Siate pronti… per risorgere con Cristo

di Tony Puglisi

Resurrezione - Raffaellino del Garbo

Mercoledì scorso è giunta la notizia a un mio amico della morte di suo cugino, un giovane ventiseienne morto in un incidente a pesca che lascia oltre che una moglie anche un bambino di sei mesi.

Tra la costernazione della famiglia e i soliti dubbi che umanamente vengono tipo “dov’era DIO ?” e le solite frasi del tipo “godiamoci la vita” oppure “Non siamo niente” e la malinconia personale che viene sempre quando si sente di una morte di una persona così giovane, mi è venuta l’ispirazione di questo articolo in vista della prossima Pasqua che dovrebbe ricordarci che la visione nostra da cristiani cattolici è sempre fissata nella resurrezione e nella vita eterna anche quando lutto e separazione distruggono la nostra vita.

Ringraziando DIO non ho mai, fino ad ora, vissuto un lutto così grave, non credo ci sia un lutto peggiore di quello della perdita di un figlio, per quello ho sempre avuto compassione di Maria Santissima che stando dritta davanti la croce vedeva suo figlio spegnersi lentamente senza poter far nulla.
Ricordo di aver persino pianto la prima volta che mi fu raccontato della strage degli innocenti e mi sono umanamente chiesto anche io perché DIO permettesse tutto questo male.

Poi crescendo e facendo un po’ “l’autodidatta” in campo religioso mi ha fatto imbattere in tante idee, da chi spara profezie distruttive e di sventura a chi parla con i morti a chi parla sempre all’infinito come se non dovesse morire mai.

Per mia natura ho sempre pensato tanto alla morte, penso che sia il miglior modo per apprezzare la vita, gli affetti, l’amore, la natura.
Ma anche per riflettere al fatto che abbiamo un posto preparato nel regno di DIO dove non ci saranno lacrime ne lamenti e dove saremo tutti felici.

Mi ha fatto riflettere al fatto di essere pronti “perché non sappiamo ne il giorno ne l’ora” e che questo essere pronti all’incontro col creatore deve essere la prima priorità verso tutto e tutti proprio perché non sappiamo quando questo incontro avverrà.

Spesso, specialmente in questi tempi si odono profezie riguardo nuove guerre e patimenti, fine del mondo, carestie, distruzioni…
Non so quanto esse possano essere vere o meno, ma so che non mi importa più di tanto perché l’importante è essere pronti, amo fare sempre un esempio : Mettete caso che io sapessi con sicurezza che domani avvenisse la venuta di Gesù, ma che morissi tra cinque minuti quale sarebbe la mia priorità?
L’importante è essere pronti.

Un’obiezione che spesso mi viene fatta da amici credenti e fan della nostra pagina “L’amore di Gesù e Maria Trionfa sempre” è “ma io non ho paura di perdere la vita, ho paura per la separazione e vedere i miei parenti soffrire e morire”.
E’ vero, sarebbe una grande ipocrisia dire a qualcuno di non piangere la separazione anche se la fede ci imporrebbe di farlo, Gesù stesso pianse davanti la tomba di Lazzaro, e anche se non credo che egli pianse la separazione (stava per resuscitarlo !!) ma pianse sulla condizione di miseria umana che vede l’uomo morire e soffrire, Gesù comunque si commuove dinnanzi alla morte e Lazzaro non è l’unico caso di resurrezione terrena che fece Gesù.

Gesù orienta in nostro sguardo a quella che sarà la vita futura (Oggi stesso sarai con me in paradiso) , invitandoci a essere pronti per non sprecare il nostro tempo (e nemmeno la nostra eternità) separati dai nostri cari e dal sommo bene che è DIO stesso.

L’invito è quindi di farci trovare pronti per non passare attraverso sale di attesa (Purgatorio) o di sviare completamente strada (inferno) ma di entrare direttamente in Paradiso attraverso la porta preferenziale che è la santità.

