Qual è la differenza tra Dio e superman

di Salvatore Di Fazio

Superman

Un giorno, dopo una chiacchierata con mio padre, mi viene fatta questa domanda «che differenza c’è tra superman e Gesù Cristo?».
Devo ammettere che sono rimasto mascella-sul-tavolo per almeno 5 minuti; poi abbiamo iniziato a ragionarci insieme e le risposte sono venute via via alla luce.
Può sembrare una domanda stupida, forse anche inutile, ma è una domanda che in tanti si fanno. Tanto per citarvi degli esempi:
http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20110423044600AA0lARW
http://conversazionisulfumetto.wordpress.com/2012/05/16/leggendo-superman-con-panorama/
Ma allora io credo in Gesù Cristo o in Superman? Ma vince veramente Superman?
Questa notte potrei non dormire.
Proverò a fare una comparazione punto per punto e vedremo se questo Superman è veramente Dio oppure no.
Similitudini
Il nome
Il nome Kal-El, nome kryptoniano di Superman, significa Kal-Dio infatti la particella el in ebraico vuol dire Dio, quindi «Kal è Dio» potrebbe essere una traduzione accettabile. Tutti sappiamo anche che Gesù in ebraico vuol dire «Dio salva».
Missione
Nel trailer inserito in questo post, verso la fine, si sente Jor-El, padre di Kal-El, dire: «Anche se sei stato allevato come un essere umano, tu non sei uno di loro. Possono essere un grande popolo, Kal-El, desiderano esserlo… manca soltanto la luce che mostri loro la strada. Per questo motivo soprattutto, per la loro capacità di bene, gli ho inviato te, mio unico figlio…»
Possiamo ammettere che la missione e la particolarità di figlio unico concidono e le parole di Jor-El sono alquanto toccanti.
La missione di Kal-El è quella di liberare il mondo dal male e migliorare gli essere umani.
Resurrezione
Ebbene sì, anche Superman resuscita, in realtà si trova in uno stato comatoso e resuscita per ricominciare a salvare il mondo: http://en.wikipedia.org/wiki/The_Death_of_Superman
Differenze
Esistono anche altre similitudini ma andiamo con le differenze
Le differenze, ovviamente, sono migliaia e non saprei veramente da dove cominciare
Iniziamo dalla storicità. Superman è un personaggio dei fumetti e lo è sempre stato, Gesù Cristo è un personaggio storico, realmente esistito, nato nell’anno 0 a Betlemme da Giuseppe e Maria.
Tolti i Vangeli canonici, che sono documenti storici, vi sono molteplici documenti che ne attestano l’esistenza storica e le testimonianze tramandate da quando è resuscitao.
Superman “resuscita” per continuare la sua missione, Gesù resuscita per dimostrare d’aver portato a termine la sua missione e far sapere a tutti che lui è Dio!
E’ evidente come Superman resuscita come un qualsiasi personaggio mitologico. Cristo, no.
Anche la resurrezione di Cristo è un fatto storico di cui abbiamo testimonianza (Atti2, 2Pietro 1 … etc)
Superman non da ai cattivi possibilità di pentirsi e cambiare il loro modello di vita e diventare buoni. Superman punisce i cattivi (cattivi secondo le sue personali opinioni).
Cristo dà la possibilità ai «cattivi» di redimersi, fino alla fine (ricordiamoci di Giuda)!
Non li condanna. Aspetta amabilmente la loro conversione.
Tutti hanno la possibilità di convertirsi, anche i farisei, i scribi, i dottori…..
Per concludere (ma ce ne sarebbe ancora da scrivere), Superman non ha mai ammesso che è Figlio di Dio, cosa che Gesù Cristo ha fatto più volte e in svariati modi.
x approfondire
http://www.komix.it/page.php?idArt=5089

Annunci

10 thoughts on “Qual è la differenza tra Dio e superman

  1. c’è un altro modo di comunicare con voi?se si ,la mia email l’avete;è inquietante sapere che c’è un oscuro individuo sempre in agguato

