Papa Francesco

Domenica 14 aprile si farà un pellegrinaggio a Roma, oltre all’Angelus speriamo anche di poter partecipare alla Santa Messa presieduta dal Santo Padre Francesco

700bfa5b-d496-4d93-87b2-f934d8af0154_PapaFrancesco8

La relazione filiale con Dio non è come un tesoro che conserviamo in un angolo della nostra vita, ma deve crescere, dev’essere alimentata ogni giorno con l’ascolto della Parola di Dio, la preghiera, la partecipazione ai Sacramenti, specialmente della Penitenza e dell’Eucaristia, e la carità.

Noi possiamo vivere da figli! E questa è la nostra dignità – noi abbiamo la dignità di figli -. Comportarci come veri figli!

Questo vuol dire che ogni giorno dobbiamo lasciare che Cristo ci trasformi e ci renda come Lui; vuol dire cercare di vivere da cristiani, cercare di seguirlo, anche se vediamo i nostri limiti e le nostre debolezze.

La tentazione di lasciare Dio da parte per mettere al centro noi stessi è sempre alle porte e l’esperienza del peccato ferisce la nostra vita cristiana, il nostro essere figli di Dio.

Per questo dobbiamo avere il coraggio della fede e non lasciarci condurre dalla mentalità che ci dice: “Dio non serve, non è importante per te”, e così via.

E’ proprio il contrario: solo comportandoci da figli di Dio, senza scoraggiarci per le nostre cadute, per i nostri peccati, sentendoci amati da Lui, la nostra vita sarà nuova, animata dalla serenità e dalla gioia. Dio è la nostra forza! Dio è la nostra speranza!

(Udienza generale del 10 aprile 2013)

Annunci

13 thoughts on “Papa Francesco

  1. “Oggi la Corea del nord darà via ad una esercitazione missilistica carica di oscuri presagi per il futuro del mondo. L’esercitazione potrebbe essere il preludio per scatenare la guerra nucleare. I paesi vicini alla Corea hanno già cominciato a prendere le precauzioni del caso. Pertanto invito tutti gli uomini di buona volontà ed i gruppi di preghiera a dedicare un giorno al digiuno e alla recita del Rosario, per chiedere la Pace in Asia ed evitare una strage di proporzioni apocalittiche. Non possiamo dimenticare gli effetti delle armi nucleari utilizzate in Giappone durante la seconda guerra mondiale. Ancora oggi, le cicatrici di quella esperienza bellica sono visibili a tutti. L’insegnamento ricavato da simili distruzioni deve essere un monito affinché simili attacchi non si possano ripetersi più. Fate conoscere a tutti l’iniziativa, in risposta ai tanti appelli lanciati dalla Vergine Maria nel corso delle sue apparizioni: “Con la preghiera potete fermare la guerra”. Alla fine di ogni preghiera, o in qualsiasi momento della giornata potete recitare la brevissima preghiera qui sotto proposta:

    “Madre SS. a Te Gesù, sulla Croce, affidò l’intera umanità. Intercedi ai piedi dell’Altissimo, affinché questo preoccupante focolaio di guerra sia presto spento. Per Cristo, nostro Signore. Amen”.

    Grazie di cuore a tutti.

  2. aderisco volentieri di cuore, aggiungo che pregavo gia per le varie tensioni di guerra nel mondo in particolare tra arabi, palestinesi e iraniani contro israele e per le tensioni sociali qui in italia che stanno diventando esplosive

  3. è inutile pregare il cielo è chiuso…parola di profeta…tutte le preghiere che vengono esaudite sono esaudite dal diavolo…Gesù parlando del tempo della fine disse…”le potenze dei cieli saranno sconvolte”…significa che satana opera al posto di Dio…buttate via i rosari le coroncine gli scapolari le medagliette…e prendetemi sul serio…

  4. vi fate coraggio l’uno con l’altro…vi contate siete in tanti e allora pensate di aver ragione…e invece avete torto marcio…voi siete con un piede virgola 99 all’inferno…e solo un miracolo potrà cambiare il vostro destino…

  5. il mio modo di fare lo ritenete troppo sopra le righe…grida, minacce, invettive…quindi dite che sono dal diavolo…la stessa cosa dicevano di Gesù e di Giovanni Battista…io a loro assomiglio e guarda un po quel Giovanni di cui ho ereditato la violenza è stato definito da Gesù il più grande fra i nati di donna…chi ha orecchi per intendere…intenda.

  6. con questo non voglio esaltarmi ma solo dire che faccio il mio lavoro cercando di assomigliare al migliore…e mi pare di riuscirci…i segni ci sono tutti…”sarete odiati da tutti a causa del mio nome”.

  7. TU TE LA CANTI E TU TE LA SONI. TU NON SEI UN PROFETA, UN PROFETA E’ UMILE, TU SEI SUPERBO.

  8. Per David e tutti quelli che si sono fatti paladini dei messaggi di cui abbiamo ampiamente parlato, anche troppo se devo dire.
    Se non fosse un argomento serio sarebbe persino ironico vedere come molti, credendosi degli “eletti” si sono dati da fare a cercare il tanto profetizzato “gesto nefasto del Papa durante la settimana santa”!
    Tutti con l’arroganza di chi crede , in virtù dell’interesse per quelle “profezie”, di avere il “sapere” tra le mani e di potersi elevare al di sopra degli altri.
    Tutti a guardare se il Papa ha salutato soltanto o ha benedetto, se lo ha fatto nel modo consueto o meno, se ha alzato il pollice, se durante la Messa si è inginocchiato. Addirittura ho letto che non avrebbe nominato Giovanni Paolo II nella giornata della Divina Misericordia.
    Già quest’ultima affermazione rivela quanto poco siate stati attenti, perchè Papa Francesco ha ricordato che Giovanni Paolo II è morto alla vigilia di questa festa rimarcandone il legame che il suo predecessore ha avuto con questa ricorrenza.
    Tanta è stata la foga nel difendere i “messaggi” di cui sopra e nel cercare il famoso “gesto nefando del Papa” scrutando ogni sua mossa e rapportando il tutto con i gesti usuali della Chiesa, perdendosi in un ginepraio senza senso. Nessuno si è però scandalizzato di quei “messaggi” a cui credono ciecamente nel vero senso della parola. Tanto inebriati da non notare una cosa più nefasta del pollice alla “Fonzie” del Papa, ossia la banalizzazione del sacramento, e qui ripeto SACRAMENTO, della confessione. Pare , sempre da quelle fonti, che basterebbe una preghiera indicata sempre nei messaggi per essere perdonati. Quanto pericolo ci vedo in questa cosa!!!!!
    Io di nefando ci vedo solo questo. Un saluto e una preghiera per voi.

  9. Oggi durante l’adorazione eucaristica, pregheremo per la pace in Asia ma soprattutto perchè chi governa la Corea, sia illuminato dallo Spirito Santo. In quanto a te David…….torna da dove sei venuto, come scrivevo qualche giorno fa, la puzza di zolfo esce dal pc, quando leggo i tuoi commenti,che peraltro sono ripetitivi e tu saresti Giovanni……………ma fammi il favore .

I commenti sono chiusi.