesù. e poi cos’è che cerchi in questo blog con tanto fervore e insistenza quando, come vedi, tutti ti sono contro? io ho il sospetto che più che cercare di convincere noi tu stia cercando di convincere te stesso di essere nel giusto cercando di zittirci con le tue ragioni

  3. E’ interessante notare come in questo blog quando si affronta un argomento con dati, fatti alla mano, si fa di tutto per annacquare la discussione o parlare di altro pur di non affrontare I FATTI. L’argomento di questo articolo è Berlusconi…ed io di Berlusconi ho parlato. Luciano, cosa c’entra il mio cammino di fede ?
    LIRREverendo, cosa c’entra mettersi a discutere di lobby omosessuali (fra le altre cose, visto che ti piace citare la 3 cani, la massoneria e’ una lobby, ma non e’ affatto detto che tutte le lobby siano massoniche). Cosa me ne frega delle “lobby-assassini di Pinocchio” gay ? E’ questo il tema dell’articolo ??? Ho parlato di Massoneria perche’ Berlusconi è un conclamato massone, e perchè in questo blog si condanna (giustamente) la massoneria….cosa c’entrano le lobby gay ?
    >> come vedi, tutti ti sono contro
    Certo che lo vedo e mi sembra una prova evidente della vostra incapacità di confrontarvi onestamente con la realtà sulla base di FATTI e non di dogmatiche ossessioni. Siete stati capaci di trasformare persino BERLUSCONI in un dogma, io davvero non ho parole. Berlusconi….un conclamato massone, un evasore fiscale, uno che si è tenuto in casa un mafioso assassino (Mangano) per anni e poi lo ha definito “un eroe” (povero Padre Puglisi, chissa’ cosa avrebbe detto). Uno che ha piazzato donnine in parlamento ed alle regioni (Minetti, un nome una garanzia) solo in base alle loro forme. Uno che si sollazza con conclamate prostitute (Patrizia D’Addario) alcune delle quali anche minorenni. Devo continuare ? Questo il vostro “modello politico e culturale” che qui, da due giorni, continuate a difendere saltando di palo in frasca e cercando di cambiare argomento (“il mio cammino di fede”, “le loby gay”). Questi i modelli “cristiani” qui proposti…ma un po’ di vergogna proprio no ???

  4. Annalisa non rispondere a queste persone. Sono dei troll che vengono a rovesciare schifezze nelle discussioni degli altri. Ti consiglio di ignorarle e basta. So che sei buona e che hai una parola per ognuno, ma davvero, con certi è meglio manco provarci. Gesù forse rispondeva ai satanassi che lo accusavano al processo? No, quindi facciamo lo stesso

  5. Propongo un processo di canonizzazione per Berlusconi, paladino dei valori cristiani in parlamento e martire dei senza Dio che lo accusano (ingiustamente) di orribili crimini e misfatti. Per l’occasione propongo anche che i forumisti di questo blog riscrivano il codice civile e penale italiano, calssificando la pedofilia, lo sfruttamento della prostituzione ed il furto ai danni dello stato come “morale personale”. Grazie

  6. Si, e’ proprio incredibile ! Berlusconi infatti e’ proprio un santo, fra qualche commento qualcuno qui scrivera’ che e’ l’unto del Signore, e cosi’ la facciamo finita.