Ci invita a essere da esempio per chi ci vede (luce del mondo) e di pregare per i moribondi, per i parenti, per gli amici e per le anime del purgatorio affinché anche loro possono entrare in quella grande casa con milioni di miliardi di stanze preparate per noi, affinché la nostra stanza non rimanga vuota per un periodo temporaneo o per l’eternità.

Il lutto sconvolge le nostre vite ma la Pasqua viene per ricordarci che in questa terra tutto è di passaggio e nulla è per sempre (morte e lutto compresi) che c’è un nuovo inizio che ci aspetta, una terra promessa, una vita eterna, un sole che non tramonta, un corpo che trasfigurato dalla luce Divina non vedrà mai la corruzione.

E in questo Maria Santissima ne è un chiaro esempio, essendo la prima creatura che ha usufruito di questo enorme dono da parte di DIO, un dono che dev’essere un esempio per tutti noi e un invito a desiderare di partecipare a questa enorme comunità che è la famiglia di DIO e a non disperare nelle separazioni, anche se sono gravi come quella che ci vede separarci dai figli o dai genitori.

Un giorno, abbiate fede ci ritroveremo tutti insieme in paradiso a festeggiare una domenica infinita in cui potremmo stare uniti come abbiamo sempre desiderato, e troveremo un senso a questa vita in cui non si vive ma si sopravvive, in cui si lotta, si soffre si fanno sacrifici finché morte non ti viene a prendere e sembra tutto vano.
Troveremo un senso al vivere separati dai nostri cari e dal lottare ogni giorno col sudore della fronte per proteggerli anche se sappiamo di essere così fragili.

Un giorno troveremo un senso a tutto questo e allora sarà Pasqua.

Dio vi benedica.

Pax et Bonum

volantino pellegrinaggi 2013 completo

Annunci

27 thoughts on “Siate pronti… per risorgere con Cristo

  1. Mettete caso che io sapessi con sicurezza che domani avvenisse la venuta di Gesù, ma che morissi tra cinque minuti quale sarebbe la mia priorità?
    L’importante è essere pronti.

    Bellissima e profondissima questa riflessione…
    grazie Annalisa

  2. Grazie della bellissima lettera. Buona Pasqua in Cristo risorto e buon Pellegrinaggio. Che Dio ti protegga.

  3. si condivido appieno.. certo non è facile ripartire dopo un lutto cosi grande ma come dici tu alla fine non ci saran piu lacrime ma gioia eterna. buona santa pasqua.

  4. è tragico per me leggere questa pagina in cui si attesta la vostra volontà di trovarvi pronti ad ogni evenienza…l’ora è giunta di andare incontro allo sposo per l’incontro definitivo con Gesù nella gloria…mentre voi siete caduti nell’inganno della regina della pace che vi ha promesso un’era di pace e l’avvento della civiltà dell’amore…il demonio con questo pretesto ha fatto in modo che voi non vi accorgiate dell’immineza dell’ora cruciale…che beffa…

  5. State pronti perchè non sapete ne il giorno ne l’ora; meno male che il Signore ha pensato anche a questo : provate a immaginare se con la nostra mente limitata da tante cose sapessim0 anche il giorno e l’ora; pensate al disastro che ne conseguirebbe. Personalmente io ho paura di morire ma nello stesso tempo affido tutto a Gesù e a Maria la mia vita e tutti i miei problemi e credetemi sono tanti. Ho imparato ad apprezzare di più tutto quando 3 anni fa ho avuto una pancreatite acuta che mi ha lasciato il diabete e varie conseguenze di altro genere. Gesù e Maria sono grandi e quando sarà l’ora del passaggio saranno li ed in base ai nostri comportamenti durante la vita verremmo giudicati. Ecco il vero problema che ancora assilla me e magari altre persone. Ho fatto sempre il bene? Mi sono comportato secondo i desideri di Cristo ? Una parola per David : non ti rendi conto che continui con questi messaggi inquietanti che sicuramente non aiutano soprattutto te a superare le tue tenebre ? di nuovo Buona Pasqua