  2. Sonia è lo stesso; l’oscuro individuo ha bisogno di provocare e di sentirsi a suo modo amato in questo modo e noi cristianamente lo aiutiamo piano piano a convertirsi. Noi non sappiamo chi è però sono solo problemi suoi . Noi siamo aperti alle sue parole: amiamolo come Gesù ci ha chiesto di amare tutti. Un caro saluto ciao

  3. Come disse uno dei fantastici 4!!
    Ma dai adesso anche le massime. Per favore portatelo al Circo Massimo, una bella sceneggiatura da pagliaccio e vai coi trapezisti. Opla! giravolta, opla!
    E la notte calò….
    IRReverendo

  4. Appunto in me c’è ironia perché il Diavolo non può prevalere, e l’ironia mette in risalto le incongruenze di chi parla e non ascolta. Ti voglio bene Pierino, nonostante quello che dici (o vaneggi?) Lasciati aiutare, non avere paura, e se ti salta la mosca al naso, non resta che rivolgersi all’uomo ragno.
    con te IRReverendo

  5. Questo post é stato scritto da qualcuno che non ha mai tenuto un fumetto di Superman in mano.

    Tutta la parte finale, in cui si suppone che Superman sia un punitore integerrimo che non fornisce possibilità di redenzione ai criminali che persegue, è una delle teorie più sbagliate e pressappochiste che abbia mai sentito.

    Ad ogni modo, Kal-El venne creato da Jerry Siegel e Joe Shuster, due autori ebrei praticanti, proprio in risposta al superuomo nazista. È del tutto naturale, dunque, che nelle sue origini siano racchiusi aspetti tipici dell’ebraismo.

    Superman era ed é l’antitesi del male che dilagava in Europa. Laddove il superuomo nazista si prodigava nel superare gli altri e creare una netta distinzione tra ‘forte’ e ‘debole’, Kal-El si ingegna per annullare questa divisione per classi, sostenendo che dovere del forte è aiutare il più debole nel momento di necessità.

    Superman, per certi versi, invidia il debole, pronto a lottare fino all’ultimo respiro nonostante la misera forza che Dio gli ha donato. Superman fa propri gli ideali di una famiglia umana che ha sempre agito nella correttezza e nella tolleranza del prossimo.

    Superman non punisce nessuno. Superman rispetta la giustizia dell’uomo, sentendosi in obbligo verso una società a cui non appartiene, ma che ha accettato di buon grado la sua diversità.

    Su questo argomento, sono stati scritti interi tomi. L’interesse verso un Superman rapportato con religioni o leggi della fisica, ha prodotto libri su libri che analizzano nello specifico l’argomento. Per questo, prima di scrivere un pezzo sul tema, sarebbe bene usare agli autori (professionisti altamente preparati che davvero si interessano di teologia) la cortesia di leggere le loro opere.

    Un consiglio per il futuro che, spero, non sia preso Solo come una sterile polemica.

  6. Ciao! Sono un lettore di fumetti più che un religioso praticante, ma visto il tema di questa discussione vorrei dire la mia: concordo con il commento qui sopra, Superman non è un giustiziere. Superman fa giustizia nell’ambito più alto del termine. Assicura i criminali alla giustizia perché agisce secondo la legge degli uomini che rispetta ma non fa mai ricorso alla violenza, rispetta la vita in tutte le sue forme, da questo punto di vista assicura sempre al suo nemico la possibilità di redimersi.

    Poi per il resto Superman è la versione supereroistica di Gesù, viene mandato dal padre in un modo nel quale ha straordinari poteri, viene mandato per ispirare l’umanità a più alti ideali e viene cresciuto da una coppia di umani ai valori del bene, della giustizia e della verità.

    Superman rappresenta l’ideale più alto e in definitiva è un concetto morale.

I commenti sono chiusi.