  7. Le colpe private e pubbliche di Berlusconi offrono un facile argomento ai comunisti, ex comunisti e a tutta l’eversione politica e morale per distogliere l’attenzione dalle loro immense responsabilità. Sono stati loro per decenni ad avvelenare la nazione e la gioventù con dottrine marxiste che incitavano alla violenza sanguinaria, alla ribellione e all’eversione della morale cristiana, in primis sessuale. Che ci sia stata anche un’eversione e una violenza nera non è un argomento per farci dimenticare i fiumi di sangue versati dall’eversione rossa, e, pure nascondendo la mano dopo aver tirato il sasso, è pura ipocrisia negare che, attraverso un’inflenza deletaria sulla scuola a tutti i livelli, sulla televisione e l’informazione etc. già almeno dagli anni 60 questa cultura marx-radicalista abbia corrotto gli animi dei giovani giustificando ed esaltando la violenza rivoluzionaria e la ribellione ai buoni costumi. Per quanto riguarda la scuola, basta rileggere il volume di Giliola Asari Mazzola “La scuola della resa”. La rivolta contro la morale sessuale è stata propagandata in tutti i modi – non solo con distribuzione di profilattici nelle scuole, ma anche con accanita propaganda ideologica contro i “tabù” della morale cattolica a tutti i livelli. Ma due pesi e due misure: Berlusconi doveva essere attaccato in tutti i modi, mentre sui terroristi, pentiti o non pentiti, si poteva stendere il velo pietoso della misericordia e lasciarli a continuare a fare i cattivi maestri, invitati a fare conferenze e a dare testiminianza pubblica. Uguale indifferenza sui cattivi maestri di ribellione contro la morale sessuale e cattolica. Ma i due pesi e due misure si spiegano con il atto che Berlusconi, quali che siano le sue colpe, è riuscito ad organizzare una forza politica che ha impedito ai comunisti ed ex comunisti di andare al potere con la maggioranza assoluta, e questo non gli si poteva perdonare in alcun modo: bisognava demonizzarlo – e lui ha prestato iol fianco. Ma vi è in Italia un forte percentuale, non solo di cattolici, che non dimenticano le malefatte dei marx-radicalisti e che non hanno nessuna intenzione di permettere una maggioranza assoluta alle forze politiche che li rappresentano. Per questo hanno preferito – spesso come un male minore – sostenere le correnti di centro-destra di cui si è fatto principale portavoce Berlusconi. Ma identificare queste correnti con Berlusconi non è corretto e demonizzare tutto il centro-destra a costo di esaltare una sinistra che troppo spesso cede alle suggestioni del marx-radicalismo lo è ancora meno. Ciò non toglie che, a parte le pecche personali di Berlusconi, il centro-destra, se pure male minore, nà troppo scarse garanzie di essere veramente contro l’eversione dei costumi.

  8. E’ interessante quanto questo discorso sia dichiaratamente politicamente schierato da parte di un “supposto” uomo di Chiesa che rispetto alla politica dovrebbe quanto meno tenere un atteggiamento piu’ obiettivo e sereno. La lettura di tutto lo schifo di Berlusconi come un gioco facile per “comunisti, ex comunisti e a tutta l’eversione politica e morale” è quanto di più surreale….come se si dovesse per forza appartenere ad una di queste categorie per gridare lo schifo fatto da quest’uomo. Come se anzicche’ parlare dei FATTI fosse più importante parlare del portavoce. Ecco che coloro che non fanno altro che riempirsi la bocca della parola “relativismo” diventano quanto di più relativista ci sia in giro (le colpe di Berlusconi sono “relative”…riempire il parlamento di donnine è “relativo”….promuovere la mafia e la massoneria è “relativo”, etc). Non si capisce poi tutta la tirade sulla sinistra (chi ha esaltato qui i comportamenti della sinistra, a mio personale avviso completamente conniventi con questo schifo).
    Non si capisce quali sarebbero i “due pesi e due misure” rispetto ad un uomo che ha infranto la legge di nuovo e di nuovo e che rappresenta il peggio dello scenario politico nostrano. Mi sembrano gli stessi discorsi che considerano la semplice applicazione della legge “giustizialismo” (parola che non esiste) o “persecuzione giudiziaria” (altro ossimoro). Della sinistra cosa vuole che le dica ? Quanto di più patetico ci sia. Ribadisco….siete stati VOI in questo blog a fare di Berlusconi un modello, un “povero perseguitato”..si sprecano le citazioni di Giuliano Ferrara considerato un (vergognoso) modello politico e culturale. Il messaggio che ne viene fuori e’ abberrante.

  9. >>Non è corretto e demonizzare tutto il centro-destra
    Il centro destra, QUESTO centro destra è ancora più vergognoso di Berlusconi, perchè lo ha tenuto al suo posto (e continua a tenercelo) facendo comprare il proprio consenso in cambio di poltrone e rinunciando a qualsiasi atteggiamento critico verso le evidenti schifezze del cummenda. E’ stato questo centro destra a votare in favore dell’innocenza di Berlusconi sulla vicenda “Ruby nipote di Mubarak”. E’ stato questo centro-destra che ha appoggiato lo sfascio del paese compiutosi negli ultimi 20 anni, le leggi razziste, le donnine inutili piazzare in parlamento ed alle regioni, lo smantellamento del sistema giudiziario italiano, etc. Ma per favore.