  6. Fino ad ora non hai fatto niente per far capire che sei il versetto 6 del capitolo 25 di matteo . Ciao e buona Pasqua

  7. gli occhi sono chiusi, le orecchie turate, il cuori induriti…anche se venisse Gesù e predicasse le stesse cose di 2000 anni fa voi non lo ascoltereste perche non siete pecore del suo gregge…

  8. INVITO AL BANCHETTO DI NOZZE

    C’è una parabola di Gesù che fa particolarmente spavento, una parabola piena di riferimenti per i giorni nostri, una parabola che riguarda ognuno di noi sia che siamo religiosi o meno, che siamo buoni o cattivi, che siamo lontani o vicini…è la parabola del banchetto di nozze. In questa parabola ci viene detto con disarmante semplicità e chiarezza che nei giorni della fine Dio sarà rifiutato dai suoi, che questi per quanto persone buone e buoni testimoni della Sua parola saranno messi a morte…ci viene detto che la chiesa sarà distrutta…ci viene detto che al banchetto di nozze saranno invitati i perduti…ci viene detto che saranno spinti con vigore ad entrare…ci viene detto che questi ultimi saranno chiamati a riacquistare la dignità….e ci viene detto che chi non lo farà sarà cacciato fuori. Ecco la parabola nelle due versioni di Matteo e Luca…

    Il regno dei cieli è simile a un re che fece un banchetto di nozze per suo figlio. Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non vollero venire. Di nuovo mandò altri servi a dire: Ecco ho preparato il mio pranzo; i miei buoi e i miei animali ingrassati sono già macellati e tutto è pronto; venite alle nozze. Ma costoro non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri affari; altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero. Allora il re si indignò e, mandate le sue truppe, uccise quegli assassini e diede alle fiamme la loro città. Poi disse ai suoi servi: Il banchetto nuziale è pronto, ma gli invitati non ne erano degni; andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze. Usciti nelle strade, quei servi raccolsero quanti ne trovarono, buoni e cattivi, e la sala si riempì di commensali. Il re entrò per vedere i commensali e, scorto un tale che non indossava l’abito nuziale, gli disse: Amico, come hai potuto entrare qui senz’abito nuziale? Ed egli ammutolì. Allora il re ordinò ai servi: Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti. Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti. (Mt 22,1-14)

    Un uomo diede una grande cena e fece molti inviti. All’ora della cena, mandò il suo servo a dire agli invitati: Venite, è pronto. Ma tutti, all’unanimità, cominciarono a scusarsi. Il primo disse: Ho comprato un campo e devo andare a vederlo; ti prego, considerami giustificato. Un altro disse: Ho comprato cinque paia di buoi e vado a provarli; ti prego, considerami giustificato. Un altro disse: Ho preso moglie e perciò non posso venire. Al suo ritorno il servo riferì tutto questo al padrone. Allora il padrone di casa, irritato, disse al servo: Esci subito per le piazze e per le vie della città e conduci qui poveri, storpi, ciechi e zoppi. Il servo disse: Signore, è stato fatto come hai ordinato, ma c’è ancora posto. Il padrone allora disse al servo: Esci per le strade e lungo le siepi, spingili a entrare, perché la mia casa si riempia. Perché vi dico: Nessuno di quegli uomini che erano stati invitati assaggerà la mia cena. (Lc 14,17-24)