  10. infatti hai ragione ed è il consiglio che do anche agli altri amici del blog.
    Sono discussioni sterili ed inutili e se continuano mi vedono costretta a cancellare.
    La discussione è bella quando c’è un vero confronto altrimenti diventa una diatriba pesante anche per chi entra in questo blog.

  11. si non c’entra niente la fede, di berlusconi ho già detto come la penso ( se te lo vuoi leggere), ma vorrei sapere con chi stò parlando: se con un protestante, con un mussulmano, un ortodosso o un credente fai da te. perchè se dici di non essere cattolico praticante la discussione per me FINISCE LI. e, come fece Gesù, ti lascio libero nelle tue convinzioni. e tu se hai un po di buon senso e dignità cambia blog. mi auguro per te che non abbia ragione Federica

  12. si non c’entra niente la fede, di berlusconi ho già detto come la penso ( se te lo vuoi leggere), ma vorrei sapere con chi stò parlando: se con un protestante, con un mussulmano, un ortodosso o un credente fai da te. perchè se dici di non essere cattolico praticante la discussione per me FINISCE LI. e, come fece Gesù, ti lascio libero nelle tue convinzioni. e tu se hai un po di buon senso e dignità cambia blog. mi auguro per te che non abbia ragione Federica

  13. Io non concordo non in tutto,mi viene di dire essere per non essere,anime tiepide per un male minore.Il male viene con ingannno con un declino continuo.Il non sapere cambiare rotta, rimane una grande debolezza,il non sapersi organizzare,una grande confusione e chi domina in tutto questo,il principe del male.Ora cerco di spiegarmi,essere creature di Dio,se la fede è forte da veri cristiani,noi dobbiamo seguire Gesu’ nel vangelo,amare i nostri nemici,non seguire il nemico nel perdersi,per i farisei,fate cio’ che dicono, ma non fate cio’ che fanno.Il premio di questo mondo,sii qulcuno un ballerino una cantante,perchè se non sei uno di questi non sei nessuno.Queste sono le trasmissioni televisive di destra e di sinistra,questo è l’insegnamento piu’ degradante della nostra societa’.Essere qualcuno,chi meglio esprime questo essere?Noi prima di tutto siamo di Dio,siamo sue creature,abbiamo il libero arbitrio,io da 5 anni e 6 mesi ho rinunciato a questo libero arbitrio, lo donato a Dio per essere tutto suo,vivere tutto il giorno del Suo Immenso Amore.Essere tutto di Dio vuol dire non andare a compromessi,meglio morire che vivere da schiavi e ingannati,la vera liberta’ è Gesu’.Mi sono trovato di vedere un documentario in una parrocchia,”I cristiani perseguitati nel mondo” ho notato che i veri cristiani stanno sorgendo in Cristo Gesu’,in tutto il mondo,perseguitati uccisi per il nome di Gesu’,noi siamo lontani da tutto questo,siamo cristiani in pantofole.Il dono della preghiera che ho avuto,tutto il giorno prego,e non mi stanchero’ di pregare,come ho pregato tanto per il nostro papa.Siate voi stessi con i doni che Dio vi ha dato,non difendete il ricco per uccidere l’orfano e la vedova,guardate con altri occhi non di sinstra, non di destra,perchè quando vi schierate con l’uno uccidete l’altro.Formiamo un partito con valori morali cristiani,che il fondamento sia una nuova evangelizzazione di tutte le persone,che il vero valore sia l’Essere umano,Uniti in Dio.L’amore è la forza che vince il mondo.Tutti siamo colpevoli di cio’ che avviene nella politica e la nostra scelta, se non cambiamo rotta sara’ la nostra rovina anche come cristiani.La pace fra le genti è il cammino, per l’unita’,grazie e buona giornata a tutti.