    Io credo che gran parte della parabola sia già stata consumata…credo che Dio abbia già fatto gli inviti ai cristiani dell’ultima ora…credo che questi abbiano eluso l’invito essendo rapiti dalle seduzioni del Maligno…credo che la chiesa, abbandonata da Dio, sia stata invasa dalle armate di Satana e distrutta…credo infine che i testimoni della Sua parola siano stati tutti, spiritualmente, passati a fil di spada. Ora il Signore incarica i suoi servi di porgere gli inviti ai perduti e spingerli ad entrare, l’ultima chiamata è per i giovani di questa generazione a cui è stata negata la luce per vedere la via della salvezza, per i peccatori di ogni specie, gli stolti, gli empi, i Giuda del nostro tempo e tutti coloro che erano “fuorilegge” secondo i canoni della nostra chiesa. Il Signore estende a chiunque il suo invito…c’è posto per tutti, atei compresi, per tutti coloro che intendono ravvedersi. L’aver scoperto che in questo tempo maledetto anche i santi vanno all’inferno, che per quanto possiamo pregare e fare opere buone se non prendiamo le distanze dal potere malefico di questo clero saremo gettati con loro nello stagno di fuoco, che i cristiani che si rifiutano di vedere i segni dei tempi e di andare incontro allo sposo sono destinati al supplizio eterno…l’aver scoperto tutto questo ha avuto nel mio cuore l’effetto devastante di un “undici settembre” e raso al suolo ogni speranza. Terrificante sentire Gesù definire il Papa, i vescovi, i sacerdoti, i religiosi dei nostri giorni, coloro che predicano la Sua parola, coloro che parlano nel Suo nome…”assassini”.

  9. Il giorno del giudizio Gesù ti dirà…”Annalisa perché ti sei prostrata agli idoli, perché hai servito divinità straniere, non sai che io sono un Dio geloso? Non ho forse detto…”io sono la luce del mondo chi segue me non cammina nelle tenebre”…perche ti sei lasciata sedurre da false luci del cielo. Non ho forse detto…”Ipocriti! Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo? E perché non giudicate voi stessi ciò che è giusto?” …perchè invece di valutare da sola il buono e il cattivo ti sei lasciata guidare dai falsi profeti. Non ho forse detto…”Se qualcuno vi dirà “ecco, il Cristo è qui, è là” non ci credete. Sorgeranno infatti falsi cristi e falsi profeti e faranno grandi portenti e miracoli così da indurre in errore anche gli eletti. Se dunque vi diranno “è nel deserto” non ci andate “è in casa” non ci credete”…perché sei andata a medjugorie, a lourdes, a roma se io ti ho detto di non muoverti.

    Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità.

  10. abbiate pazienza…l’ho perfezionata…

    Il giorno del giudizio Gesù ti dirà…”Annalisa perché ti sei prostrata agli idoli, perché hai servito divinità straniere, non sapevi che io sono un Dio geloso? Non ho forse detto…”Io sono la luce del mondo chi segue me non cammina nelle tenebre”…perche ti sei lasciata ammaliare dalle false luci del cielo?

    Non ho forse detto…”Ipocriti! Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo? E perché non giudicate voi stessi ciò che è giusto?” …perchè Annalisa invece di valutare da sola il buono e il cattivo ti sei lasciata guidare dai falsi profeti della tua chiesa.

    Non ho forse detto…”Se qualcuno vi dirà “ecco, il Cristo è qui, è là” non ci credete. Sorgeranno infatti falsi cristi e falsi profeti e faranno grandi portenti e miracoli così da indurre in errore anche gli eletti. Se dunque vi diranno “è nel deserto” non ci andate “è in casa” non ci credete”…perché Annalisa sei andata a medjugorie, a lourdes, a roma se io ti ho detto di non muoverti e perché hai creduto loro?

    Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità.