  14. Nessuno è giudice nella propria causa, nessuno si assolve da sé o si condanna da sè. Ognuno espone le sue ragioni, e poi chi legge giudicherà quale, degli intervenuti, è stato meno irragionevole.

  15. io aggiungerei, donmassimo (non so se don stà per sacerdote), che Gesù ci obbliga ad una scelta ben precisa ” il tuo si sia si e il tuo no sia no – o sei con me o sei contro di me ” le mezze misure o i tiepidi lo fanno vomitare. Dio si servì di caifa per profetizzare e potrebbe servirsi anche di berlusconi per portare avanti il suo disegno, ma questo non li assolve dai loro peccati. parola di un grandissimo peccatore qual io sono che confida nella Misericordia di Dio riconoscendo tutte le mie colpe. cordiali saluti (e se è sacerdote mi corregga se sbaglio grazie)

  16. Io mi ripeto,concordo con te Luciano,trovo tanta gioia nel portare avanti,cammina con il Signore non sarai deluso,anche quando la sorte sembra avversa, sei vincitore perchè Lui non ti abbandona.Cio’ che vedo ci saranno molti sconfitti,desistete dai vostri intenti c’è solo la volonta’ del mio Signore mio Dio.

  17. caro Mario mi sembra di capire “5 anni e 6 mesi” che lei abbia preso i voti, è troppo se le chiedo una conferma? e in che ordine religioso? grazie (non è solo per curiosità) anch’io pensavo di entrare in comunità, quella di don Dossetti, accolgono anche gente sposata. cordiali saluti

  18. Tutto giustissimo. Fa parte della teologia morale – non da ora – la dottrina del male minore, che a volte si è può essere giustificati a scegliere. Ciò non assolve affatto i colpevoli, naturalmente. Oggi poi, come ho detto, c’è da dubitare se veramente certe correnti difenderanno, almeno nella legislatura se non nella vita privata, i principi cristiani. Quindi non si sa proprio cosa consigliare. Penso che le persone di buona volontà ci siano in tutti o quasi gli schieramenti. Riusciranno però ad operare bene secondo coscienza?

  19. Caro amico e fratello sono uno come te ,anzi meno di te sono una nullita’,lo Spirito Santo sempre ci suggerisce cio’ che dobbiamo dire.Sono un laico,ammiro i sacerdoti le suore,prego per loro per le difficolta’ sul loro cammino noi siamo uniti,la corretta conversione del cuore è un cammino di santita’ come Dio ci vuole.Tutti noi abbiamo una missione,sono volontario in una casa di riposo,la mia vita incomincia anche di notte con le preghiere,poi arriva l’orario delle lodi,delle lodi dell’ora media,verso le 10 sono alla casa di riposo,pregando sempre il rosario,prego con i nonni prima del pranzo.Faccio un piccolo riposo poi ritorno dai nonni,vado alla S.Messa alle 17(è molto importante l’eucarestia tutti i giorni).Ritorno dai nonni alle ore17,45 vanno a cena prego con loro,vado nelle stanze di chi rimane a letto,prego con tutti,alle ore18,20 torno a casa,faccio i vespri,ha volte ho a casa mia figlia e mia moglie (mia figlia studia all’universita’ di Modena,mia moglie è sempre impegnatta con il suo lavoro,indagine di mercato).Alle ore20 vado ai gruppi di preghiera del Rns,ne frequento 4,il martedi ci troviamo con un sacerdote per insegnamenti della parola di Dio(questo ogni 15 giorni).Ritorno faccio la compieta,poi continuo a pregare,noi abbiamo una linea diretta con Dio,la relazione con il Signore è magnifica,non riesci piu’ a separarti,non vuoi perchè hai tutto,lode e gloria a Dio sempre.

  20. frequenti i gruppi del rns di modena o provincia? a volte li frequento anch’io: spilamberto, vignola, corlo… io per ora faccio solo volontariato alla caritas, ho mia madre diabetica e molto anziana che mi impegna quasi a tempo pieno, fa l’insulina 3 volte al giorno. se sei di modena probabilmente abbiamo degli amici in comune nel rns (non ti faccio nomi qui perchè non è corretto nei loro confronti) puo darsi che ci si incontri…

  21. Io abito in provincia di Mantova,vado al Rns di Sorbolo,(provincia di Parma),al Rns di Vicomoscano(Casalmaggiore ,CR),Mantova(Colleaperto),Ognisanti,Mn.Di Modena ho conosciuto un signore con il tuo cognome,faceva parte della Divina Misericordia,è venuto a Mantova a fare una catechesi e diceva nella parola di DIO “salvero’ te e tutta la tua famiglia”,io nel meditare, la mia famiglia è numersa,si ,chi fa la volonta’ del Padre mio, è mio fratello,sorella padre,madre.Ho fatto per due anni il cammino di San Luigi-Maria Grignon de Montfort,per la consacrazione alla BV Maria.Due giorni alla settimana il digiuno,mercoledi,venerdi,è importante e bello,tutto diventa facile,semplice,ed elementare,perchè dico ed è verita’ tutto tu compi dentro di me con gioia infinita.La Grazia del Signore è su ognuno di noi quanti doni Tu o Dio concedi,in attesa del ritorno a te Padre.Ora siamo qui per compiere la Tua Volonta’,in un cammino insieme a tanti fratelli,sempre ti benedico mio Signore.Grazie Luciano per l’amicizia,ringrazio sempre DIO per le persone che mi fa conoscere,pace e bene a te,prego per tua madre e le persone che porti nel cuore.Sempre con Cristo Gesu’ nostro Signore,buona serata,ciao.

  22. si lo conosco, si chiama F.M. ma non siamo parenti. abbiamo fatto insieme alcuni ritiri spirtuali a trento preso la sede italiana della Divina Misericordia, quella di suor Faustina Kowalska. grazie della tua testimonianza Mario chissà che non si faccia qualcosa insieme, tanti auguri a te e ai tuoi cari e coraggio ancora pochi anni e ci vedremo sicuramente in paradiso. ciao e buonaserata

  23. Fai sorridere…vedi cicciolina, Luxuria, moana pozzi, pannella e company.
    Riprenditi dalla lobbymania
    Per te LIRReverendo

  24. Carissimi la politica non si fa con le emozioni. Se lo desiderate sta nascendo un nuovo movimento cristiano (ce bisogno di tutti), avanti con i fatti e basta emozioni.
    per voi LIRReverendo

  25. Se aspettiamo la coerenza dell’uomo, possiamo stare freschi!! Solo i Santi hanno potuto (nei loro peccati) camminare con coscienza e coerenza.
    Ce bisogno di desiderio fermo, volontà profonda e obbedienza decisa.
    Nel nome di cristo possiamo combattere la buona battaglia fino al martirio.
    LIRReverendo

  26. Se il chapeau lo metti sul letto chi non crede fa le corna perfetto!!
    Proverbio provenzale
    LIRReverendo

  27. Mi fate piangere…sigh!…sigh!…sono commosso.
    Caro Luciano e meglio che ci ripensi il Signore ha bisogno di te per alcuni lustri ancora.
    Mettitela via e datti da fare.
    LIRReverendo

  28. non pensa irreverendo che a volte sarebbe meglio farsi gli affari suoi? e guardi che sono stato molto gentile.

  29. Non cadere nel tranello dell’ironia e provocazione,chi tesse la trama ,è sempre il solito principe,ho spedito ad Annalisa uno scritto su questo.Cio’ che io guardo è la tua proposta LIRREVERENDO,qui mi trovi d’accordo,mi piace la tua ironia,ma a volte c’è un tempo per tacere,conoscere il limite è saggio,oltre ….