  11. Caro David, non capisco questo tuo astio contro Annalisa. TI DA FASTIDIO CHE PARLI CHIARO? Ogni volta tu ti contraddici da solo. E’ proprio Maria da medjiugorje che in molti suoi messaggi di questi ultimi 30 anni di apparizioni (non dire che sono troppi perchè c’e stato un caso in Francia che è apparsa per 56 anni) che ci mette in guardia contro Satana quuindi siamo allenati e vaccinati . Ti dico un altra cosa. Nessuno di noi sa con precisione se riuscirà ad entrare al banchetto di nozze. Però sa che conil proprio comportamento nella vita cercherà di farlo e con l’amore MISERICORDIOSO RIPETO MISERICORDIOSO DI GESU’ verrà aiutato . Tutti sappiamo che è una cosa che dipende solo da noi, quindi smettila di parlare di distruzione e vedi di cominciare invece a a costruire.

  12. Alleluja!!!..Gesù è risorto!!..ricolmi di ogni gioia e benedizione i vostri cuori!!!.. Buona e Serena S.Pasqua a tutti. . 😉

  13. non ho alcun astio per annalisa ma solo amore….quello vero che si preoccupa per la sua salvezza etrna e per quella di tanti che la seguono…voi non distinguete la destra dalla sinistra…

  14. il giorno del giudizio Gesù il Cristo ti dirà..”David perchè non hai portato rispetto alla mia Santissima Mamma Maria?
    David perchè non sei andato a ringraziarla per aver concesso al mondo, a te, ,la salvezza attraverso la mia venuta per il suo incondizionato Sì alla richiesta di Mio Padre.?
    David come non bastasse hai anche aggiunto il disprezzo nelle tue parole contro di Lei.
    David pur con la Mia infinita Misericordia non posso perdonarti..
    eppure la Mia dolcissima Mamma Maria ha rivolto gli occhi suoi verso di te e mi sta invitando a darti una possibilità..per amor suo te la concedo!!!
    AVE… O MARIA;
    PIENA DI GRAZIA
    IL SIGNORE E’ CON TE..!!!!

  15. …ma il centro si e non sei tu, esci da questo post e rispetta i defunti, l’ho detto e lo ripeto, più che pierini mi sembri pierino, dai le barzellette non fanno più ridere, Cambia ariel, o uriel? Forse lo conosci meglio.
    IRreverendo

  16. chi parla da anonimo lascia il tempo che trova…se volete discutere mettete nome e cognome e metteteci pure la faccia come faccio io per la causa di gesù cristo…voi fate salotto io rendo testimonianza…

  17. Mi sembra che hai terminato gli argomenti, adesso vanti presunta testimonianza, ma speriamo che non devi cambiare nome. La cara Annalisa, che è un’amica, ha la mia email. Non si dà in “pasto” il proprio nome ai “profeti”, si rischia. Ricordati che on line è un mondo virtuale, ma spietatamente reale. E visto i brutti incontri che si fanno…..meglio essere prudenti. E’ meglio che fai un corso di arredatore, così invece di salotti, cambi mestiere. Il “profeta”, anche se falso non ti si addice.
    per te sempre IRReverendo

  18. a proposito il quadro new aggeante che hai sul profilo,,,,cambialo!
    sempre per te IRReverendo

  19. a me non piace cambiare…io sono fedele al Gesù del vangelo voi lo avete tradito con quello misercordioso di suor faustina, quello della valtorta e mille altri ancora…io sono fedele a Maria madre di Gesù del vangelo…voi l’avete tradita con le numerose marie delle apparizioni…così pure resto fedele alla mia immagine sul logo…

  20. fedele nei secoli dei secoli….come sgabello del Principe di questo mondo
    IRReverendo

  21. CARO DAVID, SECONDO ME IL PROBLEMA E’ QUESTO ; PARLI E SCRIVI TROPPO E PREGHI POCO CIAO.

  22. david sii un po’ umile….se sei fedele al Vangelo lo sei della Chiesa e se la Chiesa valuta e approva le apparizioni che paura hai?
    medjugorje non è approvata ma è sotto osservazione e la Chiesa non si oppone ai pellegrinaggi perchè la ritiene una cosa buona, ma non può pronunciarsi perchè le apparizioni sono ancora in corso. sii più docile come voleva Gesù….come bambini

I commenti sono chiusi.