  30. Il mio era un post affettuoso. La mia stima per luciano e anche per te che sei cometa a ciel sereno. Se per caso la rabbia acceca, allora il problema è un altro. Buon idillio e continuate a tessere. La trama la si fa tessere dal Principe, se si è sicuri di essere i fautori della Verità. La Verità la si può solo incontrare (è una Persona), e io desidero incontrarla insieme. Anche il Papa ha sottolineato che la “solitudine” non è ciò che vuole il Signore (anche a fin di bene). Insieme fino al martirio.
    (date le ultime risposte di Luciano, di genere opposto al suo, ho la sensazione che qualcosa non va)…preghiamo.
    Sempre per voi LIRReverendo

  31. caro l’irreverendo, volevo farle notare che un’altro senza fare nomi (alessandro) ha detto “di avene già fin sopra i capelli”, anch’io gli ho rispsto che anch’io ne avevo fin sopra i capelli, il mio problema però è che sono calvo come una palla da biliardo perciò ci vuole meno di un secondo per “adulterarmi” ( mi giustifico dicendo che anche san Paolo era cosi, alla fine di una sua lettera apostolica invitò certe persone a evirarsi, come certo lei ben saprà) con questo chiedo scusa a tutti per la mia brutalità che come lei dice mi porterebbe all’inferno. e chiedo scusa sopratutto a Mario, che è veramente una cometa a ciel sereno, se l’ho scandalizzato. cordiali saluti

  32. Nessuno riese a vedere i propri problemi si vedono quelli degli altri,non è ira ma buon senso,ho conosciuto Luciano e voglio farmi conoscere,non ho nulla da nascondere e dico tutto liberamente,molte cose ci accomuna.chi condivide puo’ essere partecipe chi non è d’accordo dice la sua ,ma rimane sempre nel rispetto di ogni essere.La diversita’ è una ricchezza,il denigrare i sentimenti altrui non porta ad essere veri cristiani.Tu sei migliore di me e molte cose posso imparare,ma questo non mi impedise di capire che la “Provocazione”è un male,non vorrei cadere in questo tranello.Io dico sempre e cerco di essere coerente al vangelo,anche le insidie sono molte,non sono irato ho adoperato le parole che da insegnamenti di GESU’,avrei potuto dire vade retro satana.Il provocatore è sempre pronto,involontariamente possiamo fare il suo gioco.Se tu hai capito come ira,io ti posso dire che è stato fermezza,perchè saldo il mio cuore è con Dio.Tu sei amico come Luciano,perchè siamo accomunati allo stesso cammino con Gesu’,ti posso dire del dono del pianto,ho capito che questo è un dono meraviglioso,piangere per la sofferenza del fratello,o piangere di gioia.Dio ci ha dato un cuore di carne,un cuore sensibile,un cuore pieno d’amore,un cuore aperto è il dono piu’ grande perchè “Solo” attraverso il nostro cuore comunichiamo con con Dio.Perdonami se ti sono sembrato irato,grazie che tu possa pregare per me,io contracambio mi sa che diventeremo molto piu’ amici che tu possa credere,saluti e buona serata fratello.

  33. Ognuno,pertanto,sia attento alle insidiose provocazioni di colui che vuole la vostra e l’altrui rovina,poichè gia’ vi ho detto come il nemico(Mt 13,27-28) mio e vostro sappia usare le sue frecce per colpire direttamente al cuore coloro che con rettitudine di intento si dispongono al Volere Preminente di CoLui che li ha chiamati! Per questo,allora,invito tutti e ciascuno a non lasciarsi mai prevaricare il <>da qualsiasi genere di provocazione,poichè gia’vi ho detto che la <>con la quale satana cerca di colpire direttamente sia chi maliziosamente provoca,facendosi così suo misero strumento,sia chi è costretto a subire tale provocazione,poichè quasi sempre poi entrambi finiscono inesorabilmente per cadere nel gioco subdolo di colui che ama distruggere tutto cio’ che va contro il suo diabolico disegno di perdizione!Ecco, allora,cari fratelli miei,vi sia dato di capire alla Luce dello Spirito con quale maliziaosa astuzia agisce colui che è il padre della menzogna(Gv 8,44),che per intrappolare le sue prede mette a punto la <>,il quale tesse in modo vischioso la sua inesorabile tela,col fine di accalappiare allo stesso tempo colui che maliziosamente provoca e colui che fatalmente cade nell’altrui provocazione,finendo così entrambi per cadere nella rovinosa tentazione di colui che da sempre usa l’uomo come esca per adescare quanti poi,a loro volta,fragilmente gli prestano il fianco.Attenti dunque,e questo mio avvertimento vale per tutti e per ciascuno,di non prestare mai il fianco alle frecce acuminate di colui che ad ogni costo vuole la rovina dell’uomo,poichè se è vero che colui che ama maliziosamente provocare sara’ sottoposto a severo giudizio,è altresì vero che chi imprudentemente cade nell’ennesimo errore di soccombere passivamente alla provocazione verra’ a sua volta sottoposto a giudizio,perchè malgrado i miei pressanti avvertimenti non ha saputo confidare fino in fondo in CoLui che gli parla,finendo così per essere schiacciato dal peso stesso della provocazione subita! VI AMO GESU’

  34. Ognuno,pertanto,sia attento alle insidiose provocazioni di colui che vuole la vostra e l’altrui rovina,poichè gia’ vi ho detto come il nemico(Mt 13,27-28) mio e vostro sappia usare le sue frecce per colpire direttamente al cuore coloro che con rettitudine di intento si dispongono al Volere Preminente di CoLui che li ha chiamati! Per questo,allora,invito tutti e ciascuno a non lasciarsi mai prevaricare il <>da qualsiasi genere di provocazione,poichè gia’vi ho detto che la <>con la quale satana cerca di colpire direttamente sia chi maliziosamente provoca,facendosi così suo misero strumento,sia chi è costretto a subire tale provocazione,poichè quasi sempre poi entrambi finiscono inesorabilmente per cadere nel gioco subdolo di colui che ama distruggere tutto cio’ che va contro il suo diabolico disegno di perdizione!Ecco, allora,cari fratelli miei,vi sia dato di capire alla Luce dello Spirito con quale maliziaosa astuzia agisce colui che è il padre della menzogna(Gv 8,44),che per intrappolare le sue prede mette a punto la <>,il quale tesse in modo vischioso la sua inesorabile tela,col fine di accalappiare allo stesso tempo colui che maliziosamente provoca e colui che fatalmente cade nell’altrui provocazione,finendo così entrambi per cadere nella rovinosa tentazione di colui che da sempre usa l’uomo come esca per adescare quanti poi,a loro volta,fragilmente gli prestano il fianco.Attenti dunque,e questo mio avvertimento vale per tutti e per ciascuno,di non prestare mai il fianco alle frecce acuminate di colui che ad ogni costo vuole la rovina dell’uomo,poichè se è vero che colui che ama maliziosamente provocare sara’ sottoposto a severo giudizio,è altresì vero che chi imprudentemente cade nell’ennesimo errore di soccombere passivamente alla provocazione verra’ a sua volta sottoposto a giudizio,perchè malgrado i miei pressanti avvertimenti non ha saputo confidare fino in fondo in CoLui che gli parla,finendo così per essere schiacciato dal peso stesso della provocazione subita! VI AMO GESU’

  35. Nel testo mancano le parole essenziali Cuore e la Mente Provocazione è un’Arma Terribile stessa strategia del ragno,queste sono presenti nel testo originale,non sono riuscito con coppia e incolla,scusatemi ,grazie

  36. Caro Mario la provocazione nel nome del Signore è la stessa arma che Lui usava. Vendi tutto e seguimi…..vieni e vedrai…..ognuno prenda la sua croce….chi ama più sua madre e suo padre di me….
    Attento a non poetizzare la Parola di Dio. E’ una lama a due tagli che divide il bene dal male nella persona.
    solo chi è in mala fede sarà sottoposto a giudizio, anzi è già giudicato.
    Chi sei tu per stabilire chi opera e perché, solo correzione fraterna e pregare, il resto è superbia e insidiosa manipolazione (scandalo ai più piccoli).
    Solo l’Amore resta e su quello saremo giudicati. E ciò che dico è spinto dall’Amore per i fratelli (con i limiti personali).
    Luciano non era mai sceso in dialoghi di basso livello ed essermi permesso di auguragli di rimanere con noi altri lustri, evidenziando qualcosa di anomalo nel suo parlare, è stato solo per l’amore nei suoi confronti.
    Il problema è che non si legge attentamente, e quindi non si dialoga.
    Il resto è personale coscienza con se stesso e con Gesù.
    sempre per voi LIRReverendo

I commenti sono chiusi.